Fastweb

La storia di iTunes

Apple Watch Web & Digital #apple #salute Apple sempre più interessata alla nostra salute Apple ha annunciato tre nuove partnership di ricerca con alcune delle più grandi organizzazioni sanitarie d'America 
ISCRIVITI alla Newsletter
Inserendo l'indirizzo email autorizzi Fastweb all'invio di newsletter editoriali. Se non desideri più ricevere la newsletter, è sufficiente cliccare sul link presente in calce alle mail per richiederne la cancellazione. Condizioni di utilizzo.
La storia di iTunes FASTWEB S.p.A.
storia di itunes
Web & Digital
Lanciato nel 2001 lettore musicale, iTunes si è trasformato negli anni fino a diventare un'applicazione omnicomprensiva. Nel 2019 Apple ne ha decretato la fine: ecco la storia

Tra i programmi e le applicazioni sviluppate da Apple, iTunes è probabilmente il più famoso e diffuso in tutto il mondo. Lanciato nel gennaio del 2001 da Steve Jobs durante il Macworld (l'evento annuale organizzato da Apple dove venivano presentati nuovi dispositivi e programmi), iTunes inizialmente era un semplice programma per l'ascolto della musica disponibile solamente per i computer con sistema operativo Mac OS 9 (oramai in disuso). Con il passare dei mesi e degli anni sono aumentati i dispositivi supportati da iTunes: iPod, iPhone, iPad, sistema operativo macOS X e anche Windows (una vera e propria rivoluzione nelle strategie di mercato di Apple, fino a quel momento restia nel condividere i propri programmi con l'azienda di Redmond).

Oltre al supporto a nuovi dispositivi, sono aumentate anche le funzionalità di iTunes, tanto da non poterlo più definire solamente un lettore musicale. Nell'aprile del 2003 con l'aggiornamento alla versione 4.0 ha fatto il suo debutto iTunes Store, il negozio online dove gli utenti possono acquistare singoli brani, album e creare playlist. L'iTunes Store ha fatto le fortune di Apple diventando il negozio di musica più frequentato al Mondo e aprendo la pista ai servizi di musica in streaming.

A giugno 2019 Apple ha annunciato la fine della storia di iTunes sui computer macOS. Con l'arrivo dell'aggiornamento a macOS 10.15 Catalina, il programma è stato sostituito con tre nuove applicazioni: Apple Music, Podcast e Apple Tv. Ecco la storia di iTunes.

La nascita di iTunes

itunes

iTunes fa il suo debutto nel mondo Apple nel gennaio del 2001: viene presentato da Steve Jobs durante il Macworld, l'evento che l'azienda di Cupertino organizzava ogni anno per presentare nuovi programmi e dispositivi. Per realizzare iTunes, Apple assunse gli sviluppatori che avevano creato SoundJam MP, un programma per computer Mac che permetteva di organizzare la musica. La prima versione di iTunes riprendeva da SoundJam MP la maggior parte delle funzioni e anche l'aspetto grafico.

Con l'arrivo del primo aggiornamento (iTunes 1.1, Marzo 2001), il programma iniziò a supportare anche il sistema operativo Mac OS X, diventando il player musicale più diffuso tra i PC Apple. Il vero cambio di passo, però, avvenne con il rilascio della seconda versione di iTunes, che introdusse per la prima volta il supporto a un dispositivo mobile. Apple, infatti, aveva lanciato la prima generazione di iPod, il lettore MP3 che ha cambiato per sempre l'ascolto della musica. Con la versione numero 3 di iTunes arrivano le playlist intelligenti e il supporto agli audiolibri.

Arriva iTunes Store e il supporto a Windows

itunes store

Nell'aprile del 2003 viene rilasciato iTunes 4.0, la versione che più di tutte ha inciso sulla storia del programma. Da semplice player musicale, iTunes diventa un vero e proprio store online grazie all'integrazione di iTunes Music Store. Per la prima volta la musica diventa "liquida", gli utenti hanno la possibilità di acquistare un singolo brano e di creare playlist musicali da ascoltare sui propri iPod.  

iTunes Music Store in breve tempo diventa il punto di riferimento per coloro che vogliono acquistare musica e permette a Apple di guadagnare milioni e milioni di dollari.

Nell'ottobre del 2003 arriva iTunes 4.1, un aggiornamento importante soprattutto per un motivo: il programma aggiunge il supporto a sistema operativo Windows (versione 2000 e XP). Per Apple è un cambio di strategia epocale, fino a quel momento Steve Jobs aveva preferito non avere rapporti con il sistema operativo dell'azienda di Redmond. La scelta, però, si è rivelata azzeccata: iTunes è una delle applicazioni più scaricate dallo store online di Windows ed è diventato il secondo player musicale più utilizzato dagli utenti, dietro solamente a Windows Media Player.

Nel giugno del 2005 viene rilasciata la versione 4.9 che aggiunge una nuova sezione dedicata ai podcast e il supporto ai cellulari Motorola.

Viene lanciato l'iPhone

Dopo alcune versioni utili per migliorare le funzionalità e rendere più stabile il programma, con iTunes 7.0 si fa un ulteriore passo in avanti. Arrivano i videogame per iPod, il supporto per Apple TV e soprattutto il supporto per l'iPhone, che finalmente fa il suo debutto sul mercato. Il rapporto tra iTunes e iPhone è viscerale: l'applicazione è presente di default sullo smartphone e fino a iOS 5 è necessario iTunes per effettuare la prima accensione dello smartphone.

Nel gennaio del 2008 viene aggiunta la possibilità di affittare i film dall'iTunes Store e di vederli sul televisore di casa attraverso Apple Tv.

Strumento per sincronizzare dispositivi Apple

itunes computer

Come detto in precedenza, iTunes non è un semplice player musicale, ma con il passare degli anni è diventato un programma omnicomprensivo e di fondamentale importanza nell'ambiente Apple. Grazie a iTunes è possibile sincronizzare i contenuti tra iPhone, iPad, iPod Touch al PC e viceversa. Ma non solo. Con iTunes è possibile aggiornare il software del proprio dispositivo, oppure fare un downgrade se le firme sono ancora disponibili. Anche il ripristino di un dispositivo iOS avviene tramite iTunes attivando la procedura "DFU Mode". Collegando il proprio dispositivo mobile al PC e attivando iTunes è possibile fare il backup sulla memoria interna del computer e utilizzarlo in qualsiasi momento per un ripristino.

iTunes Match

Presentato nel giugno del 2011, iTunes Match entra a far parte del mondo Apple a novembre dello stesso anno. Si tratta di un servizio a pagamento che permette di sincronizzare le diverse librerie musicali presenti sui dispositivi Apple. Per gli utenti italiani è disponibile dal 1° maggio 2012.

Un nuovo design

iTunes 11 porta con sé molte novità, partendo dal nuovo design che cambia completamente l'user experience. Viene inaugurato anche il nuovo store online, diviso per categorie e dove è più semplice trovare i propri contenuti preferiti. Con la versione successiva viene aggiunto il "family Sharing", la possibilità di condividere gli acquisti con i membri della propria famiglia.

iTunes addio

apple music

Dopo oltre 18 anni di onorata carriera, Apple ha deciso di mettere fine alla storia di iTunes. Con l'aggiornamento a macOS 10.15 Catalina, iTunes verrà sostituito da tre applicazioni: Musica, Podcast e Apple Tv. Resterà temporaneamente solamente sui computer Windows, fino a quando l'azienda di Cupertino non deciderà di portare anche qui le nuove applicazioni. Si chiude la storia di uno dei programmi che ha cambiato per sempre il rapporto tra l'uomo e la tecnologia.

copyright CULTUR-E

Ti piace
questo
articolo?
Iscriviti alla nostra Newsletter

Riceverai settimanalmente le notizie più
interessanti sul mondo della tecnologia!

Inserendo l'indirizzo email autorizzi Fastweb all'invio di newsletter editoriali. Se non desideri più ricevere la newsletter, è sufficiente cliccare sul link presente in calce alle mail per richiederne la cancellazione. Condizioni di utilizzo.
TAGS: #apple #itunes

© Fastweb SpA 2019 - P.IVA 12878470157
ChiudiChiudi Questo sito usa cookies di profilazione, propri e di terzi, per adeguare la pubblicità alle tue preferenze.
Clicca qui per maggiori informazioni o per conoscere come negare il consenso. Se chiudi questo banner o accedi ad altri elementi della pagina acconsenti all'uso dei cookies.