Fastweb

Spid, come funziona e a cosa serve

cittadinanza digitale Agenda Digitale #agenda digitale #cittadinanza digitale Cos'Ŕ la cittadinanza digitale e che cosa comporta Normata dal Codice dell'Amministrazione Digitale, la cittadinanza digitale riguarda la capacitÓ e la possibilitÓ di cittadini e imprese di partecipare alla societÓ tramite strumenti digitali
ISCRIVITI alla Newsletter
Inserendo l'indirizzo email autorizzi Fastweb all'invio di newsletter editoriali. Se non desideri più ricevere la newsletter, è sufficiente cliccare sul link presente in calce alle mail per richiederne la cancellazione. Condizioni di utilizzo.
Spid, come funziona e a cosa serve FASTWEB S.p.A.
Spid come funziona
Agenda Digitale
Lanciato a marzo del 2016, il sistema per la gestione dell'identitÓ digitale dovrÓ velocizzare la burocrazia e permettere i pagamenti delle tasse direttamente online

Pur di recuperare il distacco rispetto agli altri paesi europei sui temi dell'e-Government e sull'Open Government, il processo di digitalizzazione della burocrazia italiana viaggia a tappe forzata. Dopo aver lanciato le web app per accedere ad alcuni servizi online, la ricetta medica e la carta d'identità elettronica, l'Agenzia per l'Italia Digitale (Agid) presenta ufficialmente il Sistema per la gestione dell'Identità Digitale (come previsto dall'articolo 64 del Codice dell'Amministrazione Digitale).

 

 

Disponibile per tutti i cittadini dal 15 marzo 2016, Spid dovrebbe in breve tempo rivoluzionare la burocrazia italiana, accorciando i tempi biblici per richiedere permessi e offrendo servizi aggiuntivi. Dopo aver ottenuto la propria identità digitale, ogni persona potrà accedere a circa seicento servizi online: dal pagamento della tassa sui rifiuti (Equitalia entrerà a far parte del Sistema per la gestione dell'identità digitale da giugno 2016) fino al bollo dell'auto. Ogni amministrazione pubblica dovrà utilizzare l'accesso tramite Spid entro il 2018 e anche gli enti privati potranno chiedere di utilizzare l'identità digitale per effettuare la registrazione alla propria piattaforma. Ecco come funziona e a cosa serve il Sistema per la gestione dell'Identità Digitale.

Cos'è Spid

 

cos'è spid

 

Acronimo di Sistema per la gestione dell'identità digitale, è il nuovo servizio (gratuito per i primi due anni) lanciato dall'Agenzia per l'Italia Digitale per migliorare il rapporto tra il cittadino e l'amministrazione pubblica. Ogni persona può richiedere ai provider abilitati (al momento soltanto tre) il nome utente e la password per accedere ai servizi offerti sia dagli enti pubblici sia privati. L'obiettivo è creare un'unica identità digitale dove il cittadino può tenere sotto controllo gli sviluppi e l'esito finale di tutte le richieste inviate all'amministrazione pubblica. Grazie ai tre diversi livelli di sicurezza richiesti per effettuare l'accesso all'account, i dati personali saranno sempre al sicuro.

Come funziona Spid

 

nuvola store timid per spid

 

Per ottenere la propria identità digitale è necessario inoltrare la richiesta a uno dei tre provider abilitati: Tim, Poste Italiane e Infocert. Le tre società hanno tre diverse procedure per richiedere la propria identità digitale. Con Tim è necessario andare sul sito nuvolastore.it ed effettuare la registrazione per ottenere il proprio TimId. Per completare l'iscrizione è necessario avere la Carta Nazionale dei Servizi o la Firma Digitale o la Carta d'Identità Elettronica, altrimenti la registrazione non potrà avere un buon fine e non si avrà accesso alla propria identità digitale. Entro la fine del 2016, Tim permetterà di effettuare l'iscrizione anche in alcuni centri abilitati presenti sul territorio italiano.

Con Poste Italiane, invece, si potrà richiedere l'identità digitale in uno dei 360 uffici postali idonei. Mentre per effettuare la registrazione online è necessario accedere al sito delle Poste ed avere a disposizione la Carta Nazionale dei Servizi, la Firma Digitale, la Carta d'Identità Elettronica o essere cliente Poste Italiane ed effettuare l'identificazione attraverso il proprio Libretto o numero di Conto Corrente.

 

infocert spid

 

Infine, se si vorrà utilizzare il provider Infocert, si dovrà accedere al sito, effettuare la registrazione utilizzando la Carta Nazionale dei Servizi, la Firma Digitale, la Carta d'Identità Elettronica o autentificarsi attraverso la webcam (il servizio ha un costo di quindici euro). Nel caso in cui si riscontrano problemi con la procedura online, il cittadino potrà rivolgersi a uno dei centri abilitati Infocert presenti a Roma, Padova o Milano.

A cosa serve Spid

Il Sistema per la gestione dell'Identità digitale servirà per semplificare la comunicazione tra il cittadino e gli enti pubblici o le aziende private che vorranno utilizzare i vantaggi del Pin Unico. Le persone potranno accedere tramite il proprio account ai servizi offerti dalle Regioni, dagli Enti Statali (Inps, Inail, Equitalia), dai Comuni e dalle aziende private. Pagare il bollo dell'auto, la tassa dei rifiuti, controllare le scadenze delle tasse o prenotare il certificato all'Anagrafe, sarà possibile farlo tutto tramite il proprio account personale. Entro il 2018 tutte le amministrazioni pubbliche dovranno integrare Spid all'interno delle proprie piattaforme per facilitare la vita agli utenti.

 

 

Sicurezza Spid

Per accedere al proprio account e salvaguardare i propri dati personali, il Sistema per la gestione dell'identità digitale prevede tre differenti livelli di sicurezza, a seconda delle scelte della piattaforma in cui si sta tentando di accedere. Alcuni siti prevedono solamente il primo livello di sicurezza: dopo aver inserito il nome e la password si potrà accedere alla propria identità digitale e pagare il bollo dell'auto. Invece, su alcune piattaforme è attivo il secondo livello di sicurezza: oltre all'username a alla parola segreta sarà necessario inserire una One Time Password che sarà inviata direttamente all'utente. Al momento, nessun sito prevede il terzo livello di sicurezza, ovvero l'utilizzo di un dispositivo d'accesso esterno per riuscire ad entrare all'interno del proprio account.



Ti piace
questo
articolo?
Iscriviti alla nostra Newsletter

Riceverai settimanalmente le notizie più
interessanti sul mondo della tecnologia!

Inserendo l'indirizzo email autorizzi Fastweb all'invio di newsletter editoriali. Se non desideri più ricevere la newsletter, è sufficiente cliccare sul link presente in calce alle mail per richiederne la cancellazione. Condizioni di utilizzo.
TAGS: #agenda digitale #italia #spid

© Fastweb SpA 2019 - P.IVA 12878470157
ChiudiChiudi Questo sito usa cookies di profilazione, propri e di terzi, per adeguare la pubblicità alle tue preferenze.
Clicca qui per maggiori informazioni o per conoscere come negare il consenso. Se chiudi questo banner o accedi ad altri elementi della pagina acconsenti all'uso dei cookies.