Sono oltre settantamila in Italia i giovani agricoltori al di sotto dei 34 anni di età che operano come imprenditori, coadiuvanti familiari o fanno parte di cooperative sociali. Secondo una ricerca diretta da Coldiretti (Confederazione Nazionale Coltivatori Diretti), il settore agricolo mostra il tasso di crescita più elevato per quanto riguarda l'occupazione giovanile, con un aumento generalizzato di oltre il 35% rispetto all'anno precedente (il 2014). Le aziende agricole condotte da under 34 hanno una superficie superiore del 54% rispetto alla media e un fatturato maggiore del 75%.

 

 

I settori in cui operano sono i più disparati: dalla trasformazione dei prodotti alla vendita diretta fino ad attività ricreative come la cura dell'orto e lezioni di cucina. Sempre più under 40, riscoprono il piacere dell'orto e del giardinaggio, per produrre alimenti sani (soprattutto dopo l'avvertimento lanciato dall'Organizzazione Mondiale della Sanità sulle carni rosse lavorate, che potrebbero essere cancerogene) e a chilometro zero. Chi vive in città, però, non può permettersi di coltivare un appezzamento di terreno e spesso si deve accontentare di prodotti dalla dubbia provenienza. Per questo motivo, due giovani ragazzi pugliesi hanno lanciato Ortomanager, una piattaforma online che permette all'utente di "coltivare" il proprio orto personale direttamente dal pc di casa.

 

 

Che cosa è Ortomanager

Nato da dall'idea di due giovani pugliesi trapiantati a Milano ed esperti di Marketing e Comunicazione digitale, Ortomanager è un servizio che permette all'utente di diventare imprenditore-manager del proprio orto "virtuale". Se non si ha a disposizione un terreno per coltivare autonomamente i prodotti agricoli, la piattaforma web mette a disposizione dell'utente diversi tipi di coltura, dalle più disparate parti d'Italia, e potrà scegliere di produrre quella a lui più congeniale. La coltivazione sarà affidata ad agricoltori specializzati, che produrranno a nome dell'utente e una volta completata la raccolta, spediranno i frutti della terra direttamente a casa, con la possibilità di personalizzare l'etichetta. L'imprenditore potrà seguire ogni fase della coltivazione, dalla semina alla trasformazione finale, sul proprio account personale.

 

 

Come funziona

Per poter iniziare a coltivare il proprio "orto" è necessario iscriversi a Ortomanager: la registrazione può essere effettuata o tramite l'account di Facebook o utilizzando la mail personale. Dopo aver completato l'iter iniziale, per poter dare vita al proprio FantaOrto è necessario entrare nella sezione Vivaio, dove sarà possibile scegliere quali prodotti coltivare. Logicamente l'utente troverà nel Vivaio frutta e verdura di stagione, poiché ogni prodotto deve rispettare le certificazioni di coltivazione biologica (nella maggior parte dei casi).

 

 

Dopo aver deciso quali piante seminare, l'utente dovrà scegliere la quantità, il ciclo produttivo, la tipologia di trasformazione e l'etichetta da affiggere ai propri articoli. L'utente potrà produrre marmellate, sughi e conserve, sempre con un occhio di riguardo verso la natura e la coltivazione a chilometro zero. Completato l'acquisto dei vari prodotti (broccoli, pomodori, melanzane, arance della Sicilia e olive del Garda) l'utente potrà controllare l'avanzamento dei lavori nella sezione Orto: sarà direttamente il contadino ad informarlo sulle attività svolte quotidianamente. Dopo la raccolta e la trasformazione, le confetture e le marmellate sono etichettate e spedite direttamente a casa dell'imprenditore-manager, che potrà così gustare i veri sapori della terra.

Modalità d'acquisto

 

 

L'utente ha diversi modi per poter acquistare gli articoli da coltivare: o pagando direttamente in euro o usando dei crediti che possono essere comprati dallo shop online. L'acquisto tramite crediti è conveniente nel caso in cui si debba produrre una grossa quantità di articoli. Se l'utente non vuole coltivare il proprio orto, può acquistare direttamente dallo shop online le marmellate e i sughi già confezionate dalle aziende agricole affiliate con Ortomanager.

Un canale di comunicazione sempre aperto

Nella sezione Mail, l'utente potrà scambiare informazioni direttamente con il contadino, chiedendogli notizie sulle coltivazioni e sui tempi di raccolta. Inoltre, grazie all'attiva community presente sui social network sarà possibile ottenere consigli e informazioni dagli utenti che hanno già usufruito del servizio offerto da Ortomanager.

Filiera corta

 

 

Nel rispetto del lavoro dell'agricoltore, Ortomanager pubblica per ogni prodotto la quota destinata al contadino. Mettendo direttamente in contatto coltivatore e consumatore, la filiera produttiva si accorcia aumentando i margini di guadagno per tutti i personaggi impegnati nell'affare. In questo modo, l'agricoltore è incentivato a produrre prodotti di qualità e l'utente è felice di gustare prodotti sani e sicuri.

Entrare a far parte della rete

 

 

Ogni azienda agricola può entrare a far parte di Ortomanager, l'importante è rispettare pochi e semplici regole: produrre verdura e frutta rispettando i ritmi stagionali, informare l'utente su tutti i passaggi del ciclo produttivo, affinché non nasca nessun tipo di querelle. Nella sezione I nostri attuali fornitori, è possibile consultare i nomi delle varie aziende agricole che hanno sposato il progetto di Ortomanager.

A cura di Cultur-e Costruisci il tuo futuro con la connessione Fastweb