login LOGIN
CHIUDI chiudi
Il mio profilo

mostra
Hai dimenticato la password?
Inserisci l'indirizzo email di registrazione per reimpostare la password.
Segui le istruzioni che ti abbiamo inviato per posta elettronica.

Il nuovo update di Google Maps punta sull'AI, ecco cosa cambia

Ascolta l'articolo

Google Maps si prepara al futuro della navigazione, che sarà sempre più elettrico e basato sull’intelligenza artificiale: ecco cosa cambia con l'ultimo update

update app di Google Maps Tada Images / Shutterstock.com

Il colosso di Mountain View ha svelato una serie di aggiornamenti per Google Maps che promettono di trasformare il modo in cui interagiamo con il popolare servizio di mappe semplificando pianificazione e navigazione. Questo grazie alla potenza dell’intelligenza artificiale che espande le funzionalità preesistenti andando a consolidare la reputazione dell’app come strumento di riferimento per qualsiasi esigenza di viaggio.

A potenziare le capacità di Google Maps arrivano informazioni più precise sulle stazioni di ricarica per veicoli elettrici, consigli più specifici sulle attività nelle vicinanze e una visualizzazione più approfondita e immersiva. Il tutto sorretto dall’uso dei campi di radianza neurale, che consentono di costruire scene 3D da immagini 2D.

L'intelligenza artificiale per le stazioni di ricarica EV

Uno dei punti salienti dell'annuncio è il miglioramento che riguarda le stazioni di ricarica per veicoli elettrici. Grazie all’intelligenza artificiale gli utenti possono ora accedere a informazioni più dettagliate. Per esempio, quando è stata utilizzata l’ultima volta, riducendo il rischio che i conducenti si dirigano verso una stazione di ricarica non operativa. 

Oltre a ciò si possono ottenere approfondimenti sulla velocità di ricarica (alta, media o bassa) e sulla compatibilità con il proprio veicolo elettrico. Sebbene queste funzionalità non siano del tutto nuove, i miglioramenti guidati dall’intelligenza artificiale le rendono più precise e preziose per gli utenti riducendo l’ansia legata a questa operazione.

Le informazioni sulla ricarica saranno altresì rese accessibili agli sviluppatori tramite l'API Places di Google Maps Platform, consentendo alle aziende di visualizzare in tempo reale i dettagli sulle stazioni di ricarica direttamente sui propri siti web e applicazioni.

Migliorano le raccomandazioni sulle attività da svolgere nelle vicinanze

Google ha poi riconosciuto la necessità di perfezionare il sistema di raccomandazioni in merito alle attività da svolgere nelle vicinanze. Stante che molti utenti inseriscono spesso termini di ricerca generici come "cose da fare" nei dintorni, Google Maps ora restituirà consigli più specializzati, rendendo più facile per gli utenti scoprire attività che corrispondono ai loro interessi.

Ad esempio, se cerchiamo cose da fare a Tokyo, otterremo un elenco di attività raggruppate per argomento come "anime", "fiori di ciliegio" e "mostre d'arte". Gli utenti possono quindi esplorare ulteriormente all'interno di queste categorie.

Google Maps punta di più sulle immagini e restituisce risultati visivi basati sull'analisi di miliardi di foto condivise dalla community, grazie ad avanzati modelli di image recognition. Grazie a questa vetrina, l’utente avrà la possibilità di scoprire luoghi che corrispondono esattamente alle sue aspettative. Al momento, è in fase di lancio in Francia, Germania, Giappone, Regno Unito e Stati Uniti, ma nel tempo verrà estesa ad altri paesi, compresa l'Italia.

Esperienze immersive con Google Lens e Immersive View

Arriverà presto in altre 50 città tra cui anche Roma e Milano la funzione Google Lens in Maps, che combinando intelligenza artificiale e realtà aumentata consente agli utenti di utilizzare le fotocamere degli smartphone per orientarsi in luoghi sconosciuti. Come quando si esce da una stazione della metropolitana o ci si trova in un quartiere inesplorato, desiderando di trovare il bar più vicino. 

Precedentemente nota come “Ricerca con Live View”, esamina miliardi di foto per fornire informazioni sull'oggetto scansionato, come nomi di negozi e recensioni. Ciò migliora l'esperienza dell'utente aggiungendo un ulteriore livello di informazioni e interattività alla navigazione.

La Immersive View per i percorsi, introdotta inizialmente a maggio, si sta espandendo anche in altre città, tra cui Firenze e Venezia. In pratica, consente di sperimentare virtualmente il viaggio prima di mettersi in moto, a prescindere dal mezzo, sia un'auto, una bici o a piedi, fornendo una pianificazione più coinvolgente e interattiva. 

Peraltro, utilizzando la timeline si può pianificare il momento perfetto per mettersi in viaggio, basandosi su preziose informazioni come il traffico simulato e le previsioni meteorologiche così da evitare le strade bagnate o congestionate dal traffico.

Nei prossimi mesi, gli utenti di 12 paesi avranno accesso a rappresentazioni visive migliorate degli edifici grazie all'AI che fonde le immagini provenienti da Street View, satellitari e aeree. Ma anche delle corsie.

Tanto che negli Stati Uniti poi si prevede di introdurre una funzionalità che consenta agli utenti di verificare la presenza di corsie HOV (High Occupancy Vehicle) lungo il percorso, quelle destinate a veicoli ad alta occupazione, ovvero che trasportano il conducente e almeno un passeggero e che vengono attivate durante le ore di punta per scoraggiare l'uso di veicoli con un solo occupante a bordo.

A cura di Cultur-e
Segui le ultime notizie sul nostro canale Whatsapp
Immagine principale del blocco
Segui le ultime notizie sul nostro canale Whatsapp
Fda gratis svg
Iscriviti al canale gratuito

Iscriviti
all'area personale

Per ricevere Newsletter, scaricare eBook, creare playlist vocali e accedere ai corsi della Fastweb Digital Academy a te dedicati.