Lanciata nel 2009 nell’ambito del decreto anti-crisi, la posta certificata sembrava dovesse essere l’ancora di salvataggio per la burocrazia italiana. La Pec doveva aiutare a tagliare le spese nella pubblica amministrazione e rendere più veloce la comunicazione tra lo stato e le aziende, liberi professionisti e semplici cittadini. La posta certificata non è altro che una semplice casella e-mail, ma i messaggi inviati hanno lo stesso valore legale di una raccomandata con ricevuta di ritorno.

Molti i provider con autorizzazione ministeriale che permettono a singoli cittadini, professionisti, Enti ed organizzazioni di ogni tipo di creare una propria casella di postacertificata. Nella gran parte dei casi gli utenti sono chiamati a pagare degli abbonamenti annuali per poter usufruire del servizio, anche se non manca l'esempio di qualche casella PEC gratuita. Il servizio PostaCertificat@, gestito direttamente dal governo italiano e completamente gratuito, è pensato per offrire ai cittadini una casella di posta certificata grazie alla quale comunicare direttamente con la pubblica amministrazione. A causa degli alti costi di gestione e dello scarso utilizzo da parte dei cittadini, il servizio sarà interrotto dalla fine del 2015.

I provider commerciali hanno tentato di approfittare di questa situazione offrendo agli utenti di PostaCertificat@ delle caselle PEC gratuite per un anno. Affinché sia possibile usufruire dell’offerta, sarà necessario effettuare la richiesta entro e non oltre il 18 settembre 2015.

 

PostaCertificat@

 

PostaCertificat@

PostaCertificat@ è il servizio lanciato direttamente dallo stato italiano e nei progetti iniziali doveva favorire la comunicazione tra il cittadino e la pubblica amministrazione. Totalmente gratuito, mette a disposizione del cliente/cittadino, una casella mail della grandezza di 250mb e uno spazio di 1gb (il fascicolo elettronico del Cittadino) dove poter memorizzare tutti i documenti scambiati con la pubblica amministrazione. Inoltre mette a disposizione l’indirizzario delle pubbliche amministrazioni, dove poter trovare senza problemi l'indirizzo di posta elettronica degli uffici. È disponibile anche una versione a pagamento che oltre i servizi base offre la firma digitale, il calendario degli eventi con le scadenze più importanti e un servizio di notifica tramite SMS degli eventi legati alla propria casella. Come detto, questo servizio andrà in pensione entro la fine del 2015.

Aruba Pec

 

Posta elettronica

 

Aruba è tra le aziende che offre il servizio ad un costo accessibile per la maggior parte dei cittadini. Per il primo anno, gli ex-clienti del servizio PostaCertificat@ potranno usufruire della Pec è gratuita, per poi passare ad un pacchetto a pagamento. Si potrà decidere se mantenere lo stesso tipo d’offerta o fare l’upgrade a uno dei pacchetti offerti dall’azienda. Si parte dal pacchetto Standard, che al costo di cinque euro più Iva offre 1 gigabyte di spazioe possibilità di allegare file sino a 50 megabyte di grandezza. Passando al pacchetto Pro (25 euro più Iva) la grandezza della casella e-mail arriva fino a 2 gigabyte, ai quali si aggiungono 3gb per archiviare i documenti e sarà attivato il servizio di notifica tramite Sms. Infine nel Premium (40 euro più Iva) lo spazio per la memorizzazione dei file arriva fino a 8gb.

Legalmail

Anche Legalmail ha deciso di offrire agli utenti in uscita da PostaCertificat@ un anno di abbonamento gratuito. Per il primo anno si avranno a disposizione 8 gigabyte di spazio, l’accesso ottimizzato su piattaforma mobile e la ricezione di notifiche tramite Sms. Alla fine della promozione si può decidere se rinnovare il servizio o rinnovare solamente la Cec-Pac (la posta certificata utilizzabile solo dai cittadini). L’estensione del servizio completo ha un costo minimo di 25 euro più Iva per il pacchetto Bronze (2 gigabyte di casella e 3 gigabyte di spazio d’archiviazione). Se non potete fare a meno del pacchetto offerto inizialmente dovrete spendere almeno 39 euro più Iva, ovvero il costo del pacchetto Silver (2 gigabyte per la casella e-mail e 6 gigabyte per la memorizzazione dei file). Infine c’è anche il pacchetto Gold, 2 gigabyte di casella postale certificata e 13 gigabyte per l’archiviazione dei documenti.

 

Email

 

Poste italiane

L’ultima azienda che offre la postacertificata gratuita per un anno è Poste italiane. Per poter usufruire del servizio bisogna iscriversi al sito poste.it e tramite le stesse credenziali fare la richiesta della posta certificata. Per un anno si avrà gratuitamente una casella postale con 1 gigabyte di spazio disponibile e si potrà spedire fino a duecento mail al giorno. Alla scadenza si potrà rinnovare il servizio Pec Postecert al prezzo di 5,50 per un anno.

A cura di Cultur-e Costruisci il tuo futuro con la connessione Fastweb