login LOGIN
CHIUDI chiudi
Il mio profilo

mostra
Hai dimenticato la password?
Inserisci l'indirizzo email di registrazione per reimpostare la password.
Segui le istruzioni che ti abbiamo inviato per posta elettronica.

Progettisti, architetti e costruttori di mondi del Metaverso

Ascolta l'articolo

Il Metaverso si sta trasformando in una fucina di opportunità lavorative. Non solo mestieri creati ad hoc, ma anche versioni futuristiche di lavori tradizionali

Metaverso, persona con visore Shutterstock

Si sente parlare quotidianamente di Metaverso e delle tecnologie che lo governeranno. Ma questa nuova frontiera porterà con sé anche una forte spinta al mercato del lavoro. I Big del tech, ma non solo, stanno investendo miliardi nello sviluppo di questi mondi digitali immersivi, in cui stringeremo relazioni, lavoreremo, faremo acquisti, condivideremo esperienze, gestiremo proprietà e attività.

Il Metaverso è una sorta di replica virtuale del mondo in cui viviamo, dove i rapporti sociali saranno dominati dalla realtà aumentata e virtuale, dalla blockchain, dalle criptovalute e dagli NFT

Strumenti che attesteranno la nostra esistenza nei vari metaversi perché, come nel mondo dei social, probabilmente ne esisterà più di uno. Ma prima di animarlo, il Metaverso andrà creato e poi “governato”. Così si sta trasformando in una fucina di opportunità lavorative. Non solo mestieri generati ad hoc, ma anche versioni futuristiche di lavori tradizionali, basati sulle nuove tecnologie. 

Metaverso: le opportunità in rampa di lancio

Lavori nel metaverso

Shutterstock

Nel 2020 la dimensione del business legato al Metaverso si attestava attorno ai 50 miliardi di dollari ma, secondo una stima del gestore di criptovalute Grayscale, già nel 2024 dovrebbe raggiungere un valore di 800 miliardi, per toccare quota 1.000 miliardi poco dopo. E una buona parte degli investimenti si concentrerà sul reclutamento di “mani” e “menti” da impegnare nella sua crescita. 

Nel 2021 le offerte di lavoro riconducibili alla blockchain negli Stati Uniti sono aumentate del 395% e attualmente, le competenze nel settore sono le più richieste in Francia, Germania e Regno Unito. Meta, l’azienda a cui fa capo Facebook, prevede di creare 10 mila nuovi posti di lavoro per lo sviluppo del suo Metaverso nei prossimi 5 anni. Senza dimenticare i risvolti economici: già oggi programmatori, sviluppatori, ingegneri dei software AR/VR in alcuni mercati guadagnano tra i 135.000 e i 150.000 dollari all’anno, un game designer attorno agli 80.000.

Stiamo entrando nell’Internet a tre dimensioni, un mondo digitale interconnesso e immersivo, dove incontrarsi e divertirsi, lavorare e organizzare eventi, presupposto del Web 3.0

Il Metaverso sarà la continuazione del reale nel digitale, al cui interno verranno riproposte, tra le altre cose, le professioni del mondo reale che però avranno come denominatore comune le competenze digitali. Per prepararsi, occorrono corsi di formazione dall’approccio pratico finalizzati a formare questi creatori di metaversi, incaricati di tracciare la strada per gli abitanti di domani. Grazie a realtà aumentata e realtà virtuale, blockchain e NFT, il Metaverso diverrà a tutti gli effetti un’estensione della realtà finendo per arricchire i rapporti interpersonali.

Lavori nella realtà parallela del Metaverso

Lavori nella realtà aumentata

Shutterstock

Con l’esplosione su larga scala del Metaverso, non solo emergeranno nuove professionalità, ma sarà possibile calare le professioni attuali nelle tecnologie di ultima generazione. Tra i mestieri pronti a cambiare volto e obiettivi, gli Architetti del Metaverso sono le figure creative incaricate di immaginare e ideare mondi nuovi e coinvolgenti. 

Rappresentati principalmente dai 3D game designers, saranno responsabili della progettazione, prototipazione e creazione di ambienti virtuali e di esperienze 3D immersive (non solo di gioco) che coinvolgeranno gli utenti come mai prima d'ora. Oltre alle competenze in animazione, illustrazione e modellazione 3D, queste figure dovranno avere basi di programmazione e saper padroneggiare software come Unity 3D, Blender, Maya e Unreal Engine.

All’interno del Metaverso verranno riproposte le professioni esistenti nel mondo reale, che però avranno come denominatore comune le competenze digitali

Poi ci sono i Costruttori del Metaverso ovvero quelle figure che si occupano di sviluppare l’infrastruttura alla base del metaverso, tramutando la visione degli architetti dei metaversi in realtà. Queste figure comprendono programmatori, sviluppatori, ingegneri del software ed esperti di blockchain. Dovranno avere solide competenze in programmazione (linguaggi C, C#, C++, JavaScript, Python, Solidity e Rust), Cloud Computing e AR/VR, oltre che una profonda comprensione degli ecosistemi decentralizzati e delle soluzioni blockchain-based.

Opportunità per i progettisti nel Metaverso

Progettisti nel Metaverso

Shutterstock

Ma architettare e ingegnerizzare il metaverso non significa solo progettare negozi, uffici, case e locali. Significa dare forma a qualcosa che non c’è ancora, disegnare il futuro a partire dall’idea di interazione virtuale e dalla possibilità di estendere le esperienze tra fisico e virtuale. Il ruolo dei designer nel metaverso sarà duplice: da un lato potranno contribuire a costruire visioni, immaginando spazi che possano sollecitare l’utente, creando alternative in 3D con scenari immersivi, diversi dagli attuali render futuristici, poi si potranno mixare generi diversi e linguaggi nuovi. 

Nel metaverso è inutile copiare la realtà. Bisogna riuscire a proporre qualcosa di potenzialmente dirompente

Secondo filone, quello della materialità. Caratterizzato dall’assenza di gravità, il Metaverso è lo spazio ideale per test sui materiali che nella realtà richiederebbero troppo tempo. Si pensi a blocchi di vetro morbidi, a elementi verdi che producono energia, o a superfici che cambiano a seconda di come le si tocca, o modificano la temperatura al tatto. Il Metaverso è interessante per i professionisti non solo per il potenziale commerciale, ma come laboratorio di ricerca e sviluppo, per sfidare le leggi della fisica.

Se dalle Università arriva qualche proposta per i tecnici che vogliono specializzarsi nel Metaverso, in gran parte degli studi professionali italiani si guarda con diffidenza al mondo digitale come occasione di lavoro. Il Metaverso non sostituirà mai il mondo reale, ma il virtuale, con i suoi confini illimitati, potrà dare ai progettisti opportunità sempre nuove. Una svolta che attribuirà valore a tanta “architettura di carta”, che per infinite ragioni non è passata dal disegno alla realtà, un mercato dove si potranno offrire soluzioni che possono essere usufruite da milioni di utenti.

Per saperne di più: Quali sono i lavori del futuro che richiedono competenze tecnologiche e di sicurezza

A cura di Cultur-e
Prompt engineering
Immagine principale del blocco
Prompt engineering
Fda gratis svg
Come interrogare le intelligenze artificiali
Iscriviti al corso gratuito

Iscriviti
all'area personale

Per ricevere Newsletter, scaricare eBook, creare playlist vocali e accedere ai corsi della Fastweb Digital Academy a te dedicati.