Le foto perfette, editate con diversi strumenti, caratterizzate dalla presenza di filtri e l’aggiustamento di elementi come le luci, i colori e tanto altro ancora hanno dominato a lungo sui social network, in particolare su Instagram. BeReal, piattaforma lanciata sul mercato nel 2020, ma che ha trovato ampio spazio di recente, ha portato una vera e propria rivoluzione.

Niente più pose plastiche, niente più immagini da copertina, ricerca spasmodica dei like e di nuovi follower. La naturalezza, l’autenticità e la realtà vengono messe in risalto grazie al funzionamento molto particolare di questo social network, da molti definito anti-Instagram. 

BeReal, come funziona il social anti-Instagram e il segreto del suo successo

Il segreto del successo di BeReal sta proprio nel suo porsi come social network che vuole mettere in risalto l’autenticità. La piattaforma ha un funzionamento molto particolare: non si può pubblicare in qualsiasi momento lo si desideri, ma solo quando si riceve il via libera.

Gli utenti iscritti possono pubblicare una foto, riprendendo sia con la fotocamera interna che con la fotocamera esterna per fornire una panoramica più completa, solo quando ricevono la notifica da BeReal. Da quel momento hanno solo due minuti per scattare e condividere l’immagine con gli altri utenti.

Ciò significa che è impossibile prepararsi, mettersi in posa, creare un ambiente innaturale o applicare dei miglioramenti all’immagine. Si pubblica solo la realtà.

BeReal, i numeri del 2022

Il 2022 è stato l’anno di BeReal. Il social network, dopo essere passato inosservato per circa due anni dal momento del suo lancio, è diventato popolare e i suoi iscritti sono aumentati in maniera esponenziale in tutto il globo. Basti pensare che l’app è stata scaricata oltre 53 milioni di volte a livello mondiale.

Stando ad una ricerca di PhotoAiD, che ha contattato circa 900 iscritti, la maggior parte degli utenti utilizza l’applicazione quotidianamente, anche solo per guardare i contenuti pubblicati dagli altri. Con meno materiale da visionare, il tempo trascorso sulla piattaforma potrebbe diminuire rispetto a quello degli altri social. Su BeReal gli utenti restano in media tra i 20 e i 40 minuti.

Buona parte degli utenti si sente stimolato da BeReal, trovando i contenuti utili, motivanti e incoraggianti. Nonostante ciò, il rischio di sentirsi esclusi è elevato e coinvolge circa il 68% delle persone che hanno raccontato la loro esperienza sull’applicazione.

Per quanto riguarda l’autenticità, seppur molti siano dell’idea che BeReal aiuti a metterla in risalto, molti utenti hanno ammesso di scattare più volte le loro immagini nei due minuti concessi prima di pubblicare sulla piattaforma.

In generale, l’esperienza degli iscritti è risultata positiva, sia per coloro che utilizzano l’app su dispositivi iOS, sia per coloro che posseggono un dispositivo supportato da sistema operativo Android.

A cura di Cultur-e Costruisci il tuo futuro con la connessione Fastweb