ChiudiChiudi Questo sito usa cookies di profilazione, propri e di terzi, per adeguare la pubblicità alle tue preferenze.
Clicca qui per maggiori informazioni o per conoscere come negare il consenso. Se chiudi questo banner o accedi ad altri elementi della pagina acconsenti all'uso dei cookies.
  • cerca in
    #Tutto #News #Comunicati
News

A scuola con gli arredi di Fastweb

News 04/10/2019
Gli arredi dismessi delle sedi Fastweb di Fulvio Testi e Valcava sono stati consegnati alle scuole di Milano e Provincia.

In seguito al trasferimento del proprio quartier generale in piazza Olivetti a inizio 2019, Fastweb ha donato gran parte degli arredi degli storici uffici delle sedi di Fulvio Testi e Valcava a scuole elementari, medie e superiori della città metropolitana di Milano, in sinergia con il Comune di Milano e l'assessorato all'Educazione.

L'iniziativa nasce in un'ottica di economia circolare a supporto della collettività, con la convinzione che ogni oggetto debba essere utilizzato per il suo intero ciclo di vita, al fine di evitare gli sprechi e ridurre l'impatto ambientale della produzione di rifiuti. Fastweb ha identificato nella  scuola il mondo ideale per il riutilizzo di arredi provenienti dalle vecchie sedi ma ancora in ottime condizioni, in grado quindi di generare nuovo valore.

31 scuole si sono interessate al progetto, ricevendo complessivamente 3.900 mobili, in relazione alle singole esigenze - 47 tavoli riunione, 1.800 sedie, 525 scrivanie, 565 cassettiere, oltre 900 armadi, 3 cucine e 63 attaccapanni - per un valore di oltre 1 milione di euro.

Una donazione che ha permesso, per esempio, la realizzazione di un moderno laboratorio multifunzionale nell'istituto tecnico Giorgi di Milano e di una nuova cucina presso la scuola elementare Nazario Sauro.

"Le scuole hanno spesso arredi obsoleti e rovinati. Ci fa quindi particolarmente piacere sapere che i nostri arredi saranno utilizzati da chi ne ha bisogno, per arredare aule, laboratori, uffici dedicati agli insegnanti e al personale di amministrazione", ha affermato Roberto Chieppa, Marketing and Customer Experience Officer di Fastweb.

Un modello da replicare, spiega l'assessore all'Educazione del comune di Milano, Laura Galimberti: "Il Comune è attento alla collaborazione tra pubblico e privato. Il nostro ruolo è quello di metterli in contatto. Vedere le scuole come luoghi aperti significa che queste si aprano alle occasioni presenti sul territorio e che i privati possano proporre opportunità come questa. A ottobre presenteremo ai dirigenti scolastici una piattaforma con tutte le occasioni: dalle iniziative culturali alle donazioni delle aziende".