login LOGIN
CHIUDI chiudi
Il mio profilo

mostra
Hai dimenticato la password?
Inserisci l'indirizzo email di registrazione per reimpostare la password.
Segui le istruzioni che ti abbiamo inviato per posta elettronica.

Perché scegliere Google Slides per creare una Presentazione

Ascolta l'articolo

Quali sono i vantaggi principali di Google Slides e come realizzare presentazioni in pochi step: dalla formattazione del testo al design, passando per i template

Google Slides dennizn / Shutterstock.com

Google Slides è uno dei tool più apprezzati della suite pensata dal colosso di Mountain View per l’ufficio. Non a caso viene utilizzato da milioni di professionisti in tutto il mondo, assieme a Fogli Google, Documenti Google e Presentazioni Google.

La specificità di Google Slides sono le presentazioni: la loro realizzazione, la loro condivisione e la loro pubblicazione sul web. Si tratta di un software gratuito e molto facile da usare: assomiglia a un programma di videoscrittura e non richiede conoscenze avanzate di informatica o programmazione. 

Detto ciò, i vantaggi di Google Slides sono molteplici: a partire dalla compatibilità totale con PowerPoint, fino ad arrivare alla possibilità di lavorare sia online che offline. Per non parlare poi del fatto che il programma è pensato per l’attività collaborativa e che è perfettamente integrato con decine di tool Google e non

Il risultato è che anche un utente alle prime armi con Slides riesce a realizzare una presentazione professionale. Le operazioni di design e formattazione sono altamente intuitive e, in alternativa, è sempre possibile optare per i template realizzati direttamente daGoogle

Cos’è Google Slides e a cosa serve

monticello / Shutterstock.com

Credits monticello / Shutterstock.com

Google Slides è un programma che permette la realizzazione, la condivisione e la pubblicazione sul web di presentazioni multimediali. È anche noto col nome di Presentazioni Google, è stato lanciato nel marzo del 2006 e fa parte delle suite Google Workspace e Google Docs Editors: la prima è a pagamento, mentre la seconda è gratuita. 

Google Slides è disponibile come applicazione web e come applicazione desktop esclusivamente per il sistema operativo Chrome OS. Parallelamente possono essere scaricate anche le varie app mobile della galassia Google Documenti, disponibili per i principali sistemi operativi: da IOS ad Android, da Microsoft Windows a BlackBerry OS. 

Come tutti i programmi per presentazioni, anche Slides permette di creare presentazioni complesse lavorando su una serie di diapositive. L’utente ha la possibilità di intervenire su tanti aspetti diversi: a partire da quelli contenutistici, fino ad arrivare a quelli di layout e design. 

Google Slides è perfettamente compatibile con PowerPoint: l’app Microsoft che per anni è stata un vero e proprio punto di riferimento internazionale per quanto riguarda la creazione di presentazioni digitali. Non solo apre i formati PowerPoint online, lo fa senza convertirli e sfruttando tutta una serie di funzionalità collaborative: dalla pubblicazione di commenti alla scrittura intelligente. 

I vantaggi di Google Slides

Google Slides

Credits Vladimka production / Shutterstock.com

Il principale vantaggio di Slides è condiviso praticamente da tutti i tool e i software che rientrano all’interno della suite Google Documenti: si tratta di uno strumento davvero facile da usare. Gli utenti possono eseguire anche le operazioni più complesse, senza avere bisogno di conoscere i linguaggi di programmazione

In Google Slides la gestione delle presentazioni assomiglia al classico lavoro su un qualsiasi programma di videoscrittura. Il procedimento di scelta di font, dimensioni o colori del testo è molto intuitivo e lo stesso discorso vale per il design. Per selezionare un layout, uno sfondo, un’immagine o un video è sufficiente muovere il cursore del mouse e, in certi casi, ricorrere al drag and drop. 

Tutte queste operazioni non riguardano necessariamente il singolo, ma al contrario sono pensate per gruppi di lavoro più o meno estesi. Google Slides è letteralmente progettato per favorire la collaborazione. Tutti gli utenti possono modificare i file condivisi in tempo reale e, in alternativa, possono lasciare commenti e indicazioni

I vantaggi principali di Google Slides sono la facilità d’uso e l’impostazione collaborativa del software, legata alla possibilità di lavorare anche offline

Un altro vantaggio è legato alla possibilità di accedere alle Presentazioni da dispositivi differenti. Tutti i dati di Slides vengono infatti salvati all’interno del Drive degli account Google. Ciò vuol dire che lo stesso utente può iniziare a lavorare dal proprio notebook e perfezionare la singola diapositiva dal proprio tablet. Per poi magari procedere la rilettura e la pubblicazione sul web definitiva dallo smartphone.

Allo stesso tempo l’utente ha comunque la possibilità di lavorare anche senza connessioni. Google Slides infatti è dotato di un’applicazione scaricabile da browser Chrome che permette di mostrare o modificare una presentazione offline

La fluidità di connessione, la gestione dei file multiutente e l’integrazione di lavoro online e offline non compromettono in alcun modo la sicurezza di Google Slides. Intanto perché il software è cloud-native: ciò vuol dire che non utilizza file locali, riducendo sensibilmente il rischio per l’utente.

A ciò si aggiunge il fatto che Google garantisce una protezione avanzata dai malware. Al tempo stesso, si impegna a proteggere la privacy della sua utenza. Il colosso di Mountain View sottopone i suoi programmi a verifiche indipendenti per testare la conformità alle norme più recenti. Inoltre tutti i file caricati in Presentazioni e più in generale in Drive sono sottoposti a crittografia at-rest

Operazioni preliminari

Google Slides

Credits monticello / Shutterstock.com

I Tech-Quiz di Mister Plus

0/ 0
Risposte corrette
0' 0"
Tempo impiegato
Vai alla classifica

Dopo aver definito le caratteristiche e i vantaggi di GoogleSlides, non resta che iniziare a utilizzarlo per realizzare Presentazioni. Per farlo si parte da una homepage che permette di gestire tanto la singola diapositiva, quanto la presentazione nel suo insieme. 

L’utente può scegliere di concentrarsi sui contenuti testuali, eseguendo tutte le modifiche di formattazione che ritiene opportune. In alternativa può andare a modificare i colori che caratterizzano il foglio di presentazione o il suo layout. 

Dopo aver fatto un po’ di pratica è possibile passare alle operazioni più complesse. Ad esempio l’inserimento di tabelle, grafici o diagrammi; ma anche quello di video, balloon e caratteri speciali. Infine è sempre utile ricordare la possibilità di ricorrere all’aiuto del software, utilizzando uno dei template preimpostati disponibili. 

I template di Google Slides sono dei mix di scelte relative a formattazione, colori, layout e design. Il risultato sono presentazioni pronte per la pubblicazione dal punto di vista estetico. All’utente dunque non resta che riempirle del contenuto che ritiene più opportuno.

Per saperne di piùGoogle, il motore di ricerca più diffuso ed efficace

A cura di Cultur-e
Addestramento IA non consentito: É assolutamente vietato l’utilizzo del contenuto di questa pubblicazione, in qualsiasi forma o modalità, per addestrare sistemi e piattaforme di intelligenza artificiale generativa. I contenuti sono coperti da copyright.
Whatsapp
Segui le ultime notizie sul nostro canale Whatsapp
Immagine principale del blocco
Segui le ultime notizie sul nostro canale Whatsapp
Fda gratis svg
Iscriviti al canale gratuito

Iscriviti
all'area personale

Per ricevere Newsletter, scaricare eBook, creare playlist vocali e accedere ai corsi della Fastweb Digital Academy a te dedicati.