ChiudiChiudi Questo sito usa cookies di profilazione, propri e di terzi, per adeguare la pubblicità alle tue preferenze.
Clicca qui per maggiori informazioni o per conoscere come negare il consenso. Se chiudi questo banner o accedi ad altri elementi della pagina acconsenti all'uso dei cookies.
  • cerca in
    #Tutto #News #Comunicati
Comunicati

Accordo FASTWEB-Stream: nasce la tv su fibra ottica a banda larga

Comunicati 02/03/2001
FASTWEB ha raggiunto un importante accordo con Stream S.p.A., controllata al 50% da Telecom Italia e al 50% da Sky Global Network Inc. L'accordo consente per la prima volta in Italia e nel mondo la diffusione di un palinsesto televisivo completo su fibra ottica (ftth, fiber to the home) e tecnologia Internet direttamente nelle case di Milano e nelle altre cittą raggiunte dalla rete FASTWEB.

2 marzo 2001. FastWeb, società controllata da e.Biscom e partecipata da Aem, ha raggiunto un importante accordo con Stream Spa, controllata al 50% da Telecom Italia e al 50% da Sky Global Network Inc. L'accordo consente per la prima volta in Italia e nel mondo la diffusione di un palinsesto televisivo completo su fibra ottica (ftth, fiber to the home) e tecnologia Internet direttamente nelle case di Milano e nelle altre città raggiunte dalla rete FastWeb.

Stream oltre a distribuire la propria offerta di canali tematici sul satellite e sul cavo , come oggi avviene, garantirà una selezione dei propri canali pay e pay per view sulla rete FastWeb. Nelle case dei clienti FastWeb arriverà dunque sullo stesso filo - oltre ai servizi di telefonia, Internet, Internet Video e Video On Demand già disponibili - anche un vero e proprio palinsesto televisivo.

Stream, oggi in forte ascesa sul mercato delle pay tv, ha raggiunto circa 800mila abbonati e oltre 1.300.mila abbonamenti, grazie al notevole successo commerciale della propria offerta; particolare contributo al successo è stato fornito, oltre che dalla diretta 24 ore su 24 della "trasmissione dell'anno" Grande Fratello e dalle 157 partite di calcio della Champions League, dal recente ingresso nel proprio bouquet di nuovi canali sia tematici (MT Channel e Stream Verde), che interattivi come il nuovo servizio di Tv Mail per spedire e ricevere e-mail con il decoder. Sono stati inoltre acquisiti i diritti di nuove squadre di calcio tra cui il Napoli in Serie A, Siena, Ancona, Crotone e Cittadella in B e Palermo, Avellino e Benevento in C.

Numerosi saranno i vantaggi pratici ed economici per i clienti che aderiranno all'offerta FastWeb-Stream. Una volta collegati alla rete in fibra ottica, i clienti potranno sottoscrivere l'abbonamento Stream di loro preferenza tramite la forza vendita di FastWeb. Per vedere i programmi basterà disporre di un unico apparato, il "Web Dvd" di FastWeb, che garantisce contemporaneamente la possibilità di riprodurre Dvd, navigare in Internet attraverso il televisore e, appunto, assistere a programmi televisivi.

"Con quest'offerta - spiega Emanuele Angelidis, direttore generale di FastWeb - si esprime in pieno la grande potenzialità della rete in fibra ottica che consente appunto di integrare su un solo filo la televisione, la telefonia, i servizi video interattivi e un Internet velocissimo, a 10 megabit al secondo. E' un primato mondiale dell'Italia che stiamo esportando anche ad Amburgo in Germania, e siamo orgogliosi che sia stato conseguito grazie alle competenze tecnologiche sviluppate all'interno del gruppo e.Biscom. Si realizza finalmente in pratica la convergenza tra media diversi - il telefono, la televisione e il computer - resa possibile dalla rete a banda larga con accesso diretto al cliente finale".

"Stream - commenta Tullio Camiglieri, responsabile Comunicazione della Società - si è impegnata a fondo nel promuovere l'integrazione fra i contenuti televisivi e l'interattività, come testimoniano il nuovo servizio di tv-mail ed gli altri che a breve entreranno tra le nuove applicazioni. Per questo motivo siamo profondamente soddisfatti dell'accordo raggiunto con FastWeb che ci consente di consolidare il nostro ruolo di service provider su tutte le piattaforme di distribuzione".