Cambiamenti in arrivo per la Carta d'Identità Elettronica, che diventerà più completa e funzionale e potrà essere utilizzata per accedere a sempre più servizi pubblici. Le novità sono dovute alla pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale del decreto realizzato di concerto dal ministro dell’Interno, il ministro per l’Innovazione Tecnologica e la Transizione Digitale e il ministro dell’Economia e delle Finanze.

Carta di Identità Elettronica e SPID: cosa cambia

La Carta di Identità Elettronica subisce una nuova evoluzione, diventando uno strumento di identità digitale al pari dello SPID. Ciò significa che potrà essere utilizzata per accedere ai servizi pubblici attraverso i portali ufficiali delle amministrazioni pubbliche e dei privati.

L’accesso tramite CiE ai servizi della PA e non solo, semplifica la vita di molti cittadini che ancora non hanno richiesto e attivato le credenziali SPID. A possedere la Carta d’identità Elettronica microchip e contactless sono oltre 31 milioni di persone, che ora potranno godere di maggiori vantaggi.

Stando a quanto previsto dal provvedimento adottato dal Ministero dell’interno, il Ministero per l’Innovazione Tecnologica e la Transizione Digitale e quello dell’Economia e delle Finanze, i cittadini potranno utilizzare l’identità digitale con tre livelli di autenticazione: normale, significativo ed elevato.

Il livello di autenticazione per accedere ai servizi sarà quello richiesto dagli stessi fornitori. Le operazioni effettuate con la CieID saranno visualizzabili su un portale appositamente realizzato, www.cartaidentita.it. Qui sarà possibile effettuare anche altre attività, come l’aggiornamento dei dati personali e, in futuro, manifestare la propria volontà su temi come la donazione degli organi.

Carta di Identità Elettronica: come richiederla, quanto costa e quali documenti sono necessari

La realizzazione della CiE è stata affidata all’Istituto Poligrafico e Zecca. Il rilascio viene effettuato dai Comuni. Per ottenerla basta fare richiesta presso quello di residenza, compilare i documenti e assolvere alle eventuali pratiche burocratiche richieste.

Il suo costo è fissato a 16,79 euro, che possono aumentare in alcuni Comuni che prevedono ulteriori contributi per coprire le spese di segreteria e diritti fissi. In alcune città d’Italia sono programmati degli Open Day a cui è possibile prenotarsi gratuitamente.

La validità della Carta d'Identità Elettronica varia a seconda dell’età del titolare. Scade dopo tre anni dalla data di emissione, nel giorno del compleanno, per i soggetti con meno di tre anni d’età. Fino al compimento dei 18 anni, la CiE ha validità di cinque anni. Per i maggiorenni scade al massimo dopo 10 anni.

A cura di Cultur-e Costruisci il tuo futuro con la connessione Fastweb