Fastweb

Linux Lite, specifiche minime, caratteristiche e programmi

linux Web & Digital #linux #sistema operativo 10 importanti comandi di Linux che bisogna conoscere Per utilizzare al meglio le funzionalità di Linux è necessario conoscere alcuni comandi del Terminal: ecco i più importanti
ISCRIVITI alla Newsletter
Inserendo l'indirizzo email autorizzi Fastweb all'invio di newsletter editoriali. Se non desideri più ricevere la newsletter, è sufficiente cliccare sul link presente in calce alle mail per richiederne la cancellazione. Condizioni di utilizzo.
Linux Lite, specifiche minime, caratteristiche e programmi FASTWEB S.p.A.
Linux Lite su diversi computer
Web & Digital
Tra le distribuzioni Linux più leggere oggi disponibili, può essere installata anche su PC vecchi di alcuni anni senza problema

Mentre il modo dell'informatica ancora dibatte se sia meglio Windows o il concorrente macOS, c'è sempre una (neanche più tanto) piccola riserva di Indiani a cui tutto ciò non importa affatto, perché usano il sistema operativo open source Linux. Nella riserva, poi, c'è un'altra riserva: gli Indiani che usano Linux Lite, versione "light" dell'OS del pinguino che negli anni si è dimostrata ottima per i PC un po' datati. E che, nella sua ultima versione 4.4, potrebbe fare anche al caso tuo.

Già perché, pur mantenendo la leggerezza e i bassi requisiti hardware tipici di Linux Lite, la versione 4.4 integra un bel po' di software libero e gratuito che gira senza problemi anche sul tuo computer di qualche anno fa e che non ti farà rimpiangere gli applicativi commerciali più diffusi. Se ti stai chiedendo se non sia arrivato il tempo di tradire Microsoft, quindi, continua a leggere e scopri se Linux Lite potrebbe essere la risposta.

Linux Lite

Linux Lite 4.4: requisiti hardware

Ma cosa intendiamo, esattamente, quando parliamo di "bassi requisiti hardware". Per installare e far girare Linux Lite è sufficiente un PC con questa dotazione: processore da 1 GHz, 768 MB di RAM, 8 GB di spazio libero sull'hard disk (o SSD, sono supportati), scheda video con risoluzione di 1024x768 pixel, un DVD o una porta USB per l'installazione da immagine ISO. Con un PC dotato di questo hardware si può entrare nel mondo di Linux Lite, ma le specifiche raccomandate prevedono: processore da 1,5 GHz, 1 GB di RAM, 20 GB di spazio sul disco (ma lo spazio in più è occupato da applicazioni suggerite durante l'installazione) e scheda video 1366x768 pixel. Qualcuno potrà dire che persino Windows 10 può girare con un processore da 1 GHz e 2 GB di RAM, ma la verità è che le prestazioni con una configurazione del genere risultano inaccettabili dalla maggior parte degli utenti. Con Linux Lite, invece, si lavora dignitosamente anche con PC datati.

Linux Lite 4.4: caratteristiche della distribuzione

Sotto il cofano di Linux Lite 4.4 c'è la release Long Term Support 18.04 di Ubuntu, il kernel è il 4.15.0-45 mentre l'ambiente desktop è Xfce, che è molto simile a Windows ed è del tutto intuitivo anche per chi non ha mai usato Linux. L'unico grosso limite di Linux Lite 4.4, invece, è che non è compatibile con processori a 32 bit, ma solo con CPU a 64 bit.

LibreOffice su Linux Lite

Linux Lite 4.4: software incluso

Insieme ai file di sistema con l'installazione di Linux Lite 4.4 sul PC troveremo una discreta quantità di software open source del tutto gratuiti per svolgere i più comuni compiti di produttività (e non solo) quotidiani. Il browser integrato è Firefox 65.0 Quantum, il client e-mail è Thunderbird 60.4.0, la suite office è LibreOffice 6.0.7.3. Per la riproduzione dei file multimediali c'è VLC 3.0.4, mentre per elaborare le immagini c'è Gimp 2.10.8. Non mancano un programma di backup e restore (Timeshift 19.01.1) e un file manager (Thunar 1.6.15). Infine, è sempre possibile installare moltissime applicazioni commerciali compatibili con Linux, come Spotify, Skype o Teamviewer mentre per giocare online si può accedere a Steam.

Perché passare a Linux Lite 4.4 (e perché no)

Se sei arrivato a questo punto dell'articolo, molto probabilmente ti starai chiedendo se valga la pena di dire addio a Windows, almeno sul PC "vintage" che ormai ci mette minuti e minuti anche solo ad avviarsi. Se non lo hai fatto fino ad ora è perché hai una grande paura: quella delle applicazioni. Riuscirai a fare a meno dei software a cui sei abituato? Le alternative open source ai software commerciali più diffusi, sono realmente valide? Sono sufficienti a fare ciò che ti serve? Tutte queste domande hanno solo una risposta: prova.

GIMP su Linux Lite

La gran parte dei software inclusi in Linux Lite 4.4, infatti, sono disponibili anche per Windows quindi se proprio hai dei dubbi puoi provare questi programmi prima di cambiare sistema operativo. Prova a modificare le immagini con Gimp, ad accedere a Internet con Firefox e a usare LibreOffice come suite di produttività personale. Molto probabilmente non avrai alcun trauma e non ti mancherà alcuna funzionalità specifica, dovrai solo investire un po' di tempo per ritrovarla nel nuovo software. E non dimenticare che ci sono altri mille programmi compatibili che puoi installare se non ti trovi bene, tutti open source. Se non hai tempo o voglia di fare questo tentativo, o se il tuo PC ha una CPU a 32 bit, allora Linux Lite non è il sistema operativo che fa per te.

 

26 maggio 2019

copyright CULTUR-E

Ti piace
questo
articolo?
Iscriviti alla nostra Newsletter

Riceverai settimanalmente le notizie più
interessanti sul mondo della tecnologia!

Inserendo l'indirizzo email autorizzi Fastweb all'invio di newsletter editoriali. Se non desideri più ricevere la newsletter, è sufficiente cliccare sul link presente in calce alle mail per richiederne la cancellazione. Condizioni di utilizzo.
TAGS: #linux #open source #linux lite

© Fastweb SpA 2019 - P.IVA 12878470157
ChiudiChiudi Questo sito usa cookies di profilazione, propri e di terzi, per adeguare la pubblicità alle tue preferenze.
Clicca qui per maggiori informazioni o per conoscere come negare il consenso. Se chiudi questo banner o accedi ad altri elementi della pagina acconsenti all'uso dei cookies.