windows 10

Windows 10, come risolvere i problemi più comuni

Cursore fuori controllo, Cortana che si attiva sempre e la stampante che non risponde: quali sono i problemi più comuni del sistema operativo Windows 10 e come risolverli
Windows 10, come risolvere i problemi più comuni FASTWEB S.p.A.

Windows 10 ha già fatto capolino su oltre 1 miliardo di device, eppure c’è chi ancora ha dei problemi nell’utilizzo del proprio computer, in particolare in caso di piccoli e grandi errori che possono riscontrarsi durante l’uso. Ma quali sono i problemi più comuni di questo sistema operativo e quali i benefici che si possono riscontrare dal suo utilizzo? Scopriamoli insieme.

Windows, problemi di aggiornamento

windows 10Due volte l’anno, Microsoft rilascia altrettanti aggiornamenti sostanziali. Solitamente, gli utenti ricevono una notifica che li avverte della disponibilità del nuovo pacchetto da installare. Se però, provando a effettuare l’aggiornamento, si dovessero riscontrare dei problemi si può provare a disconnettere e riconnettere il computer alla rete, oppure eseguire il tool Risoluzione dei Problemi. Ultimo è lo strumento che consente di verificare i problemi di aggiornamento del sistema Start > Impostazioni > Aggiornamenti e Sicurezza > RIsoluzione dei problemi.

Windows 10, limitare le notifiche

Questa versione del sistema operativo di Microsoft può causare non pochi fastidi a chi poco sopporta le notifiche. Per ridurle o rimuoverne, l’attenzione va al percorso Start > Impostazioni > Sistema > Notifiche e azioni. Tutte le modifiche possono essere effettuate sulla singola notifica, in base alle esigenze dell’utilizzatore.

Windows 10, update troppo grandi

windows 10Poiché gli aggiornamenti di Windows 10 sono particolarmente corposi e pesanti in fatto di bit, può capitare di ritrovarsi con un computer non in grado di scaricare il pacchetto in download. In questo caso, il suggerimento è di spostare i file ritenuti poco utili su un drive esterno o su un servizio di cloud, in modo da ottenere spazio sufficiente per l’operazione. Se sul proprio computer è disponibile Storage Sense (Start > Impostazioni > Sistema > Spazio di archiviazione) è possibile far girare l’applicazione per rimuovere tutto il superfluo in pochi istanti.

Windows 10, le associazioni sbagliate tra i file

Dopo l’ultimo aggiornamento di Windows 10 i file vengono aperti da app diverse dal passato? È sufficiente associare nuovamente al programma di riferimento. Per farlo, il percorso è Impostazioni > App > App predefinite; da qui è sufficiente il link all’app di riferimento. Lo stesso, in maniera estemporanea, può essere effettuato cliccando sul file con il tasto destro, selezionando “Apri con”.

Windows 10, cursore e scroll fuori controllo

windows 10Se il cursore inizia a muoversi autonomamente, senza aver spostato il mouse, niente paura: potrebbe essere un problema hardware facilmente risolvibile. Per farlo, è necessario eseguire il tool di Windows 10 per la risoluzione di questi problemi, raggiungibile tramite la combinazione di tasti Windows+X e selezionando successivamente Pannello di Controllo. Nella schermata che è appare è sufficiente scegliere Risoluzione problemi e, sul pannello di sinistra, selezionare la voce che consente di visualizzare tutti gli elementi.

Dopo aver selezionato Hardware, si possono seguire le istruzioni a video per proseguire con l’operazione. Se non dovesse funzionare, è disponibile un altro metodo: l’aggiornamento del software del mouse. Anche lo scroll può agire da solo, come se fosse impazzito: il primo tentativo prevede la disconnessione del mouse e la riconnessione dopo alcuni secondi. In caso di collegamento Bluetooth, è sufficiente disattivarla e riattivarla dopo alcuni secondi.

La colpa, poi, potrebbe essere del browser. Meglio verificare eventuali modifiche recenti alle impostazioni o procedere con un'installazione ex novo. Ultima spiaggia è quella di creare un nuovo utente locale. Senza dover spostare tutti gli elementi salvati sul proprio account, la creazione di un nuovo profilo o il login (seguendo il percorso Impostazioni > Account > Famiglia e altri utenti) con uno diverso dal proprio può sbloccare questi fastidiosi comportamenti.

Windows 10, problemi di connessione alla stampante

La maggior parte delle stampanti + plug-and-play viene visualizzata e utilizzate su Windows senza bisogno dell’installazione. Nel caso in cui non dovesse funzionare l’approccio, si può procedere con la verifica delle connessioni da Start > Impostazioni > Periferiche, Stampanti e scanner, selezionando Aggiungi una stampante o uno scanner. Ecco che la stampante è pronta e funzionante. Se la stampante non dovesse essere presente nella schermata, meglio aggiungerla.

Windows 10, Cortana non risponde ai comandi

windows 10 cortanaQuando Cortana, l’assistente vocale di Windows, non risponde ai comandi è possibile effettuare delle operazioni per ripristinare il corretto funzionamento. Come spesso capita con gli oggetti di elettronica, il primo tentativo è quello di spegnere e riaccendere; per farlo, il percorso da seguire è Start > Cortana > Impostazioni. Utile può essere anche il controllo del microfono (se fosse spento, Cortana non avrebbe la possibilità di ascoltare le richieste e rispondere adeguatamente); il check si effettua seguendo il percorso Impostazioni > Suono, oppure verificando l’inserimento del connettore in caso di microfono esterno.

Windows 10, Bluetooth non funzionante

Quando non è possibile connettere i propri device Bluetooth, dalle cuffie alla tastiera, al proprio computer è necessario verificare in prima battuta se sono accesi. È possibile farlo rapidamente nella barra delle applicazioni, selezionando il Centro Azioni: se il Bluetooth non dovesse essere visualizzato, è sufficiente cliccare su Espandi. Nel caso in cui dovesse risultare spento, sarà sufficiente selezionarlo per attivarlo mentre, se non dovessero essere presenti device connessi, sarà possibile visualizzare la dicitura “Non connesso”.

In alternativa, lo stesso può essere attivato da Start > Impostazioni > Dispositivi > Bluetooth. Un’altra possibilità è quella che prevede un rapido controllo della periferica da collegare. Nello specifico, è necessario verificare se il device è acceso, se le batterie sono cariche e se è stato effettuato correttamente il pairing con il computer. Rimuovere tutti i device collegati tramite USB 3.0 è un ulteriore passo da compiere, visto che potrebbe interferire con la connessione.

Copyright CULTUR-E
Condividi
Ebook
Sicurezza in Rete: ne sai abbastanza?
Strumenti utili, suggerimenti pratici e tutto quello che devi assolutamente sapere per proteggere davvero i tuoi dispositivi e i tuoi dati personali quando sei connesso
scarica l'ebook

Iscriviti alla
newsletter del
Digital Magazine di
Fastweb

Riceverai ogni settimana le notizie più interessanti sul mondo della tecnologia!
Iscriviti

Grazie per esserti iscritto!

Abbiamo inviato una mail all'indirizzo che hai indicato: per completare l'iscrizione alla newsletter del Digital Magazine di FASTWEB clicca sul link all'interno della mail