login LOGIN
CHIUDI chiudi
Il mio profilo
ACCEDI CON MYFASTWEB

mostra
Non sei registrato? Crea un account
Hai dimenticato la password?
Inserisci l'indirizzo email di registrazione per reimpostare la password.
Segui le istruzioni che ti abbiamo inviato per posta elettronica.
Torna alla form di Login
Non sei registrato? Crea un account

Carte di credito virtuali, perché utilizzarle nello shopping online

Ascolta l'articolo

Le carte di credito virtuali sono sempre più diffuse, poiché portano con sé tanti vantaggi, tra cui quello di garantire uno shopping sicuro: perché usarle

carta di credito virtuale per lo shopping online Shutterstock

Le carte di credito virtuali sono sempre più diffuse, poiché molti utenti hanno iniziato a comprenderne i vantaggi e sempre più istituti di credito hanno iniziato ad offrire questo servizio, nella maggior parte dei casi gratuitamente per chi detiene una carta di credito fisica o un conto corrente.

Una carta di credito virtuale può essere di diverse tipologie, ma in ogni caso riduce le possibilità di smarrimento o, nel peggiore dei casi, di furto, di truffa e di clonazione. Possono essere utilizzate anche nei negozi fisici, ma è nello shopping online che rivelano tutta la loro utilità. 

Carta di credito virtuale, che cos’è e come funziona

carte di credito virtuali

Shutterstock

Una carta di credito virtuale è una vera e propria carta di credito (o di debito), uguale a quelle fisiche che vengono fornite da banche e da altri istituti. Presentano tutti gli elementi che si trovano su quelle cartacee, come codici di sicurezza, numero, titolare e data di scadenza.

Possono essere utilizzate per lo shopping online e, grazie ad alcune applicazioni o se salvate nel wallet del proprio smartphone, per gli acquisti presso negozi fisici. Sono ritenute particolarmente sicure perché, a differenza di quelle cartacee, non possono essere dimenticate o smarrite, ma sono sempre a portata di mano accedendo alle apposite piattaforme tramite smartphone o altro dispositivo mobile.

Sono state pensate per garantire uno shopping sicuro sul web, a seconda delle proprie esigenze. Si possono realizzare delle carte di credito virtuali che abbiano al loro interno solo l’importo necessario per un acquisto, fondi più ampi, valide per una sola transazione o di una durata limitata a seconda del bisogno. 

Una volta utilizzata o scaduta, la carta di credito virtuale cessa di esistere. Ciò rende più difficile, se non impossibile, eventuali clonazioni

Le carte di credito danno un grande controllo dei pagamenti online, perché in ogni momento si può visualizzare quanto viene speso, se vengono effettuate transazioni non autorizzate e, eventualmente, procedere con un blocco immediato della carta senza compromettere le proprie attività quotidiane.

Shopping online, perché preferire una carta di credito virtuale: tutti i vantaggi

pagamenti virtuali

Shutterstock

Le carte di credito virtuali sono estremamente sicure, perché il loro numero cambia ogni volta che se ne realizza una e cessa di esistere quando non c’è più bisogno di effettuare transazioni o è stato raggiunto il proprio obiettivo.

Tutelano la privacy, poiché grazie a questi servizi si evita di fornire dati personali e dati finanziari che sono necessari per l’acquisto di prodotti importanti, come il carburante e i generi alimentari, e tenerli al sicuro da malintenzionati. 

È sempre consigliabile non fornire dati finanziari, sensibili e personali quando possibile, per evitare di cadere vittima di truffe o incappare in situazioni spiacevoli

Sono l’ideale da utilizzare per e-commerce che non si conoscono, di cui si trovano poche recensioni o di cui le recensioni non sono rassicuranti o quando sono presenti elementi, come sconti troppo elevati, che portano ad un senso di sfiducia. 

Se si teme che l’e-commerce o il venditore possa eseguire dei prelievi non autorizzati, nella maggior parte dei casi è possibile fissare un tetto massimo di spesa da non oltrepassare in alcun caso. Una volta raggiunto, tutte le transazioni non avranno buon fine.

Possono essere create per effettuare i pagamenti ricorrenti, come gli abbonamenti a piattaforme di streaming musicale o video, ad esempio Spotify e Netflix. In questo modo, dedicando a queste spese una carta virtuale, sarà più facile tenere sotto controllo le proprie spese e bloccare addebiti che diventano indesiderati semplicemente eliminando la carta virtuale.

Si possono creare delle carte di credito virtuali dalla durata limitata, da utilizzare per ricevere dei rimborsi per acquisti che non hanno avuto un esito positivo o per richiedere il cashback.

Come ottenere una carta di credito virtuale, quale scegliere e come utilizzarla

carte di credito virtuali

Shutterstock

Una carta virtuale si può ottenere e creare in diversi modi. Molte banche e istituti consentono la loro realizzazione ai clienti che ne hanno bisogno. In tal caso è necessario collegarsi all’home banking, accedere con le proprie credenziali e recarsi nella pagina del servizio.

A seconda delle possibilità offerte e delle proprie necessità, scegliere le impostazioni della propria carta di credito virtuale, selezionando, ad esempio, un tetto massimo da non superare o una data di scadenza precisa, superata la quale la carta smette di esistere.

In alternativa, esistono numerosi servizi, facilmente reperibili sul web, che consentono di ottenere una carta di credito virtuale. Tra questi vi è Revolut, che oltre alle carte fisiche, consente di procurarsi carte virtuali e/o monouso a costi convenienti. La carta virtuale può essere collegata facilmente ad Apple Pay o a Google Pay ed essere utilizzata immediatamente per fare acquisti. Propone agli utenti diversi piani, tra cui ne è presente uno gratuito e altri con costi di gestione differenti a seconda delle funzionalità a cui si vuole accedere, e un conto pensato per i minorenni.

Una carta di credito virtuale può essere utile per offrire maggiore indipendenza ai minorenni e, al contempo, dare la possibilità ai genitori di avere un margine di controllo sulle loro spese

Una volta in possesso della propria carta di credito virtuale, utilizzarla è molto semplice. Procedere alla selezione dei prodotti desiderati e, nel momento di concludere l’acquisto, se il circuito e il metodo di pagamento è previsto dallo shop, inserire i dati richiesti della carta virtuale: numero, data di scadenza, cvc o cvv e nome del proprietario. Terminare la procedura. 

Lo stesso deve essere fatto in caso di sottoscrizione di abbonamenti o di utilizzo di servizi di dilazionamento in rate. Se la carta viene collegata ad Apple Pay o Google Pay e nel wallet del proprio smartphone, si può utilizzare per effettuare acquisti anche negli store fisici. 

Per saperne di più: Pagamenti digitali, cosa sono, quali sono, innovazione e piattaforme

A cura di Cultur-e
Prompt engineering
Immagine principale del blocco
Prompt engineering
Fda gratis svg
Come interrogare le intelligenze artificiali
Iscriviti al corso gratuito

Iscriviti
all'area personale

Per ricevere Newsletter, scaricare eBook, creare playlist vocali e accedere ai corsi della Fastweb Digital Academy a te dedicati. Leggi l'informativa