I device per lo streaming video sono tra le soluzioni migliori per godere appieno di film e serie TV offerti dal numero sempre crescente di siti per l’intrattenimento audiovisivo.

Consentono di sfruttare pienamente anche i televisori meno recenti, trasformandoli di fatto in smart TV capaci di riprodurre in totale tranquillità qualsiasi tipo di contenuto.

Le caratteristiche principali di questi strumenti sono essenzialmente due: la semplicità nell’installazione e nella configurazione e un prezzo relativamente basso, sicuramente, molto più contenuto rispetto a quello di un televisore smart. 

Prima di procedere all’acquisto, però, ci sono alcune caratteristiche che è bene non trascurare: la prima riguarda la risoluzione con cui questi device trasmettono i contenuti in streaming, si parla di già da tempo di Ultra HD e 4K, che con buone possibilità diventeranno i nuovi standard qualitativi universali.

Poi, non bisogna mai trascurare lo spazio di archiviazione per l’installazione delle applicazioni delle varie piattaforme di streaming e di intrattenimento. Prime Video, Netflix, Apple TV, Disney +, DAZN, Mediaset Play, Rai Play e via dicendo, sono tutti sistemi a sé e come tali hanno bisogno di installazioni dedicate e applicazioni proprietarie da scaricare.

Infine occorre essere consapevoli del funzionamento di questi streaming stick e di come andranno ad interfacciarsi con il televisore al quale verranno collegati. Ognuna delle varie soluzioni in commercio ha modalità e caratteristiche proprie e prima di procedere con l’acquisto è opportuno conoscerle.

Scopriamo i principali dispositivi di streaming video sul mercato e il loro funzionamento.

Chromecast, la proposta di Google

Chromecast

Robert Fruehauf / Shutterstock.com

Chromecast è il dispositivo made in Google, capace di sfruttare la potenza di Android per riprodurre contenuti e dirette streaming da fonti diverse.

Tra le piattaforme a cui si può accedere troviamo: Prime Video, Netflix, Apple TV, Disney +, DAZN, Mediaset Play, Rai Play, YouTube e molto altro ancora. Inoltre su Chromecast è possibile utilizzare anche moltissime delle applicazioni già presenti su Android e proiettarle sul televisore.

Cosa da non sottovalutare, la capacità del dispositivo di creare diversi profili utente per organizzare al meglio le preferenze di ogni singolo utilizzatore.

Chromecast ha uno spazio di archiviazione interno da 8GB e supporta una risoluzione fino a 4K a 60fps. Il dispositivo è anche compatibile con i formati Dolby Vision, HDR10 e HDR10.

Può essere collegato tramite HDMI a qualsiasi televisore moderno e consente anche di “duplicare” lo schermo del proprio smartphone o tablet Android direttamente sulla TV alla quale è connesso.

Amazon Fire TV Stick, lo streaming secondo Amazon

Fire Stick di Amazon

Picturesque Japan / Shutterstock.com

Amazon Fire TV Stick è il dispositivo del celebre e-commerce per la riproduzione di film e serie TV in streaming.

Può contare su 8 GB di memoria interna ed è in grado di supportare diversi formati, dal 4K fino al Dolby Vision, inclusi HDR e HDR10+. In materia di audio, il dispositivo può avvalersi del Dolby Atmos esclusivamente sui titoli che presentano la piena compatibilità.

Con Amazon Fire TV Stick è possibile utilizzare i servizi di Prime Video e quelli delle piattaforme di streaming più note come: Netflix, Apple TV, Disney +, DAZN, Mediaset Play, Rai Play, YouTube.

A queste si aggiungono tutte le applicazioni e i giochi dello store digitale di Amazon e tutte le caratteristiche offerte dall’assistente vocale Alexa (solo nella Firestick con la funzione abilitata).

Apple TV 4K, la risposta di Apple

Tv Apple

Lebedev Yury / Shutterstock.com

La proposta di Apple per lo streaming è un dispositivo perfettamente in linea con le scelte dell’azienda in materia di estetica e tecnologia.

Disponibile con due tagli di memoria da 32GB e 64GB, permette la riproduzione streaming di tutti i contenuti di Apple TV+ e, naturalmente, di tutte le principali piattaforme sul mercato.

Un occhio di riguardo anche per giochi e applicazioni che raggiungono davvero il livello successivo grazie al potentissimo processore che, di fatto, rende Apple TV 4K quanto di più vicino a una console (con tutti i limiti del caso).

Il dispositivo è perfettamente integrato con tutte le funzioni vocali di Siri e dei vari dispositivi Apple grazie alla funzione AirPlay che consente di riprodurre in TV cosa avviene sui diversi device della celebre mela.

Inoltre può contare su un telecomando con un clickpad molto sensibile al tocco, per un controllo ancora più preciso. 

Now Smart Stick, pacchetti Sky e oltre

Stick Now Smart

Shutterstock

Now Smart Stick è la chiavetta per lo streaming di Now TV che consente l’accesso a pagamento ai vari pacchetti di Sky tra cui Sport, Entertainment (pensato per le serie TV e i programmi) e Cinema. 

Il dispositivo si collega alla TV tramite porta HDMI e permette anche la riproduzione delle altre piattaforme di streaming come: Netflix, Amazon Prime Video, YouTube, Disney+, DAZN e molto altro ancora.

Now Smart Stick contiene al suo interno molte altre applicazioni già installate e altrettante scaricabili dal sito ufficiale. 

Xiaomi Mi Box S, anche Xiaomi pensa allo streaming video

Xiaomi Tv

Budiman B Daud / Shutterstock.com

Anche Xiaomi ha pensato alla realizzazione di un dispositivo per lo streaming con video in 4K HDR. 

Il Mi Box S è costruito su tecnologia Android e può essere collegato alla TV via HDMI. Garantisce la piena compatibilità con tutti i principali servizi di streaming e con il celebre assistente vocale di Google, attraverso il microfono inserito nel telecomando. 

Il dispositivo può contare su una memoria interna da 8GB ed è utilizzabile anche con gli hard disk portatili per riprodurre i propri contenuti multimediali. 

Garantisce, inoltre, la piena integrazione con i joystick Bluetooth da usare per giocare ai molti videogiochi scaricabili dal negozio virtuale e con auricolari e altoparlanti wireless.

Per saperne di più: Migliori siti e piattaforme di streaming video

A cura di Cultur-e Costruisci il tuo futuro con la connessione Fastweb