ChiudiChiudi Questo sito usa cookies di profilazione, propri e di terzi, per adeguare la pubblicità alle tue preferenze.
Clicca qui per maggiori informazioni o per conoscere come negare il consenso. Se chiudi questo banner o accedi ad altri elementi della pagina acconsenti all'uso dei cookies.
  • cerca in
    #Tutto #News #Comunicati
Comunicati

Fastweb aderisce alla Settimana del Lavoro Agile 2018 promossa dal Comune di Milano

Comunicati 18/05/2018
Oltre 1.000 i dipendenti che programmeranno una giornata in  Smart Working dal 21 al 25 maggio.

Milano, 18 maggio 2018 – Fastweb partecipa anche quest'anno alla Settimana del Lavoro Agile indetta dal Comune di Milano dal 21 al 25 maggio a testimonianza dell'impegno dell'azienda nell'adottare politiche fondate sulla flessibilità e l'autonomia al lavoro per favorire una migliore conciliazione tra vita privata e ufficio per i propri dipendenti. Come nell'edizione precedente, anche quest'anno Fastweb "adotterà" un'azienda interessata a conoscere più da vicino le nuove modalità di lavoro agile con la quale condividerà la propria esperienza di Smart Working.

 

L'iniziativa del Comune si pone infatti come obiettivo la sensibilizzazione dell'opinione pubblica nei confronti dei vantaggi che il Lavoro Agile porta alle aziende e alle comunità, in termini di aumento della flessibilità e della produttività, di riduzione del traffico urbano, di riduzione dei tempi di spostamento e dello stress, contribuendo a un miglioramento della qualità della vita e alla riduzione dell'inquinamento ambientale.

 

Fastweb ha lanciato il progetto pilota di Smart Working già nel 2015. I risultati sono stati talmente positivi, sia in termini di partecipazione sia in termini di produttività, che l'azienda ha deciso nel 2016 di terminare la fase di sperimentazione per far diventare lo Smart Working una modalità effettiva di lavoro completamente integrata nella realtà aziendale. Con l'introduzione del lavoro agile i dipendenti possono infatti scegliere di lavorare in mobilità, conciliando meglio gli impegni di lavoro con quelli della vita privata, riducendo i costi e i tempi di spostamento per raggiungere la sede di lavoro, a fronte di una maggiore responsabilizzazione sul raggiungimento degli obiettivi aziendali.

 

In particolare nel 2017, hanno usufruito di giornate in Smart Working 1.750 dipendenti (il 68% della popolazione aziendale) dotati di smartphone, Vpn (Virtual private network) e PC portatile aziendale che hanno avuto la possibilità di lavorare da remoto fino a 4 giorni al mese. La percentuale di adesione è stata dell'82% per una media di 2,8 giornate al mese a lavoratore e circa 2 ore al giorno di tempo risparmiato per gli spostamenti fra abitazione e luogo di lavoro. I lavoratori apprezzano soprattutto il fatto di poter lavorare da casa: sono migliorate la motivazione, il senso di appartenenza e più del 50% dei capi afferma che la produttività aziendale è aumentata.

 

"La tecnologia favorirà lo sviluppo di forme di collaborazione sempre più veloci e innovative, il concetto di ufficio tradizionale tenderà dunque a svanire e sarà sostituito da un utilizzo dello spazio in modalità flessibile" ha sottolineato Alberto Calcagno, CEO di Fastweb. "Il lavoro agile in Fastweb è una realtà già da tempo e abilita nuove modalità di collaborazione e di organizzazione del lavoro. Per noi la filosofia dello smart working significa infatti raggiungere gli obiettivi assumendosi la responsabilità di identificare di volta in volta non solo le attività ma anche gli spazi più adatti per svolgerle utilizzando gli strumenti tecnologici più idonei. Siamo infatti convinti che la tecnologia sia il fattore abilitante per incentivare la diffusione del digitale come elemento di modernità e innovazione nel mondo del lavoro."