windows 11

Vuoi provare Windows 11, ecco come fare

Il 24 giugno Microsoft ha annunciato il suo nuovo sistema operativo Windows 11, che arriverà entro la fine dell'anno. Ecco come provarlo subito
Vuoi provare Windows 11, ecco come fare FASTWEB S.p.A.

La novità dell'anno, in casa Microsoft, è Windows 11: la nuova versione del sistema operativo per PC più diffuso al mondo è stata presentata il 24 giugno al grande pubblico, che si è più o meno equamente diviso tra chi non vede l'ora di provarlo e chi ritiene che sia solo un Windows 10 sotto mentite spoglie. Le novità di Windows 11, infatti, ci sono ma non sono tantissime.

Microsoft, in ogni caso, non ha comunicato una data esatta per il rilascio globale di questo aggiornamento di Windows, limitandosi a dire che sarà gratuito per chi oggi ha una copia originale di Windows 10, che tutti i computer nuovi dal 2022 in poi lo avranno preinstallato e che l'aggiornamento per chi ha già Windows 10 arriverà "entro le vacanze di Natale".

Ciò non ha fatto altro che aumentare la curiosità degli utenti che aspettano l'aggiornamento e, come era facile prevedere, ha dato un ottimo assist agli hacker che hanno già messo in circolazione decine di aggiornamenti fake di Windows 11, zeppi di virus.

Provare Windows 11 subito, in realtà, è possibile ma è necessario avere un PC che soddisfi i requisiti minimi previsti da Microsoft ed iscriversi al Windows Insider Program, cioè il programma di Microsoft per i beta tester

Ecco tutto quello che c'è da sapere.

Windows 11: i requisiti di sistema

requisiti hardware windows 11

Prima di ogni altra cosa, è necessario assicurarsi che il proprio computer sia compatibile con Windows 11 altrimenti sarà impossibile non solo provarlo oggi, ma anche installarlo domani quando arriverà sul mercato. I requisiti hardware minimi per Windows 11 prevedono un processore a 64 bit da almeno 1 GHz di frequenza di clock, 4 GB di RAM, 64 GB di spazio sul disco, una scheda grafica compatibile con DirectX 12 o successiva.

Serve anche uno schermo con risoluzione minima di 720p e una dimensione di almeno 8 pollici, una connessione a Internet e una UEFI compatibile con il TPM, cioè il "Trusted Platform Mode" per l'avvio protetto del sistema operativo.

Windows 11 beta tramite il programma Insider

windows 11 insider program

Se il PC soddisfa i requisiti minimi, allora potrà accogliere Windows 11 quando verrà rilasciato. Nell'attesa potrà anche far girare la "Insider Preview", cioè la prima versione beta ufficiale di Windows 11 dedicata ai beta tester iscritti al programma Windows Insider. Il primo passo, quindi, è iscriversi al programma e per farlo ci sono due modi: andando sull'apposito sito Web del Windows Insider Program oppure andare su Impostazioni > Aggiornamento e sicurezza > Programma Windows Insider.

Il programma insider di Windows 10/11 prevede tre canali separati, con frequenze di aggiornamento diverse:

  • Canale Dev: è quello dedicato agli sviluppatori software ed è il primo a ricevere gli aggiornamenti. Per questo è anche quello dal quale arrivano update con più bug e imperfezioni
  • Canale beta: è il canale dedicato a chi vuole provare le funzioni in anteprima, ma chiede un minimo di affidabilità e stabilità del software e non è disposto a tollerare troppi crash del sistema operativo
  • Canale versioni di anteprima: è il canale per chi vuole rischiare di meno e tramite esso si ottengono solo gli aggiornamenti stabili, con qualche giorno di anticipo rispetto al lancio ufficiale

 

A fine giugno Microsoft ha rilasciato la prima versione di test di Windows 11 nel canale Dev e questo lascia intuire che stiamo parlando di una beta ancora lontana dalla perfezione.

Come provare Windows 11

windows 11 interfaccia

Dopo aver verificato i requisiti minimi ed essersi iscritti al Windows Insider Program non c'è altro da fare: Windows 11 verrà proposto da Windows Update come un normale aggiornamento facoltativo. Probabilmente, però, prima di ricevere Windows 11 l'utente neo iscritto al programma Insider riceverà diversi altri aggiornamenti preparatori, che dovrà accettare di installare.

Quando Windows 11 sarà disponibile, poi, verrà installato come un classico aggiornamento e non come un sistema operativo nuovo di zecca: ci sarà una prima fase di download e una successiva fase di installazione, che prevederà diversi riavvii.

Una cosa molto importante da sapere è che chi si iscrive al programma Insider ne può uscire quando vuole, ma non senza conseguenze: non riceverà più gli aggiornamenti in anteprima, ma non potrà tornare automaticamente alla versione di Windows che aveva prima dell'iscrizione al programma. Con Windows 11 Microsoft ha fatto una parziale eccezione: è possibile disinstallarlo e tornare automaticamente a Windows 10, ma entro un certo tempo massimo.

Per tornare da Windows 11 a Windows 10 è necessario andare su Windows Update > Opzioni avanzate > Ripristino e lanciare la procedura guidata. Tale procedura, però, è disponibile solo per un tempo molto limitato: appena 10 giorni. Chi ha intenzione di provare Windows 11, quindi, deve essere al corrente di due cose fondamentali: la prima è che si tratta di un aggiornamento ancora molto immaturo e non completo di tutte le funzionalità del nuovo sistema operativo, la seconda è che ha solo dieci giorni per cambiare idea.

Copyright Cultur-e
Condividi
Ebook
Sicurezza in Rete: ne sai abbastanza?
Strumenti utili, suggerimenti pratici e tutto quello che devi assolutamente sapere per proteggere davvero i tuoi dispositivi e i tuoi dati personali quando sei connesso
scarica l'ebook

Iscriviti alla
newsletter del
Digital Magazine di
Fastweb

Riceverai ogni settimana le notizie più interessanti sul mondo della tecnologia!
Iscriviti

Grazie per esserti iscritto!

Abbiamo inviato una mail all'indirizzo che hai indicato: per completare l'iscrizione alla newsletter del Digital Magazine di FASTWEB clicca sul link all'interno della mail