Fastweb

Come impostare il browser per velocizzare Internet

Firefox Web & Digital #firefox #browser Firefox lavora su un nuovo browser a comandi vocali Firefox ha dato il via ai lavori per la realizzazione di un nuovo browser, chiamato Scout, attivabile tramite comandi vocali
ISCRIVITI alla Newsletter
Inserendo l'indirizzo email autorizzi Fastweb all'invio di newsletter editoriali. Se non desideri più ricevere la newsletter, è sufficiente cliccare sul link presente in calce alle mail per richiederne la cancellazione. Condizioni di utilizzo.
Come impostare il browser per velocizzare Internet FASTWEB S.p.A.
Computer
Internet
Avere a disposizione un browser secondario può tornare molto utile in caso di connessione Internet lenta

A tutti è capitato di dover fare i conti con una connessione Internet poco veloce e performante. In casi come questi si provano tutte le opzioni possibili: si riavvia il router Wi-Fi nella speranza di un miglioramento; si cambiano i DNS della connessione per provare a ottenere prestazioni più elevate; si gioca con la cache del browser per evitare che una memoria troppo intasata finisca con l'influenzare le performance della connessione Internet. Ma, nonostante tutto l'impegno, può capitare che la connessione non ne voglia sapere di andare più veloce. Per risolvere il problema è possibile utilizzare un browser secondario con impostazioni che gli permettano funzionare anche con una connessione poco performante. Il segreto sta nell'individuare il browser più adatto (Opera, con il suo Opera Turbo, può essere una soluzione) e mettere in atto i trucchetti descritti di seguito.

Ridurre i dati

Pur non godendo dei favori del pubblico (è il quinto browser più utilizzato a ottobre 2015, con una percentuale che rasenta il 2%) Opera presenta alcune caratteristiche e funzionalità molto interessanti, alcune delle molto adatte nel caso in cui la connessione Internet di casa sia particolarmente lenta. La più interessante, come già accennato, è Opera Turbo. Opera, inoltre, permetterà di evitare grattacapi di altro genere: se Chrome, Firefox o Internet Explorer (Edge per chi ha Windows 10) sono già utilizzati dal proprietario del computer e da altri membri della famiglia non possono essere impostati come browser secondari (a meno di creare profili appositi all'interno del programma, complicando ulteriormente le cose). Opera, con basse percentuali di utilizzo, non  pone problemi di questa natura e può essere configurato senza che si influenzi l'esperienza di navigazione di altri utenti.

 

 

I contenuti web richiesti dall'utente, infatti, sono deviati verso i server di Opera, che si occupano di comprimere dati (i contenuti multimediali come immagini, filmati e tracce audio in particolare) e di inviare la pagina alleggerita  al  destinatario. In questo modo è possibile risparmiare decine e decine di megabyte e velocizzare il caricamento dei contenuti su Internet. Opera Turbo po' essere attivato singolarmente su ogni scheda di navigazione o come impostazione di default entrando nel menu del programma e cliccando sull'omonima opzione.

 

Data saver

 

Una funzionalità simile sta facendo capolino anche tra le opzioni di Chrome, anche se sotto forma di estensione. Installando e attivando Data saver le pagine web richieste dall'utente transitano prima dai server Google e poi arrivano a Chrome. Come con Opera Turbo, i contenuti multimediali sono compressi e successivamente portati a destinazione.

Bloccare le pubblicità

 

 

Anche la pubblicità online ha un peso  spesso elevato nella navigazione web. Nel browser secondario, utilizzato in caso di connessione lenta, vale la pena installare un plugin o un'estensione che blocchi la pubblicità (un ad-blocker come quelli recentemente introdotti in iOS). In questo modo, non solo la pagina risulta più "ordinata" e meno dispersiva, ma è necessario meno tempo per caricarne i contenuti. Utilizzando Opera Turbo, ad esempio, si attiva automaticamente anche Flashblock e non c'è bisogno di installare alcunché; gli utenti Chrome o Firefox, invece, possono optare per  AdBlock Plus.

Il peso delle estensioni

Per quanto utili, le estensioni rallentano il funzionamento del browser, costringendolo a caricare dati non sempre necessari alla visualizzazione della pagina. Per quanto possa essere utile, un password manager non è necessario alla navigazione e al funzionamento del browser: nel browser secondario è possibile, dunque, rinunciarvi senza troppi grattacapi.

Versioni mobili dei siti Internet

Pur non essendo identiche, le versioni per cellulare dei portali web stanno assumendo forme sempre più leggibili,sono progettate per connessioni lente e per consumare una quantità di dati inferiore rispetto alla normale navigazione. La strada più veloce passa dal modificare lo user agent (una sorta di carta d'identità letta da ogni server web prima di inviare i dati richiesti) e far apparire il browser secondario come un browser mobile.

 

User-agent switcher

 

È sufficiente installare un'estensione ad hoc (questa sì necessaria per velocizzare la navigazione) a seconda del browser utilizzato. Per Opera è disponibile il plugin User Agent Changer, per Chrome si può ricorrere a User-Agent switcher, per Firefox a User agent override: dopo averlo adeguatamente settato, tutti i portali web sono visualizzati nella loro versione mobile.

 

User agent per Internet explorer

 

Per Internet Explorer si deve invece accedere alle Impostazioni sviluppatore (premendo il tasto F12 sulla tastiera), scorrere verso il basso la barra presente sulla sinistra e cliccare sull'ultima icona per attivare la modalità Emulazione: qui cliccare su Profilo browser e scegliere Windows Phone. E' così possibile cambiare il profilo utente del browser Microsoft scegliendo dall'apposita lista.

Occhio alla cache

Quando si visita un portale web, il browser scarica tutte le informazioni contenute dalla pagina nel disco rigido del computer, archiviandole all'interno della cache web. Quando si torna a visitare lo stesso contenuto online (nel caso in cui la cache non sia stata svuotata) il browser richiama le informazioni già presenti in memoria (nell'hard disk), scaricando solamente gli aggiornamenti della pagina. Grazie a questo sistema, ideato agli albori di Internet per risparmiare sui dati scaricati, è possibile caricare le pagine web in maniera più veloce.

Non caricare le immagini

Se anche Opera Turbo non riesce a velocizzare Internet e il caricamento delle pagine web, è necessario disabilitare il caricamento delle immagini: in questo modo qualunque pagina web si carica solo in formato testo.

Accedere alle Preferenze di Opera, cliccare su Siti web nella colonna di sinistra e scegliere l'opzione Non mostrare alcuna immagine. Agendo sulle eccezioni (si clicca sul pulsante sottostante Gestione delle eccezioni) è possibile indicare alcuni portali per i quali la regola appena descritta non è valida.

 

Bloccare le immagini con Opera

 

Per Chrome si deve accedere alle Impostazioni e scegliere di visualizzare le impostazioni avanzate. Nella sezione Privacy cliccare sul pulsante Impostazione contenuti: nella finestra che si apre selezionare l'opzione Non mostrare immagini (anche in questo caso sarà possibile determinare delle eccezioni).

 

Bloccare le immagini con Chrome

 

Con Internet Explorer bisogna accedere alle Opzioni Internet, cliccare sulla scheda Avanzate e scorrere la lista sino a Contenuti multimediali. Tra le opzioni, disattivare Visualizza immagini.

Firefox, invece, non permette più di disattivare le immagini dalle impostazioni: si deve scaricare e installare l'estensione Image Block e impostarla adeguatamente così da migliorare la velocità Internet.

copyright © CULTUR-E

Ti piace
questo
articolo?
Iscriviti alla nostra Newsletter

Riceverai settimanalmente le notizie più
interessanti sul mondo della tecnologia!

Inserendo l'indirizzo email autorizzi Fastweb all'invio di newsletter editoriali. Se non desideri più ricevere la newsletter, è sufficiente cliccare sul link presente in calce alle mail per richiederne la cancellazione. Condizioni di utilizzo.
TAGS: #web #browser

© Fastweb SpA 2018 - P.IVA 12878470157
ChiudiChiudi Questo sito usa cookies di profilazione, propri e di terzi, per adeguare la pubblicità alle tue preferenze.
Clicca qui per maggiori informazioni o per conoscere come negare il consenso. Se chiudi questo banner o accedi ad altri elementi della pagina acconsenti all'uso dei cookies.