Alla ricerca di un programma che legga mp3, mp4, acc, mpeg, avi e chi più ne ha più ne metta? Sei alla ricerca, quindi, di un lettore universale di file multimediali, magari dall’aspetto gradevole e multipiattaforma? Allora iTunes è quello che fa per voi. Arrivato alla versione 11.0 (che ha da poco sostituito la versione 10.6.3), il player multimediale realizzato dalla Apple si è affermato sul mercato dei come uno dei più versatili e user-friendly. Certamente parte del successo è dovuto alla necessità di dover installare iTunes per far “comunicare” il tuo iPhone (o iPod touch, o iPad) e il tuo computer (Mac o Windows che sia), ma molte delle funzioni uniche che offre, come iTunes Store e iTunes Match, hanno convinto molti utenti ad abbandonare player rivali per la soluzione della mela morsicata. Vediamo in breve come funziona iTunes e come sfruttare al massimo tutte le funzioni che mette a disposizione.

Rispetto alla prima versione – correva l’anno 2000 e iTunes nasceva dalle ceneri del player SoundJam MP – iTunes è cambiato molto. Com’è logico che sia. Agli albori iTunes era solo un player musicale, diffuso esclusivamente tra gli utenti Apple (la portabilità verso i sistemi Windows c’è stata solamente a partire dalla versione 4.1), ma con il passare del tempo è divenuto l’applicazione gratuita per organizzare e riprodurre i tuoi file multimediali (musica, video, podcast, audiolibri e film) che tutti noi conosciamo.

 

Ora iTunes Store ha la stessa interfaccia per tutti i dispositivi

 

Con iTunes 11 assistiamo a una vera e propria rivoluzione grafica e organizzativa del media player della casa di Cupertino. Puoi navigare tra le tue canzoni e i tuoi album per singola traccia, per album, artista o genere (come accadeva già in passato, d’altronde), ma l’interfaccia grafica è stata totalmente rinnovata e resa più semplice da utilizzare. Sempre disponibile la possibilità di creare da 0 delle playlist nelle quali racchiudere le canzoni più adatte a ogni occasione. Anche l’iTunes Store è stato sottoposto ad un restyling totale: ora l’interfaccia è la stessa per tutte le piattaforme (iMac e MacBook, iPhone e iPad) ed è ancora più semplice navigare tra le varie sezioni dello store (muica, video, film, audiolibri e libri). Ma non solo, perché la libreria delle nostre canzoni e lo store sono stati fortemente integrati e ora puoi ottenere suggerimenti su quali canzoni acquistare nel negozio virtuale di Apple a partire dall’ultimo album ascoltato.

 

iTunes Match

 

Ma anche iTune Match è stato ulteriormente migliorato. Il servizio musicale cloud di Apple permette di sincronizzare la tua libreria sulla nuvola di Apple (iCloud) e di poter accedere alle tue canzoni da qualsiasi dispositivo con iTunes. Sarà possibile sincronizzare sino a 10 differenti dispositivi e caricare fino a 25.000 canzoni. Il tutto a 25 euro ogni anno.

 

17 dicembre 2012

A cura di Cultur-e Costruisci il tuo futuro con la connessione Fastweb