login LOGIN
CHIUDI chiudi
Il mio profilo

mostra
Hai dimenticato la password?
Inserisci l'indirizzo email di registrazione per reimpostare la password.
Segui le istruzioni che ti abbiamo inviato per posta elettronica.

iPhone 15, gli utenti segnalano un problema di surriscaldamento

Ascolta l'articolo

Primi guai per Apple con alcuni modelli di iPhone 15 Pro e iPhone 15 Pro Max che, quando sono in carica, raggiungono temperature elevate. Ecco che cosa sappiamo

iphone 15 ricarica Bucsa Nicolae / Shutterstock.com

iPhone 15 è arrivato sul mercato da pochi giorni ma già spuntano i primi problemi per Apple.

Secondo molti utenti, infatti, gli iPhone 15 Pro e Pro Max avrebbero problemi di surriscaldamento con i device che, quando sono in carica, raggiungerebbero temperature molto alte nella parte posteriore.

Alcuni utenti li definiscono “quasi bollenti”, un’eventualità che se fosse confermata, certamente non farebbe bene al dispositivo che potrebbe danneggiarsi gravemente.

Ecco tutto quello che sappiamo al riguardo.

iPhone 15 Pro e Pro Max, il problema del surriscaldamento

Sono molte le segnalazioni in rete che parlano delle alte temperature raggiunte da iPhone.

Tra i primi a segnalare la cosa il designer Ian Zelbo, che tra gli altri ha lavorato anche con 9to5Mac, che ha descritto il suo iPhone 15 Pro Max come “quasi impossibile da toccare” durante la ricarica.

Naturalmente c’è chi esagera e, seppur parecchio caldo, le segnalazioni più comuni riportano che il dispositivo “si può tenere in mano senza problemi”. 

Naturalmente gli utenti hanno cercato di “monitorare” la cosa riscontrando che il fenomeno sarebbe più evidente quando il device è in carica tra il 20 e il 60%.

Una volta raggiunto il 70% le temperature iniziano a scendere fino ad attestarsi su valori più normali. Addirittura il tutto è stato documentato utilizzando una termocamera, che in alcuni casi ha rilevato valori tra i 46 e 48 gradi.

Altri, invece, hanno segnalato un cospicuo aumento della temperatura durante telefonate piuttosto lunghe (intorno ai 10 minuti di conversazione), mentre diversi utenti hanno notato la cosa durante le sessioni di gaming con impostazioni di qualità elevate.

Il surriscaldamento dello smartphone non certo giustificabile, ma quantomeno comprensibile quando si parla di gaming di alto livello, anche se le promesse di Apple al riguardo parlavano di ben altre performance e in molti si chiedono cosa succederà al loro iPhone 15 se dovessero provare uno dei titoli più “impegnativi” tipo Resident Evil o Death Stranding.

iPhone 15 Pro e Pro Max, come risolvere il problema

Ad onor del vero, bisogna dire che questa cosa non si verifica universalmente su tutti gli iPhone 15 Pro e iPhone 15 Pro Max e alcuni utenti non hanno notato alcun problema di surriscaldamento.

Non è dunque chiaro da che cosa possa dipendere ma, sicuramente, per i meno fortunati che sono incappati in questo incidente, Apple dovrà correre ai ripari quanto prima.

Al momento, però l’azienda di Cupertino non ha rilasciato alcuna informazione anche se sta certamente “prendendo nota” di tutte le problematiche segnalate, incluse quelle della scocca in titanio che cambia (temporaneamente) colore al contatto con la pelle e del vetro posteriore che risulta molto più fragile di quanto si credesse.

Agli utenti, quindi, non resta che attendere che l’azienda rilasci un qualche aggiornamento di iOS 17 che vada a sistemare (sempre se possibile) il problema del surriscaldamento.

Intanto per evitare conseguenze più gravi è opportuno cercare di utilizzare e caricare il proprio iPhone solo in stanze non troppo calde, tenendolo lontano dalla luce del sole o da altre fonti di calore e limitare l’utilizzo di applicazioni troppo energivore, soprattutto durante la ricarica.

A cura di Cultur-e
Prompt engineering
Immagine principale del blocco
Prompt engineering
Fda gratis svg
Come interrogare le intelligenze artificiali
Iscriviti al corso gratuito

Iscriviti
all'area personale

Per ricevere Newsletter, scaricare eBook, creare playlist vocali e accedere ai corsi della Fastweb Digital Academy a te dedicati.