ChiudiChiudi Questo sito usa cookies di profilazione, propri e di terzi, per adeguare la pubblicità alle tue preferenze.
Clicca qui per maggiori informazioni o per conoscere come negare il consenso. Se chiudi questo banner o accedi ad altri elementi della pagina acconsenti all'uso dei cookies.
  • cerca in
    #Tutto #News #Comunicati
News

Emergenza Coronavirus, le iniziative di Fastweb

News 24/03/2020
Tutte le azioni messe in campo dall'azienda

Huawei e Fastweb offrono 500 tablet e smartphone pronti all'uso per le strutture ospedaliere di Lombardia e Veneto. Pazienti e familiari da oggi più vicini - Comunicato del stampa 24 marzo

Le due aziende hanno aderito a Solidarietà Digitale, l'iniziativa del Ministero per l'Innovazione Tecnologica e la Digitalizzazione, offrendo 500 fra tablet e smartphone dotati di SIM Fastweb per i pazienti delle due regioni.  

Huawei e Fastweb donano 500 fra tablet e smartphone alle strutture ospedaliere della Lombardia e del Veneto, equamente divisi fra le due Regioni. I dispositivi saranno a disposizione nei prossimi giorni dei malati affetti da Covid-19 in modo da permettere la comunicazione e la vicinanza, benchè virtuale, con i familiari.  Tutti i 500 device saranno dotati di SIM voce e dati Fastweb e saranno forniti già configurati e pronti per l'utilizzo. 

Uno degli aspetti critici segnalati dagli operatori sanitari è proprio quello dell'isolamento dei malati dai propri cari, in una fase di grande di sofferenza; obiettivo di questa iniziativa è di offrire un supporto psicologico grazie alla tecnologia.

Il contributo si inserisce in una serie di iniziative piu' ampie che le due aziende stanno mettendo in campo, anche in risposta all'appello lanciato dal Ministro per l'Innovazione Tecnologica e la Digitalizzazione Paola Pisano con l'iniziativa Solidarietà Digitale.

I modelli forniti sono i tablet HUAWEI Mediapad T5 10 LTE e gli smartphone HUAWEI P30 lite.

Fastweb dona 300.000 euro - Comunicato stampa del 16 marzo

Per fronteggiare l'emergenza Coronavirus e sostenere il sistema sanitario nazionale Fastweb ha deciso di donare 100 mila euro a ciascuno degli ospedali che in questo momento si trovano in prima linea per fermare la diffusione del virus: l'IRCCS Ca' Granda Ospedale Maggiore Policlinico di Milano, l'IINMI Lazzaro Spallanzani Istituto Nazionale Malattie Infettive di Roma e l'Azienda Ospedaliera Universitaria Consorziale Policlinico di Bari.

I fondi saranno devoluti per l'acquisto di macchinari e di materiale sanitario nonché per l'allestimento di posti in terapia intensiva per il trattamento di pazienti affetti da COVID – 19.

"In questo momento così delicato per il nostro Paese abbiamo deciso di sostenere concretamente tre poli sanitari d'eccellenza perché l'emergenza riguarda tutti noi, da nord a sud – ha dichiarato Alberto Calcagno, amministratore delegato di Fastweb. Il sistema sanitario italiano è tra i migliori al mondo ma in questo momento di estrema difficoltà dobbiamo tutti impegnarci per aiutare medici, infermieri, rianimatori a svolgere il loro lavoro nel migliore dei modi affinché il nostro Paese possa presto superare l'emergenza".

Fastweb ha esteso la raccolta fondi anche a tutti i propri dipendenti che fino al 17 marzo potranno anche loro sostenere l'iniziativa scegliendo di donare da 1 a 4 ore di lavoro. Al termine della raccolta la società destinerà i fondi, che si sommeranno così a quelli già devoluti, ripartendoli equamente fra i tre ospedali.

Fastweb dona 1 milione di Giga – News del 13 marzo

A partire da oggi venerdì 13 marzo Fastweb mette a disposizione gratuitamente a tutti i clienti residenziali e p.iva che hanno sottoscritto un'offerta mobile voce ricaricabile 1 milione di Giga di traffico Internet che potranno essere condivisi da tutta la community fino al loro esaurimento. Terminato il maxi plafond, i clienti Mobile riprenderanno a utilizzare normalmente i dati inclusi nella loro offerta.

Per accedere ai Giga extra i clienti non dovranno fare nulla. Il plafond di dati previsto nel piano tariffario sottoscritto da oggi, a partire dalle ore 12:00, non verrà più eroso proprio per consentire a tutti i clienti Mobile di Fastweb di utilizzare il traffico dati condiviso.

Inoltre, attraverso la pagina riservata MyFastPage e su questa pagina sarà possibile in ogni momento visualizzare il contatore dei Giga già utilizzati dalla community.

Le iniziative di Fastweb per la Business Continuity – News del 13 marzo

Fastweb con riferimento specifico alla gestione dell'emergenza COVID-19 si sta attenendo scrupolosamente alle disposizioni delle ordinanze emesse a livello nazionale e regionale emanate per il contenimento del contagio. Fastweb dispone di un Modello Organizzativo in cui il proprio personale dipendente ed il personale di aziende che operano per conto di Fastweb, agiscono in maniera coordinata e sinergica ed è quindi preparata ad affrontare situazioni di emergenza con l'obiettivo di garantire la continuità del business e la fornitura di un servizio utile e necessario ai cittadini e alle aziende clienti. Fastweb ha quindi adottato un modello operativo che ha consentito la remotizzazione di tutte le attività garantendo nel contempo gli interventi off-site nel rispetto delle disposizioni delle autorità competenti.

Fastweb dispone di un BCMS (Business Continuity Management System) certificato secondo lo standard internazionale ISO 22301 ed ha redatto un piano di Business Continuity che consente all'azienda di rispondere alle situazioni disastrose analizzate. Sono state inoltre affiancate ulteriori azioni per far fronte alle possibili situazioni di rischio che potrebbero presentarsi in seguito all'emergenza COVID-19 con l'obiettivo di garantire la continuità del servizio su tutto il territorio nazionale. In questo contesto sono state adottate le seguenti misure.

  • Tutti i dipendenti di Fastweb e delle terze parti sono stati informati e sono invitati ad adottare scrupolosamente tutte le norme di prevenzione e protezione che sono state stabilite dai competenti Organi sanitari istituzionali; Inoltre, a titolo precauzionale e per collaborare fattivamente alla risoluzione dell'emergenza, tutti i dipendenti Fastweb e quelli delle terze parti sono stati invitati già nelle settimane precedenti a lavorare da remoto così come da subito sono state sospese  le trasferte a meno di comprovate esigenze lavorative.
  • Tutti gli interventi di manutenzione presso i locali tecnologici Fastweb vengono regolarmente effettuati in quanto i nostri tecnici possono circolare ai sensi di legge per comprovate esigenze lavorative.
  • Tutti i dipendenti Fastweb e di aziende che operano per conto Fastweb presso le sedi dei clienti o siti interessati all'erogazione di servizi per conto dei clienti stessi, svolgeranno le loro attività da remoto per quanto possibile. I soggetti che si recheranno presso le sedi dei clienti effettueranno regolarmente gli interventi in campo attenendosi scrupolosamente a tutte le disposizioni emanate dalle autorità competenti, alle misure precauzionali adottate da Fastweb e a quelle indicate dai clienti.

Si ribadisce inoltre che Fastweb è in continuo contatto con le autorità preposte alla gestione della crisi al fine di continuare a svolgere le attività essenziali nel rispetto delle misure straordinarie adottate per il contenimento del contagio.

Fastweb dona fino a 50 Giga per i clienti delle zone rosse – News del 3 marzo

Fastweb è vicina alle popolazioni più in difficoltà per l'emergenza Coronavirus e aderisce all'invito del Ministero dell'Innovazione nell'ambito del progetto "Manifesto Repubblica Digitale". La società ha deciso di mettere a disposizione dei propri clienti residenziali che abitano nei Comuni all'interno delle cosiddette "zone rosse" (i Comuni del Lodigiano e di Vo' Euganeo in prov. di Padova) e che hanno sottoscritto un'offerta mobile ricaricabile Giga "extra", gratuitamente e senza ulteriori costi aggiuntivi.

Il plafond dati di tutte le SIM ricaricabili verrà così aumentato fino a 50 Giga di traffico Internet. I Giga in più saranno a disposizione dei clienti a partire dal primo rinnovo dell'offerta.

Fastweb aderisce alla campagna di Senior Italia FederAnziani contro le truffe agli anziani.