login LOGIN
CHIUDI chiudi
Il mio profilo

mostra
Hai dimenticato la password?
Inserisci l'indirizzo email di registrazione per reimpostare la password.
Segui le istruzioni che ti abbiamo inviato per posta elettronica.

ChatGPT, cos'è, come funziona, a cosa serve, come usarla gratis

Ascolta l'articolo

ChatGPT è un nuovo strumento di OpenAI che mira a rendere l’interazione con i sistemi di intelligenza artificiale più naturale e intuitiva

Chat GPT Iryna Imago / Shutterstock.com

L'intelligenza artificiale conversazionale ha fatto molta strada negli ultimi anni, con numerosi modelli e piattaforme sviluppati per consentire alle macchine di comprendere e rispondere agli input del linguaggio naturale.

Tra questi c'è Chat GPT, acronimo di Generative Pretrained Transformer: uno strumento di elaborazione del linguaggio naturale (o Natural Language Processing) potente e versatile che utilizza algoritmi avanzati di apprendimento automatico per generare risposte simili a quelle umane all’interno di un discorso. 

Quando un utente inserisce un messaggio, Chat GPT elabora l'input e e genera una risposta pertinente e coerente all’interno della conversazione

Realizzata da OpenAI (organizzazione no profit per la ricerca sull’intelligenza artificiale) con l’obiettivo di ottimizzare la conversazione e facilitare l’utilizzo da parte degli utenti, questa tecnologia ha il potenziale per migliorare notevolmente il modo in cui interagiamo con le macchine in una vasta gamma di applicazioni, dal servizio clienti alla traduzione linguistica fino alla scrittura creativa.

I Tech-Quiz di Mister Plus

0/ 0
Risposte corrette
0' 0"
Tempo impiegato
Vai alla classifica

Vediamo cos’è, come funziona, a cosa serve e come usare gratis Chat GPT.

  • 0. Come funziona la Chat GPT

    chat gpt

    Credits Shutterstock

    La Chat GPT è stata creata per aiutare gli utenti a interagire in modo più semplice e fluido con GPT-3, il terzo modello di Generative Pretrained Transformer (GPT) di OpenAI rilasciato nel 2020. Si tratta di un modello di linguaggio basato su trasformatori che utilizza il deep learning per produrre testi simili a quelli umani e gestire diverse attività come la risposta a domande e la traduzione automatica.

    Per capire come funziona Chat GPT, è utile comprendere la tecnologia alla base dell'elaborazione del linguaggio naturale. Il Natural Language Processing (NLP) è una branca dell'intelligenza artificiale che si concentra sull’interazione tra computer e linguaggio umano, in particolare sul come programmare i computer per elaborare e analizzare le lingue naturali.

    Il segreto di Chat GPT è legato a un sofisticato modello di machine learning: una capacità di apprendimento automatico da primo della classe

    La tecnologia NLP consente alla Chat GPT di comprendere i modelli e le sfumature del linguaggio umano, che è essenziale per generare risposte pertinenti e coerenti. Ciò è possibile grazie all'uso di algoritmi di machine learning, che vengono addestrati su una grande quantità di dati di testo (tra cui dati tratti da libri, articoli, contenuti Web, conversazioni umane, ecc.).

    Ovviamente le sue eccellenti prestazioni, tra cui la fluidità di linguaggio della chatbot e la naturalezza delle sue risposte, si devono anche al lavoro di diversi istruttori umani che hanno contribuito allo sviluppo del cosiddetto apprendimento supervisionato e apprendimento per rinforzo. Inoltre, l'ambiente di addestramento è stato organizzato sul cloud Azure di Microsoft.

    Uno dei principali vantaggi della Chat GPT è la sua capacità di “imparare” dalle conversazioni che ha con gli utenti. In questo modo, il sistema è in grado di adattarsi ai diversi stili di interazione e di offrire risposte sempre più personalizzate.

  • 1. Chat GPT: a cosa serve

    apprendimento del linguaggio

    Credits Shutterstock

    Diventata famosa in breve tempo come la migliore intelligenza artificiale creata dall'uomo, ChatGPT consente di scrivere articoli, email e poesie, creare post social, correggere errori matematici, programmare e molto altro ancora.

    Nel servizio clienti, la Chat GPT può essere utilizzata per gestire le domande comuni e fornire risposte rapide e accurate così da migliorare l'esperienza del cliente e ridurre il carico di lavoro degli operatori.

    Inoltre, può essere utilizzata per migliorare gli assistenti personali virtuali, così da renderli più conversazionali e maggiormente in grado di assistere gli utenti con una vasta gamma di attività come la pianificazione, la formulazione di raccomandazioni e la fornitura di informazioni.

    Nella traduzione linguistica può aiutare a tradurre il testo da una lingua all'altra, abilitando una comunicazione più fluida tra persone che parlano lingue diverse. Nella scrittura creativa, la Chat GPT può essere utilizzata per generare testo simile a quello umano in una varietà di stili e formati, come storie, articoli e dialoghi. Sempre a livello di contenuti, Chat GPT può aiutare a generare testi per siti Web, post per social media, descrizioni di prodotti, titoli e riepiloghi.

    La chat GPT ha una vasta gamma di potenziali applicazioni e ciascuno di questi usi ha il potenziale per migliorare il modo in cui interagiamo con la tecnologia

    Un altro campo in cui può avere un impatto significativo è quello dell'istruzione, dove può essere utilizzata per creare esperienze di apprendimento interattive. Fornendo un feedback personalizzato e in tempo reale agli studenti, Chat GPT può migliorare i risultati dell'apprendimento e rendere l'istruzione più efficace e accessibile a una più ampia gamma di persone.

    La Chat GPT può essere utile nelle ricerche di mercato per condurre sondaggi su un gran numero di persone in modo rapido ed efficiente come per analizzare il sentiment di grandi quantità di dati di testo, come i post sui social media, per identificare tendenze e modelli nell'opinione pubblica.

    Man mano che la tecnologia continua a migliorare, diventerà ancora più efficace nella simulazione della conversazione umana, il che la renderà uno strumento prezioso per aziende e organizzazioni.

  • 2. Limiti e sfide della Chat GPT

    chat gpt

    Credits Ascannio / Shutterstock.com

    Di fronte alla qualità dei contenuti che ChatGPT è in grado di generare non si può che rimanere basiti. Non mancano però evidenti limiti.

    Anche se la Chat GPT viene addestrata su una grande quantità di dati di testo, non ha alcuna comprensione intrinseca del mondo reale e quindi, può avere difficoltà a comprendere il contesto di una conversazione o le sfumature del linguaggio umano. Ciò può portare a risposte imprecise o irrilevanti. Potrebbe non essere in grado di fare inferenze o comprendere espressioni idiomatiche che si basano sulla conoscenza del buon senso.

    Un’altra grande limitazione di ChatGPT è che è ignaro degli eventi in corso, nel senso che non conosce alcun contenuto creato dopo il 2021. Quindi, se la necessità è quella di avere contenuti aggiornati e freschi, Chat GPT nella sua forma attuale potrebbe non essere utile.

    Inoltre, la chat GPT è più efficace nel fornire risposte specifiche basate sui fatti piuttosto che nel gestire domande a risposta aperta o concetti astratti. Ciò può limitare la sua utilità in determinate situazioni, come la scrittura creativa o il supporto emotivo.

    Ancora, è programmato per evitare determinati tipi di contenuti come testi su argomenti di violenza esplicita e contenuti dannosi come le istruzioni su come costruire un ordigno esplosivo.

    Chat GPT richiede istruzioni dettagliate per produrre un contenuto di qualità che abbia maggiori possibilità di essere originale o assumere un punto di vista specifico. Più istruzioni vengono fornite, più sofisticato sarà l'output.

    Questo è sia un punto di forza che un limite di cui essere consapevoli. Meno istruzioni ci sono nella richiesta di contenuto, più è probabile che l'output condivida un output simile con un'altra richiesta.

    In un certo senso bisogna prendere il volante e dire esplicitamente a Chat GPT di guidare nella direzione desiderata

    A volte i dati che vengono letteralmente “dati in pasto” a Chat GPT possono contenere distorsioni che si riflettono nelle risposte generate dalla chatbot. Questo può essere particolarmente problematico quando si tratta di argomenti delicati come la razza, il genere o la politica. E visto che sempre questi dati possono contenere informazioni sensibili, ciò solleva preoccupazioni sulla privacy e sull'uso etico di questa tecnologia.

    Il modello è addestrato per essere utile, veritiero e innocuo. Questi non sono solo ideali, ma pregiudizi intenzionali incorporati nella macchina. Il fatto di restituire un output positivo, cambia anche se sottilmente l'articolo che idealmente vorrebbe essere neutrale. Il punto è che ChatGPT ha pregiudizi e bisogna essere consapevoli di come potrebbero influenzare l'output.

    Ma non finisce qui perché i modelli GPT vengono addestrati su molti dati in inglese, quindi potrebbero non comprendere in toto altre lingue. E poi, Chat GPT si basa su modelli statistici appresi dai dati di addestramento, quindi potrebbe non generare un testo veramente originale o creativo.

    Per approfondimento: Guadagnare con Chat GPT

  • 3. Chat GPT: come usarla gratis 

    come addestrare chat gpt

    Credits Shutterstock

    OpenAI, la società dietro Chat GPT e che ha lanciato anche DALL-E, programma in grado di realizzare autonomamente splendide immagini partendo da semplici descrizioni testuali, offre un programma beta che consente praticamente a tutti di accedere e utilizzare questa tecnologia gratuitamente

    Per iniziare a usare Chat GPT, è sufficiente collegarsi al sito web ufficiale del servizio e attivare un account. Si può scegliere se impiegare la propria email oppure abbinare un account Google o Microsoft. A registrazione avvenuta, inserire nome, cognome e numero di telefono e riportare il codice di verifica a sei cifre inviato via SMS. 

    A questo punto, basta scrivere la propria richiesta (meglio se con un linguaggio naturale, specifico e diretto), nel campo di digitazione posto nella parte inferiore della pagina. Dopodiché cliccare sull’icona dell’aeroplanino, per inviare la richiesta a ChatGPT

    Fatto ciò, non resta che attendere la risposta da parte dell’algoritmo di ChatGPT: se è molto articolata può richiedere anche qualche minuto prima di essere completata, per quelle più semplici e banali, invece, le risposte sono quasi istantanee.

    Il programma beta di OpenAI offre la possibilità di provare gratuitamente la Chat GPT e ottenere l'accesso a una gamma di risorse e strumenti per conoscerla e utilizzarla in modo efficace

    La homepage del servizio mette a disposizione una guida introduttiva ed esempi di impiego, che possono aiutare a conoscere le funzionalità della Chat GPT ed esplorare diverse applicazioni e usi della tecnologia. 

    C’è anche un piano a pagamento noto come Chat GPT Pro che consentirà, inizialmente solo per gli utenti statunitensi, a un costo di 20 dollari al mese, l’accesso al tool anche quando la domanda è alta, tempi di risposta più rapidi e accesso prioritario a nuove funzioni e miglioramenti. 

    Invitiamo altresì a diffidare da eventuali app e siti Web che chiedono abbonamenti mensili o settimanali per avvalersi di Chat GPT. Purtroppo sono già capitati casi di truffe da parte di malintenzionati che hanno approfittato dell’ingenuità degli utenti per estorcere loro del denaro.

    Per approfondimento:

  • 4. Chat GPT per automatizzare compiti noiosi o ripetitivi

    chat gpt

    Credits Ascannio / Shutterstock.com

    L’obiettivo dichiarato di OpenAI è quello di rendere i sistemi di intelligenza artificiale più facili e piacevoli da utilizzare tanto quanto più sicuri e affidabili grazie al feedback degli utenti.

    L'utilizzo di Chat GPT per automatizzare compiti noiosi o ripetitivi può essere un modo efficace per liberare tempo e risorse preziose per attività più importanti. Con Chat GPT, è possibile generare automaticamente semplici codici o inviare email di routine, scrivere il testo di una pubblicità oppure creare report standardizzati.

    Basta utilizzare un template parametrico e definire un’istruzione inserendo tutti i valori necessari a generare un risultato soddisfacente. Per generare automaticamente un'email dovremo inserire valori come destinatario, tono e sunto del messaggio.

    Per una porzione di codice, sarà necessario specificare il linguaggio di programmazione, la struttura del codice e la funzionalità desiderata.

    Ancora, per scrivere articoli in modo rapido e semplice con la Chat GPT, occorrerà definire un template, dove inserire parametri come titolo, tema, stile e lunghezza desiderati.

    Possiamo chiedere a Chat GPT di suggerire idee di video basate su un determinato tema o target di pubblico, o di scrivere uno script per un video su un argomento specifico. Inoltre, il modello può fornire ispirazione e nuove prospettive sui contenuti, aiutando a creare video originali e coinvolgenti per il pubblico.

    Chat GPT non fa altro che velocizzare la nostra capacità di trasformare le idee in risultati concreti

    Tuttavia, è importante ricordare che Chat GPT non può sostituire completamente la capacità di scrittura di un essere umano. Potrebbe essere necessario modificare il testo generato dal modello per adattarlo alle esigenze specifiche della situazione o per inserire informazioni importanti che il modello potrebbe non conoscere.

    Allo stesso modo, è importante verificare sempre il codice di programmazione generato per assicurarsi che sia corretto e funzioni come previsto. Inoltre, almeno per ora, Chat GPT non può sostituire l'empatia o la creatività umana, quindi è importante prestare attenzione al tono e alla confidenza utilizzati in un articolo o in una email.

    Per approfondimento: Come riconoscere un testo generato da intelligenza artificiale

  • 5. I problemi etici sollevati dalla Chat GPT

    grafica su chat gpt

    Credits Shutterstock

    Con Chat GPT e altri modelli di IA conversazionale, sorgono una serie di potenziali problemi etici di cui sviluppatori ed utenti dovrebbero essere al corrente, di modo da adottare misure per affrontarle e garantire che la tecnologia venga utilizzata in modo etico e responsabile.

    Si dice che Chat GPT sostituirà gli esseri umani e che molte professioni si estingueranno. La generative AI promette di svolgere molte attività routinarie, garantendo risultati di qualità in tempi nettamente inferiori.

    Inoltre, non tutti hanno accesso alla tecnologia e alle risorse necessarie per utilizzare modelli di intelligenza artificiale conversazionale come Chat GPT. Ciò potrebbe creare disparità di opportunità e vantaggi per coloro che hanno accesso, esacerbando potenzialmente le disuguaglianze esistenti.

    Un altro problema riguarda il rischio che le persone possano fare eccessivo affidamento sui modelli di IA conversazionale, portando potenzialmente a una perdita del pensiero critico e delle capacità decisionali.

    Infine, come con qualsiasi tecnologia potente, i modelli di intelligenza artificiale conversazionale come Chat GPT potrebbero essere utilizzati in modo improprio da attori malintenzionati per scopi nefasti, come la diffusione di disinformazione o l'esecuzione di attacchi informatici.

  • 6. Differenze tra Chat GPT e altri modelli di intelligenza artificiale

    chat

    Credits Shutterstock

    Una differenza fondamentale tra Chat GPT e altri modelli di IA conversazionale è la sua dimensione e portata. Chat GPT è un modello molto ampio, con miliardi di parametri e la capacità di generare testo simile a quello umano in un'ampia gamma di stili e formati. Questo lo rende particolarmente adatto per applicazioni che richiedono un alto grado di flessibilità e variabilità nel testo generato.

    Rispetto ad altri modelli che si basano su regole o modelli predefiniti per generare testo, Chat GPT utilizza un approccio più flessibile e aperto che gli consente di fornire risposte nuove e inaspettate all'input dell'utente. Questo lo rende particolarmente adatto per applicazioni che richiedono un alto grado di creatività o originalità nel testo generato.

    Inoltre, ChatGPT offre una serie di altre caratteristiche e capacità uniche che lo distinguono dagli altri modelli. Ad esempio, può essere messo a punto su set di dati o attività specifici per migliorarne le prestazioni in un particolare dominio e offre una serie di controlli avanzati che consentono agli utenti di personalizzarne il comportamento e le risposte.

  • 7. Trucchi per usare al meglio Chat GPT

    chat gpt su computer

    Credits Shutterstock

    Creare immagini, redigere testi, comporre musica, tradurre: le applicazioni della generative AI sono molteplici. Tuttavia, ci sono alcuni trucchi per ottenere il massimo dalla Chat GPT e utilizzarla per ottenere migliori risposte o per generare testo di alta qualità simile a quello umano in un'ampia gamma di contesti e applicazioni.

    Chat GPT può essere ottimizzata su set di dati o attività specifiche per migliorarne le prestazioni in un particolare dominio. Questo può essere un modo utile per adattare il modello alle proprie esigenze e requisiti specifici.

    La chatbot di OpenAI offre anche una serie di controlli avanzati che consentono agli utenti di personalizzare il comportamento e le risposte. Ad esempio, è possibile controllare la lunghezza del testo generato, il livello di diversità nell'output e il grado in cui il modello incorpora il contesto degli input precedenti.

    Infine, per semplificare l'utilizzo di Chat GPT, sono disponibili numerose applicazioni predefinite che forniscono implementazioni pronte per l'uso del modello. Un utile punto di partenza per iniziare rapidamente a utilizzare Chat GPT.

    Per sfruttare al meglio le potenzialità di ChatGPT è possibile ricorrere ad alcuni trucchi e installare estensioni in linea con le proprie esigenze

    Infine, è sicuramente utile considerare la possibilità di ricorrere ad alcune estensioni utili di ChatGPT: software in grado di integrare il tool AI con altri programmi e, più in generale, di sbloccare il suo potenziale

    Tra i più apprezzati è possibile citare God In a Box e le altre estensioni che permettono di dialogare con ChatGPT direttamente all’interno di Whatsapp, aprendo thread di discussione su argomenti specifici. 

    I tool di AI generativa possono essere integrati anche con i browser: è il caso ad esempio di Merlin, che porta le funzionalità di ChatGPT su Google Search, Gmail, LinkedIn e Github

    Restando in tema Gmail, vale poi la pena di citare ChatGPTWriter e le altre estensioni che permettono di generare email in maniera automatica. Ma anche TweetGPT, che permette di pubblicare commenti automatici su X (ex Twitter). 

    Per approfondimento: Estensioni utili di Chat GPT

  • 8. Che cosa ne sarà di Chat GPT

    mani che racchiudono funzioni chat gpt

    Credits Shutterstock

    Come abbiamo visto nel corso di questa guida, le potenziali applicazioni della chatbot di OpenAI sono già molte e, mentre continua a svilupparsi, possiamo aspettarci di vederla utilizzata in una varietà di nuovi modi entusiasmanti.

    Una delle aree più promettenti per Chat GPT riguarda l'elaborazione del linguaggio naturale. Man mano che la tecnologia fa progressi, il bot diventerà sempre più bravo a comprendere e rispondere al linguaggio umano, il che lo renderà utile per una varietà ancora più ampia di compiti.

    Ad esempio, potrebbe essere utilizzata per migliorare le chatbot e gli assistenti virtuali, attualmente limitati dalla loro incapacità di comprendere appieno il complesso linguaggio umano. Con Chat GPT, le chatbot potrebbero migliorare la loro capacità di conversare e di assistere gli utenti.

    Un altro ambito in cui Chat GPT potrebbe avere un impatto significativo è quello dell'istruzione. Fornendo un feedback personalizzato e in tempo reale agli studenti, Chat GPT contribuirebbe a rendere l'istruzione più efficace. Ad esempio, uno studente potrebbe utilizzare Chat GPT per comprendere un concetto difficile o per mettere in pratica una nuova abilità e la tecnologia gli fornirebbe feedback e guida immediati.

    Ciò renderebbe l'apprendimento più coinvolgente, interattivo accessibile a una più ampia gamma di persone.

  • 9. Come ChatGPT viene utilizzato dalle aziende

    chatgpt e aziende

    Shutterstock

    Sono molte le aziende in Italia e nel mondo, che hanno scelto i servizi di ChatGPT e il motivo è semplice: perché è una delle soluzioni AI più efficienti sul mercato ed è in grado di adattarsi a qualsiasi contesto.

    Oltretutto è anche un sistema molto economico e l’abbonamento ha un costo davvero irrisorio. 

    Infine, parliamo di un software che si rinnova di continuo e che ottiene costantemente nuove funzionalità che gli consentono di adattarsi a un numero sempre maggiore di utilizzi. 

    Tra le aziende italiane che hanno già scelto di ChatGPT, c’è Fastweb che ha presentato solo poche settimane fa FastwebAI, il chatbot per l’assistenza clienti che fornisce agli utenti informazioni dettagliate sulle offerte commerciali della compagnia. Intuitivo, efficiente e molto preciso, la funzione punta a ridisegnare la user experience e la customer assistant sul sito dell’azienda, fornendo assistenza h24 a chiunque ne faccia richiesta.

    Casavo, è un’altra realtà italiana che opera nel mercato immobiliare. L’azienda utilizza il chatbot di OpenAI per creare annunci personalizzati per i propri clienti e aiutarli a trovare gli immobili più adatti ai loro bisogni, partendo proprio dalle loro indicazioni.

    AdMind.AI utilizza ChatGPT per creare campagne di marketing personalizzate che possono aiutare gli utenti a strutturare i propri progetti e il proprio business in molti modi differenti. Si tratta di una vera e propria suite destinata ai marketers, che mette a disposizione gli strumenti per creare strategie di successo in qualsiasi ambito.

    Expedia è il sito per la pianificazione dei viaggi che, grazie a ChatGPT, si è evoluto verso un modello “conversazionale”, che permette di organizzare la propria vacanza come se si stesse parlando con un agente di viaggio.

    Duolingo è l’app per imparare le lingue che, grazie all’AI può offrire assistenza in tempo reale e la possibilità di conversare con bot virtuali, pensati per simulare le situazioni più comuni per mettere alla prova le proprie abilità linguistiche.

    Il sodalizio tra Microsoft e ChatGPT, invece, ha dato vita a moltissime innovazioni, tra cui Copilot, l’assistente virtuale integrato in Microsoft 365 che ha il compito di affiancare gli utenti nelle attività legate alla produttività e alla gestione dei flussi di lavoro. Oltretutto le nuove funzionalità AI saranno alla base dei piani di sviluppo dell’azienda con tante applicazioni che faranno parte di Windows 12.

    Anche Snapchat ha scelto i servizi di ChatGPT con My AI, il chatbot disponibile esclusivamente per gli abbonati a Snapchat Plus. Queste funzioni hanno lo scopo di potenziare ulteriormente questo social network, sbloccando moltissime caratteristiche che rendono l’app un vero e proprio assistente smart.

    Per approfondimento: ChatGPT, come le aziende utilizzano l’intelligenza artificiale

  • 10. Come riconoscere un testo generato da un’intelligenza artificiale

    Chatbot AI

    Shutterstock

    La necessità di riconoscere testo generato da un’intelligenza artificiale può essere conseguenza di esigenze anche molto diverse tra loro. Un primo aspetto da tenere in considerazione è che l’intelligenza artificiale deve fare ancora grossi passi avanti in termini di correttezza delle informazioni generate

    I sistemi di AI generativa infatti si “limitano” a produrre output previsionali, che tengono conto della probabilità che una parola o un carattere successivo segua una parola o un carattere precedente. In altre parole, ChatGPT non ha idea se il concetto che esprime sia vero o falso: sa semplicemente che il singolo output è quello probabilmente più adatto a rispondere al singolo input. 

    Riconoscere un testo generato da un’intelligenza artificiale è dunque un presupposto fondamentale per sottoporlo a un’analisi critica. Soprattutto nel caso in cui il testo serva a confermare o confutare informazioni e concetti rilevanti per l’utente. 

    Per individuare un testo generato al 100% da un essere umano è utile utilizzare programmi ad hoc, ma è anche possibile andare a caccia di errori

    Un utente privo di competenze informatiche avanzate potrebbe avere grosse difficoltà a distinguere un testo realizzato da un essere umano rispetto a un suo possibile corrispettivo generato da una AI. 

    Il metodo più efficace per analizzare uno scritto in tal senso consiste nel ricorrere a software specifici, tenendo in considerazione determinati aspetti critici: ad esempio la fluidità della lettura, ma anche la frequenza con cui determinati elementi ricorrono all’interno del testo.

    In alternativa è anche possibile ricorrere a un’analisi basata sull’errore: l’intelligenza artificiale generativa infatti produce testi formalmente ineccepibili. Di conseguenza testi contenenti refusi, errori grammaticali o sintattici sono quasi sicuramente da attribuirsi all’ingegno di un essere umano in carne e ossa. 

    Per approfondimento: Come riconoscere un testo generato dall’intelligenza artificiale

  • 11. Come guadagnare con ChatGPT

     

    chatgpt

    Camilo Concha / Shutterstock.com

    L’argomento guadagnare con ChatGPT è complesso e controverso. Da una parte l’intelligenza artificiale generativa di OpenAI non è pensata per rispondere a richieste dirette tipo: “aiutami a guadagnare”. Dall’altra l’utente ha comunque modo di ricorrere al tool per ottenere un guadagno, sia economico che di tempo o energia. 

    Il guadagno di tempo con ChatGPT è potenzialmente dirompente: il tool è infatti in grado di automatizzare tantissimi processi diversi, mettendo l’utente nella condizione di reinvestire le proprie energie su task specifici

    In questo senso è possibile citare la creazione di testi a partire da input testuali, ma anche l’elaborazione di riassunti, elenchi puntati o resoconti. Per non parlare poi di output più specifici, come le tabelle o le stringhe di codice

    Il tema del guadagno economico va invece concepito in maniera più laterale: ciò vuol dire che ChatGPT può effettivamente aiutare l’utente a ottenere un ricavo maggiore con determinate attività, ma è necessario istruirla a dovere su task specifici. 

    Usare ChatGPT per guadagnare può voler dire risparmiare tempo, ma anche generare un ricavo economico

    Si pensi in tal senso alle attività di marketing, l’elaborazione di buyer personas, l’analisi di target o la creazione di funnel di vendita: attività che richiedono uno sforzo umano considerevole e che possono essere velocizzate in maniera esponenziale grazie all’AI. 

    Lo stesso discorso vale per la creazione di contenuti multimediali che possono poi essere utilizzati in ottica commerciale: dalle immagini alle grafiche, passando per i video o gli annunci

    Imparando a inserire i giusti prompt, è addirittura possibile utilizzare ChatGPT per scrivere un sito Internet o un libro. E, in entrambi i casi, il prodotto finale potrà venire venduto o utilizzato per generare guadagno. 

    Per approfondimento: Come guadagnare con ChatGPT

  • 12. Alternative a ChatGPT

    chatbot ai

    Shutterstock

    ChatGPT è senza ombra di dubbio uno dei tool AI più noti e performanti di questo momento storico, ma questo non vuol dire che sia l’unico. Esistono diverse alternative a ChatGPT piuttosto valide e tutto sta nel capire quale intelligenza artificiale si avvicini di più alle proprie, personalissime esigenze. 

    Playground ad esempio è un altro tool realizzato con il modello di previsione linguistica GPT-3 di OpenAI. Il suo funzionamento non è molto diverso da quello di ChatGPT, considerato che l’utente ha la possibilità di interagire con un chatbot, ottenendo output specifici a partire da input realizzati con il linguaggio naturale

    Allo stesso tempo può essere utile indicare dei software alternativi a ChatGPT, con un raggio di azione e obiettivi più mirati. Si pensi in tal senso a Jasper, una AI Content Platform pensata soprattutto per la realizzazione di contenuti testuali destinati al web.

    Esistono tante AI alternative a ChatGPT: dai chatbot per la realizzazione di articoli agli assistenti con cui condividere informazioni personali

    Con Jasper l’utente può venire accompagnato nella scrittura di articoli, post per i social, email, DEM e tanto altro ancora. E il tool sembra particolarmente competitivo se attenzionato con software dedicati all’individuazione di plagi

    Lo stesso discorso vale per WriteSonic, un altro strumento di intelligenza artificiale generativa con cui realizzare contenuti plagiarism-free, senza però dover rinunciare alla qualità.

    Infine spazio ad alcune alternative a ChatGPT con compiti non direttamente legati al mondo testuale come GitHub Copilot e Replika. Il primo è un tool che vuole assistere i programmatori durante le attività di coding. 

    La seconda una AI specializzata nell’interazione emotiva: una specie di punto di appoggio per gli utenti che vogliono condividere informazioni e pareri legati alle sfere del benessere personale e della salute mentale

    Per approfondimento: Alternative a ChatGPT

  • 13. GPT: come funzionano i modelli linguistici di OpenAI

    open ai

    DenPhotos / Shutterstock.com

    Per comprendere meglio il funzionamento di ChatGPT e, più in generale, delle intelligenze artificiali generative, è sicuramente utile entrare nel merito del funzionamento dei cosiddetti LLM: i Large Langage Models, o modelli linguistici di grandi dimensioni, che permettono ai tool AI di interpretare input ed elaborare ouput con il linguaggio naturale

    Nel caso della creatura di OpenAI, i LLM in uso sono noti con l’acronimo GPT, che sta per Generative Pre-trained Transformers. I GPT hanno debuttato nel 2018 e vengono migliorati e implementato costantemente. 

    Basti pensare che il GPT2, datato 2019, è stato il primo che ha permesso all’AI di generare testo coerente e rilevante, mentre il GPT3, datato 2020, elevato esponenzialmente questa capacità grazie a quasi 200 miliardi di parametri.

    I GPT sono i Large Language Models (LLM) di ChatGPT: modelli di linguaggio addestrati con un numero sempre maggiore di parametri

    GPT 3.5 può essere considerato un passaggio intermedio, che ha preceduto il lancio di GPT4. Proprio questi due modelli hanno catturato in particolar modo l’attenzione degli utenti, visto che sono stati sviluppati e presentati in un momento di grandissima diffusione di ChatGPT

    Da qui i tantissimi contenuti a tema GPT3.5 vs GPT4, che permettono di analizzare dettagliatamente le differenze tra LLM, a partire dalla differenza di parametri quasi esponenziale. 

    Come detto, GPT 3.5 può contare su circa 175 miliardi di parametri. GPT 4 sembra invece in possesso di quasi un trilione di parametri, anche se si tratta di numeri ancora mai confermati da OpenAI. 

    Quel che è certo è che GPT4 è in grado di comprendere task molto più complessi e di generare risposte molto più accurate. Questo risultato è reso possibile da diverse componenti, tra cui la capacità di gestire fino a 10 milioni di token al minuto

    Al momento della scrittura di questo articolo il GPT4 di OpenAI prevedeva un uso a pagamento. Ma esistono comunque delle strategie che permettono di utilizzare Chat GPT 4 gratis

    Per approfondimento: 

  • 14. Posso installare ChatGPT sul mio computer?

    chatgpt 4 su pc

    Hamara / Shutterstock.com

    Le possibilità e le modalità di installazione di ChatGPT su un device dipendono dalle specifiche del singolo dispositivo: si pensi in tal senso alla differenza che intercorre tra un PC Windows e un MacBook, piuttosto che quella che intercorre tra uno smartphoneAndroid e un iPhone

    Per scaricare e installare l’app di ChatGPT su dispositivo mobile bisogna passare per gli store proprietari di Google e Apple. Nel caso di device Android è dunque possibile cercare ChatGPT all’interno di Play Store, mentre nel caso di iPhone è possibile cercarla all’interno di App Store

    A ciò si aggiungono le opzioni desktop: da una parte il download diretto dell’applicazione, dall’altra la creazione di un collegamento rapido sulla scrivania del computer. 

    Esistono diverse possibilità per installare ChatGPT, o un altro tool di AI generativa, direttamente sul proprio dispositivo

    Si tratta di strade concettualmente diverse, che però portano grossomodo allo stesso risultato: l’attivazione del tool di intelligenza artificiale generativa di OpenAI con pochi clic.

    Infine è importante ricordare che esistono tante altre strade per installare un’IA sul tuo computer che non sia necessariamente ChatGPT. Si pensi in tal senso ad Alpaca, il chatbot sviluppato dai ricercatori dell’Università di Stanford

    I servizi messi a disposizione dell’utente da Alpaca non sono molto diversi da quelli di ChatGPT e anche questo tool permette di selezionare il GPT4. Alpaca è inoltre disponibile sui principali sistemi operativi sul mercato: da Windows ad macOS, passando per Linux

    In caso di download e installazione di ChatGPT o di qualsiasi altro strumento di intelligenza artificiale generativa, è importante prestare attenzione ai requisiti di sistema. Le diverse AI sono inoltre spesso disponibili in modelli diversi, che richiedono RAM e prestazioni diverse al dispositivo che le dovrà ospitare. 

    Per approfondimento: Come installare un’IA sul tuo computer

  • 15. Come fare presentazioni e slide con ChatGPT

    presentazione chagpt

    Ju Jae-young / Shutterstock.com

    Esistono diverse strade da seguire per imparare come fare presentazioni e slide con ChatGPT, che però possono essere raggruppate all’interno di due macro-categorie: la prima consiste nel rivolgersi direttamente al chatbot di OpenAI, mentre la seconda consiste nel ricorrere a estensioni ad hoc

    ChatGPT può aiutare l’utente nella realizzazionedi presentazioni e slide in molti modi. Innanzitutto può fornire consigli e modelli utili per strutturare personalmente la propria presentazione: a partire dall’organizzazione degli argomenti, fino ad arrivare alla disposizione degli elementi slide dopo slide.

    In alternativa è possibile chiedere al tool di intelligenza artificiale generativa di realizzare autonomamente una presentazione o una slide. In questo caso è però fondamentale inserire tutte le informazioni del caso: ad esempio uno o più documenti che esplicitino i temi o i numeri da trattare, ma anche indicazioni chiare sulla struttura e la disposizione dei diversi elementi. 

    Google Slides è un’estensione tra le più apprezzate per la creazione di presentazioni e slide con ChatGPT 

    Allo stesso tempo esistono software pensati appositamente per fare presentazioni e slide con ChatGPT: è il caso ad esempio dell’estensione Google Slides, anche nota come GPT for slides

    Per installare questa estensione è necessario disporre di un account OpenAI e un account Google. Dopodiché bisogna inserire informazioni utili al tool relative all’argomento della presentazione e alla sua forma: dal numero delle slide alla quantità e la tipologia di eventuali immagini allegate. 

    Con l’AI generativa di Google Slides è possibile realizzare presentazioni e slide in una manciata di minuti. Il processo più complesso è quello di preparazione, che prevede la creazione di una chiave AP OpenAI e il suo collegamento a Google Slides e MagicSlides. 

    Per approfondimento: Come fare presentazioni e slide con ChatGPT

  • 16. Come risolvere i problemi più comuni di ChatGPT

    problemi chatgpt

    Queenmoonlite Studio / Shutterstock.com

    Come tutti i software e i servizi Internet, anche ChatGPT, di tanto in tanto, è vittima o causa di errori e bug che compromettono la qualità dell’esperienza dell’utente. 

    A partire dagli errori durante la fase di login, fino ad arrivare al Network error e l’Internal server error, senza dimenticare altri messaggi di errore come quello di tipo: “At capacity”. 

    Imparare a conoscere e riconoscere questo genere di messaggi è il primo passo per risolvere i problemi più comuni del tool di intelligenza generativa sviluppato da OpenAI.

    Il Login error spesso dipende da una semplice svista personale al momento dell’inserimento del nome utente o della password. Per ridurre al minimo le possibilità di sbaglio umano, è possibile ricorrere a programmi come i password manager, che memorizzano chiavi di accesso complesse. 

    Tra i problemi più comuni di ChatGPT è possibile individuare il Login error, il Network error e l’Internal server error 

    Il Network error e l’Internal server error hanno invece a che fare con problematiche che raramente riguardano l’utente. Si tratta infatti di errori legati principalmente ai server e i servizi web di OpenAI

    Infine capita di imbattersi in un messaggio di errore che recita: “ChatGPT is at capacity right now”. Questo messaggio viene inviato dal team di OpenAI nel momento in cui i server vanno in sovraccarico

    In altre parole, il messaggio segnala che c’è un numero eccessivo di utenti che stanno utilizzando ChatGPT contemporaneamente. E dunque che il tool non è in grado di gestire nuove richieste

    A prescindere dalla problematica e il messaggio di errore individuato, ci sono poi alcune pratiche da testare per provare a ripristinare il corretto funzionamento di ChatGPT

    La prima è il semplice riavvio del tool, magari optando per un browser diverso. La seconda è la disabilitazione di eventuali VPN attive: le reti virtuali private potrebbero infatti indurre OpenAI a sospettare dalla natura umana dell’utente. 

    Per approfondimento: ChatGpt, come risolvere i problemi più comuni

  • 17. Come usare ChatGPT su iPhone e Android

    chatgpt

    Kostikova Natalia / Shutterstock.com

    Dal punto di vista concettuale, l’utilizzo di ChatGPT su dispositivo mobile è pressoché identico rispetto a quello desktop: anche in questo caso l’utente non deve fare altro che inserire prompt testuali, per ottenere output in linea con la propria richiesta. 

    In alternativa è anche possibile utilizzare un assistente vocale per dialogare con il chatbot AI: ad esempio su iPhone è possibile usare ChatGPT con Siri. Allo stesso modo su Android è addirittura possibile sostituire l’assistente vocale direttamente con ChatGPT. 

    La prima cosa da fare per usare Chat GPT su iPhone e Android è scaricare l’app ufficiale di OpenAI sui diversi store di riferimento: l’App Store di Apple da una parte, il Play Store di Google dall’altra. Senza però dimenticare che la l’app mobile ChatGPT potrebbe non essere disponibile in Paesi e territori particolari, per problemi legali di varia natura. 

    Per usare ChatGPT su iPhone o smartphone Android è possibile scaricare l’app ufficiale, o creare un collegamento web sulla home del dispositivo mobile

    Un’alternativa al download diretto di ChatGPT su smartphone Android o iPhone consiste nel creare un collegamento sulle home dei dispositivi mobile: una procedura che potrebbe subire variazioni in base al modello e al sistema operativo in uso. Anche se in entrambi i casi sarà poi possibile cambiare il nome al collegamento o lo shortcut che collega la homepage del dispositivo mobile a ChatGPT. 

    Per aggiungere ChatGPT alla home di iPhone bisogna visitare il sito web ufficiale tramite browser Safari, per poi tocccare il pulsante Condividi e selezionare la voce di nome Aggiungi alla schermata home

    Per aggiungere ChatGPT alla home di uno smartphone Android bisogna invece digitare su browser Chrome l’indirizzo specifico: https://chat.openai.com. Dopodiché bisogna creare un collegamento al sito web, che verrà incollato direttamente sulla schermata iniziale. 

    Per approfondimento: 

  • 18. Cosa può fare ChatGPT con le immagini

    usare chatgpt

    Iryna Imago / Shutterstock.com

    Gli aggiornamenti più avanzati di ChatGPT hanno integrato una serie di interessanti funzionalità dedicate al mondo delle immagini: a partire dal riconoscimento di foto caricate dall’utente, fino ad arrivare a interventi che presuppongono un’analisi ancora più approfondita. 

    Il riconoscimento delle immagini di ChatGPT non è concettualmente diverso da quello di Google Lens, ma per certi versi è ancora più preciso. Inoltre la comprensione del tool di OpenAI non si limita alle fotografie, arrivando anche a diapositive, diagrammi e contenuti grafici di altra natura. 

    Dopo avere caricato un’immagine su ChatGPT, l’utente può chiedere all’intelligenza artificiale di riesporre in forma testuale le informazioni che ha desunto. Così come può chiederle di riposizionare eventuali contenuti in un ordine differente. 

    ChatGPT è in grado di analizzare e addirittura di creare immagini, grazie all’integrazione con l’intelligenza artificiale di DALL-E

    Un’altra funzionalità da approfondire di ChatGPT dedicata al mondo delle immagini è figlia di una nuova integrazione profonda con DALL-E: un altro strumento di intelligenza artificiale generativa, realizzato ancora una volta da OpenAI

    Utilizzare DALL-E direttamente da Chat GPT oggi è facilissimo: la prima cosa da fare è abilitare il plugin dedicato dalla sezione delle Impostazioni (Settings) o, in alternativa, scaricarlo dal Plugin store proprietario. 

    Dopodiché è possibile chiedere a ChatGPT di realizzare immagini attraverso prompt testuali, esattamente come si farebbe su DALL-E. Anche in questo caso il principale limite del tool è legato alla capacità dell’utente di generare richieste coerenti e approfondite

    Anche se l’AI continua a incappare in piccoli, grandi errori di tanto in tanto: ad esempio è possibile che le proporzioni di alcune sue creazioni siano sballate, così come è possibile che alcuni dettagli non rispettino a pieno il desiderio dell’utente. 

    Per approfondimento: 

A cura di Cultur-e
Addestramento IA non consentito: É assolutamente vietato l’utilizzo del contenuto di questa pubblicazione, in qualsiasi forma o modalità, per addestrare sistemi e piattaforme di intelligenza artificiale generativa. I contenuti sono coperti da copyright.
Fda
Prompt engineering
Immagine principale del blocco
Prompt engineering
Fda gratis svg
Come interrogare le intelligenze artificiali
Iscriviti al corso gratuito

Iscriviti
all'area personale

Per ricevere Newsletter, scaricare eBook, creare playlist vocali e accedere ai corsi della Fastweb Digital Academy a te dedicati.