login LOGIN
CHIUDI chiudi
Il mio profilo

mostra
Hai dimenticato la password?
Inserisci l'indirizzo email di registrazione per reimpostare la password.
Segui le istruzioni che ti abbiamo inviato per posta elettronica.

GPT3.5 vs. GPT4, le differenze

Ascolta l'articolo

Tutto sulla serie Generative Pre-trained Transformers (GPT) e il loro impatto sull'intelligenza artificiale. Dalle origini di GPT fino all'arrivo di GPT4

clic su tasto OpenAI Rokas Tenys / Shutterstock.com

Prima della comparsa di GPT3, i Generative Pre-trained Transformers rimangono un mistero oscuro ai più. Solo pochi esperti del settore conoscono la loro esistenza. Tuttavia, come spesso accade con le grandi innovazioni, la loro fama si diffonde rapidamente e questi modelli linguistici di grandi dimensioni (LLM) progettati per l'elaborazione del linguaggio naturale (NLP) si fanno strada in prima pagina. Ma cosa c'è dietro a tutto questo?

Il debutto della famiglia GPT, che risale al 2018 e si deve al team di ricerca della ormai famosa OpenAI, inaugura una nuova era per l'intelligenza artificiale. Se prima i modelli NLP migliori richiedevano molte ore di costoso addestramento supervisionato su grandi quantità di dati etichettati manualmente, OpenAI ha adottato un approccio semi-supervisionato che ha permesso di creare un modello generativo text-to-text su larga scala.

Basati su reti neurali profonde, questi modelli sono pre-addestrati su ingenti quantità di dati e solo successivamente sottoposti ad una fase di discriminazione supervisionata, che consente di adattare miliardi di parametri già settati ad un compito specifico. In pratica, i GPT funzionano apprendendo modelli e relazioni tra parole e frasi e quindi prevedendo ciò che verrà dopo in una sequenza di testo.

GPT3.5: il ponte tra GPT3 e GPT4

Chat GPT3

Credits Shutterstock

Il primo modello dimostra l'incredibile potenza dell'approccio firmato OpenAI, catturando l'attenzione degli esperti del settore. Tuttavia, è la release di GPT2 nel 2019 ad aprire le porte a un mondo di possibilità, grazie alla capacità senza pari di generare testo coerente e rilevante nel contesto. OpenAI però decide di non rilasciare pubblicamente il modello per ragioni di sicurezza, alimentando comunque sogni e aspirazioni di sviluppatori e ricercatori nel mondo.

L'arrivo di GPT3 nel 2020 rappresenta un vero e proprio cambiamento di paradigma nel campo dei modelli linguistici di IA. Grazie ai suoi 175 miliardi di parametri, GPT3 dimostra la capacità didare vita ad applicazioni rivoluzionarie: dalla generazione di testi realistici e risposte automatizzate per chatbot e assistenti virtuali ad attività di comprensione del linguaggio naturale, come la traduzione linguistica e tante altre.

Nonostante questi risultati notevoli, GPT3 ha i suoi limiti e consapevoli degli ampi margini di miglioramento, gli specialisti di OpenAI sviluppano GPT3.5, un modello intermedio progettato per superarli e portare l'AI generativa del tipo text-to-text al livello successivo

GPT3.5 è un’evoluzione di GPT3 e una preview della futura GPT4. Tuttavia, i dettagli sulle migliorie apportate sono segreti. Si sa, invece, che i principali obiettivi sono stati migliorare la velocità e ridurre i costi di esecuzione. Ciò che il 2022 ancora più interessante è che non è stato rilasciato il GPT3.5 grezzo, ma diverse versioni specializzate come il GPT3.5 Turbo dedicato alle chat, pur mantenendo tutte le funzioni disponibili nella versione standard.

GPT, il gioiello di OpenAI

schermata sito web Chat GPT-4

Credits Rokas Tenys / Shutterstock.com

GPT4 ha preso il comando nel 2023 come modello linguistico più avanzato, in grado di fornire risposte più sicure ed efficaci. Questo sistema multimodale accetta come input sia testi che immagini, mostrando prestazioni a livello umano su una serie di test professionali e accademici.

La sua affidabilità, creatività e collaborazione sono state notevolmente perfezionate rispetto ai suoi predecessori, garantendo un'esperienza di interazione senza limiti. 

GPT4 è in grado di elaborare istruzioni complesse, limitando al minimo gli errori commessi invece da GPT3 anche con prompt più intricati

Non c'è dubbio che GPT3 e GPT4 siano due modelli di intelligenza artificiale che si contendono il titolo di "più potente". Ma una delle differenze più eclatanti risiede nella dimensione. Mentre GPT3 può fregiarsi di 175 miliardi di parametri, la sua evoluzione, GPT4, sarebbe addirittura in possesso di 1 trilione di parametri. Un salto quantico che, se confermato, potrebbe gettare le basi per un nuovo modo di concepire una macchina intelligente.

Non è un caso dunque, che la funzione di chat AI di Microsoft Bing sia basata su GPT4. Ma non tutto è andato liscio, tanto che i primi problemi hanno comportato una limitazione al suo utilizzo a livello di ciò che si può dire e per quanto tempo si può chattare.

GPT3.5 vs. GPT4: le differenze principali

esempio di dialogo su chat GPT

Credits Ascannio / Shutterstock.com

Quando si tratta di GPT, le dimensioni del modello e il set di dati di addestramento fanno la differenza. GPT4 supera di gran lunga GPT3 in entrambi i campi, il che significa che può gestire task più complessi e fornire risposte più accurate. Grazie al suo vasto pool di conoscenze, GPT4 può gestire facilmente passaggi di testo più lunghi e fornire risposte pertinenti al contesto. Questo lo rende uno strumento potente per le applicazioni di comprensione del linguaggio naturale.

Non tutto è rosa e fiori in campo tecnologico, e GPT4 non fa eccezione. Le sue prestazioni all’avanguardia richiedono infatti maggiori risorse computazionali, rendendolo meno accessibile ai piccoli sviluppatori o a organizzazioni con meno risorse. Inoltre, l'aumentata domanda energetica durante il processo di formazione solleva questioni ambientali che non possono essere trascurate.

GPT4 è un po’ il fratello maggiore di GPT3.5 quindi è in grado di scrivere codice complesso, risolvere problemi difficili e imparare più rapidamente

A livello di bias, sembra che GPT4 sia stato progettato per ridurre il rischio di risposte distorte o offensive per alcune categorie di persone. Certo, non si può mai essere completamente sicuri, ma sembra che OpenAI abbia speso più tempo a garantire la sicurezza. Inoltre, GPT4 probabilmente non inventerà cose a caso o fornirà risposte sbagliate come nel caso di GPT3.5.

 Al momento, ChatGPT funziona principalmente su GPT-3.5 Turbo, ma per gli abbonati alla versione Plus è possibile passare a GPT4. Inoltre, l'uso di GPT4 tramite ChatGPT è circoscritto a 25 prompt ogni tre ore. Tuttavia, non è escluso che ci siano sviluppi futuri che permettano di superare questo limite. Inoltre, al momento, GPT4 risponde molto lentamente e ha bisogno di più tempo per generare testo rispetto alle versioni precedenti. Probabilmente per via delle dimensioni in aumento e dei relativi costi e requisiti di elaborazione.

Quando usare GPT 3.5 o GPT 4

Chat GPT

Credits  Shutterstock.com

Scegliere tra GPT3.5 e 4 può essere un dilemma. Ma ci sono alcuni casi in cui GPT3.5, anche se considerato inferiore a GPT4, può essere una scelta migliore. Ad esempio, se il budget è limitato in termini di potenza di calcolo, l'utilizzo di GPT3.5 è decisamente più economico. Inoltre, se la velocità di elaborazione del testo è una priorità, questo modello può svolgere egregiamente il compito, nonostante la maggiore probabilità di "allucinazioni" o errori fattuali rispetto a GPT4 che comunque, per rispondere, impiega la stessa quantità di tempo necessaria ad un essere umano per verificare i fatti e modificare il testo.

Per ora la scelta del modello dipende dalle specifiche risorse ed esigenze dell'utente

Tuttavia, ci sono buone ragioni per preferire GPT4, soprattutto se è necessario effettuare un ragionamento complesso, Infatti, GPT4 è in grado di elaborare più di 3000 parole contemporaneamente, il che lo rende l'opzione perfetta per progetti ambiziosi. Inoltre, nel tempo, la potenza di calcolo sempre più efficiente e la continua raffinazione di GPT4 potrebbero significare che questo modello sostituirà GPT 3.5 in tutte le situazioni.

Per saperne di più: ChatGPT, cos'è, come funziona, a cosa serve, come usarla gratis

A cura di Cultur-e
Segui le ultime notizie sul nostro canale Whatsapp
Immagine principale del blocco
Segui le ultime notizie sul nostro canale Whatsapp
Fda gratis svg
Iscriviti al canale gratuito

Iscriviti
all'area personale

Per ricevere Newsletter, scaricare eBook, creare playlist vocali e accedere ai corsi della Fastweb Digital Academy a te dedicati.