Connessione Wi-Fi smartphone

Come cambiare connessione wireless con smartphone Android

Problemi Wi-Fi con dispositivi Android? Installando un'app come WiFi Switcher avrete la certezza di essere sempre collegati al router Wi-Fi migliore
Come cambiare connessione wireless con smartphone Android FASTWEB S.p.A.

Il segnale dei router Wi-Fi non è sempre così potente come servirebbe e, a volte, si è costretti a ricorrere ad access point o altri dispositivi (e trucchi) per amplificare il segnale della rete wireless. Può capitare, così, di ritrovarsi all'interno dello stesso edificio (casa o ufficio poco cambia) con due o più reti Wi-Fi disponibili e non sapere quale scegliere. Il rischio che si corre è quello di restare "attaccati" a un segnale debole e vedere crollare, da un momento all'altro, la velocità di connessione.

Una problematica che gli utenti Android possono risolvere installando sul loro smartphone o tablet delle app create apposta per gestire al meglio la connessione ai router Wi-Fi di casa e dell'ufficio. Queste applicazioni, infatti, sono in grado di analizzare la forza del segnale e valutare, di caso in caso, quale sia l'opzioni migliore per garantire il massimo delle performance. In questo modo il cambio di connessione wireless avverrà in maniera completamente automatica e "trasparente" per l'utente, che non si accorgerà neppure del cambiamento.

WiFi Switcher

 

 

Tra le più conosciute e utilizzate c'è sicuramente, WiFi Switcher. Questa app gestisce le connessioni con il router Wi-Fi di casa e dell'ufficio (ma anche con gli eventuali access point wireless) così da garantire sempre all'utente il collegamento con il segnale migliore. Dopo aver installato l'applicazione sul dispositivo e aver concesso le autorizzazioni richieste, WiFi Switcher inizierà ad analizzare lo spettro alla ricerca delle varie connessioni wireless disponibili. Una volta individuate, l'utente potrà impostare le reti Wi-Fi preferite, così che l'app possa effettuare il passaggio dall'una all'altra in maniera autonoma. Diverse sono anche le opzioni che l'utente potrà continuare a gestire manualmente, tra cui decidere, ad esempio, il livello minimo del segnale superato il quale WiFi Switcher dovrà cambiare connessione wireless.

SWIFI

 

Swifi

 

Come appena visto per WiFi Switcher, anche SWIFI consente di gestire le reti wireless di casa e dell'ufficio così da essere sempre connesso alla rete senza fili con il segnale più forte. Le impostazioni a disposizione degli utenti sono un po' più complesse rispetto alle altre app del settore (la potenza del segnale Wi-Fi dovrà essere indicata in decibel e non con le "tacche"), ma consente di dare priorità ai router Wi-Fi dual band (con connettività anche sulla banda da 5 gigahertz) rispetto ai router single band. Con SWIFI, inoltre, si potrà ricevere una notifica prima di cambiare connessione wireless, così da avere la certezza di collegarsi solamente a reti sicure.

Best WiFi

Anche se a livello grafico non è al livello delle altre due applicazioni, Best WiFi fa della leggerezza e dell'intuitività d'uso i suoi punti di forza. Navigando tra le impostazioni l'utente potrà decidere se e quando cambiare connessione wireless in automatico, impostando un valore soglia minimo. Anche in questo caso, Best WiFi consentirà di cambiare automaticamente tra due o più reti Wi-Fi conosciute e "salvate", in modo da garantire la massima sicurezza per gli utenti: si avrà la certezza che lo smartphone o il tablet non si collegherà a rete pubbliche sconosciute e, quindi, poco sicure.

Smart WiFI Selector

 

Smart WiFi Selector

 

Con Smart WiFi Selector l'utente avrà il pieno controllo sulle modalità di connessione dello smartphone Android alle reti Wi-Fi conosciute. Con questa applicazione, ad esempio, l'utente potrà decidere di cambiare rete Wi-Fi in base alla differenza di potenza di segnale tra due connessioni: spulciando tra le impostazioni si potrà scegliere se passare dall'una all'altra se c'è una differenza del 10% o superiore. Anche con Smart WiFi Selector si potrà dare priorità alle connessioni su banda da 5 gigahertz (nei router Wi-Fi dual band ovviamente), ogni quanto tempo devono essere fatte le scansioni delle reti wireless e quando, invece, stopparle.

copyright CULTUR-E
Condividi
Ebook
Sicurezza in Rete: ne sai abbastanza?
Strumenti utili, suggerimenti pratici e tutto quello che devi assolutamente sapere per proteggere davvero i tuoi dispositivi e i tuoi dati personali quando sei connesso
scarica l'ebook

Iscriviti alla
newsletter del
Digital Magazine di
Fastweb

Riceverai ogni settimana le notizie più interessanti sul mondo della tecnologia!
Iscriviti

Grazie per esserti iscritto!

Abbiamo inviato una mail all'indirizzo che hai indicato: per completare l'iscrizione alla newsletter del Digital Magazine di FASTWEB clicca sul link all'interno della mail