Tra i lavori del futuro legati alla tecnologia e all’innovazione troviamo quello del VR Designer. Il suo compito è creare nuovi mondi digitali totalmente immersivi, partendo da una simulazione della realtà che ridisegna le esperienze e le interazioni degli utenti tra di loro e con ciò che li circonda.

Tra gli strumenti a disposizione dei professionisti del settore troviamo: Realtà Virtuale e Realtà Aumentata, le tecnologie immersive e gli ologrammi.

VR Designer, anatomia di uno dei lavori del futuro

Vr Designer

Shutterstock

CreditsDidascalia

Il VR Designer può lavorare negli ambiti più disparati: dal “semplice” intrattenimento fino ad arrivare a soluzioni tecnologiche in grado di migliorare le condizioni di vita delle persone. Alcuni dei progetti più interessanti riguardano l’istruzione, i servizi bancari e la sanità. 

Altre applicazioni si concentrano sui settori dell’aeronautica e dell’automotive e sul mondo dell’hi-tech. Il punto di forza della professione del VR Designer sta nell’adattabilità della materia che sta diventando uno dei trend per il futuro. 

La Realtà Virtuale è la nuova frontiera tecnologica che cambierà completamente la vita delle persone dall’intrattenimento fino alla sanità.

Realizzare esperienze VR permette di simulare situazioni che potrebbe essere complicato ricreare nel mondo reale. Questo aiuta nella raccolta di dati e nella previsione di comportamenti che altrimenti sarebbe difficile anticipare.

La Realtà Virtuale consente anche di vedere immediatamente ciò che si sta progettando, senza il bisogno di realizzarlo fisicamente. 

Ma non si parla solo di guardare attraverso un visore per la Realtà Virtuale o Aumentata; l’idea è quella di rendere tangibili e interattive queste esperienze, arrivando a simulare la vita reale in tutto e per tutto.

VR Designer e Metaverso: un nuovo mondo immersivo

persona che opera nel metaverso col visoreShutterstock

L’intuizione del Metaverso immaginata da Mark Zuckerberg potrebbe diventare la massima espressione del lavoro e della creatività di un VR Designer.

L’intrattenimento sarà una delle principali prerogative di questo nuovo mondo. Sfruttando una visione totalmente immersiva si potranno regalare agli utenti attrazioni ed esperienze completamente inedite.

Dal mondo dei videogiochi, fino ai concerti, passando per il cinema e l’arte, il VR Designer avrà il compito di sfruttare le risorse digitali per dare vita a nuove forme di entertainment capaci di accogliere milioni di persone.

A questo proposito, il Metaverso è già stato definito “il paradiso dei creativi” che mai come adesso hanno la possibilità di liberare la loro fantasia contribuendo realmente alla creazione di un mondo costruito praticamente da zero.

VR Designer e Metaverso, un nuovo modo di concepire l’intrattenimento in maniera sempre più immersiva e coinvolgente

Anche il settore della moda sta investendo molto sulla Realtà Virtuale. Sono molti i Brand a lavoro sui propri store digitali, per portare il loro stile inimitabile in questo nuovo contesto. 

Se da un lato accessori e vestiti saranno il tratto distintivo dei vari avatar 3D, dall’altro diventa anche un’opportunità di Business interessante, con la nascita di nuovi negozi digitali, dove l’utente è libero di provare ciò che vuole con un click. 

Un’altra delle prospettive più interessanti della Realtà Virtuale chiama in causa nuovi livelli di formazione e di istruzione. Il discorso sulla conoscenza si sposta dalla teoria all’immersività, con le varie materie che non solo vengono spiegate, ma vengono vissute e comprese dall’interno.

È una rivoluzione per il mondo dell’istruzione e un modo per garantire una cultura e una formazione molto più coinvolgenti, in perfetto equilibrio tra la scuola e l’intrattenimento. Auspicabilmente si parla anche di una soluzione che possa rendere la conoscenza più equa e accessibile a tutti.

Uno dei punti chiave del discorso sul Metaverso sta nell’idea di avere davanti un mondo ancora tutto da costruire. Così i VR Designer diventano architetti e costruttori di una nuova realtà che possono creare da zero e modificarla a proprio gusto.

Questo apre la strada a una geografia del virtuale, con un mappa potenzialmente infinita ancora tutta da riempire. Combinando realtà e fantasia, verranno alla luce nuovi mondi immaginari, dove le regole di questo universo non valgono assolutamente; oppure si potrà dar vita a delle rappresentazioni fedeli di ciò che ci circonda permettendone l’esplorazione a 360°, pur restando comodamente in casa.

Un turismo virtuale, che non sarà illusorio, ma un vero e proprio viaggio fatto di esperienze e ricordi reali vissuti tramite le tecnologie VR. 

VR Designer, architetti e costruttori del Metaverso, un mondo completamente nuovo che può essere immaginato e realizzato da zero.

Uno dei cambiamenti più importanti riguarda il mondo del lavoro e quello che comunemente viene chiamato smart working.

Al momento è uno dei progetti cardine dei VR Designer che stanno lavorando a nuove soluzioni per ridisegnare e ripensare da zero l’ufficio e tutto ciò che avviene al suo interno.

Comunicazione, condivisione e produttività trovano nella realtà virtuale un terreno estremamente fertile; e se immaginare un Modern Workplace oggi è ancora un discorso in divenire, con l’avvento del Metaverso potrebbe diventare una nuova normalità.

Cosa serve per diventare VR Designer?

persone che usano i visori

Shutterstock

Per intraprendere questa professione si possono seguire strade differenti con studi che riguardano: design per realtà virtuale, aumentata e mista, graphic e motion design, informatica, matematica e ingegneria.

Ai corsi di laurea di cui sopra occorre aggiungere diverse competenze specifiche per la materia tra cui: conoscenza di linguaggi di programmazione come Java, C#, Swift e tutto ciò che riguarda lo sviluppo di siti, applicazioni e videogiochi.

Realtà Virtuale, Realtà Aumentata, Programmazione e Graphic Design, ecco alcuni dei percorsi di studio per intraprendere la carriera di VR Designer.

Occorre, poi, avere familiarità con realtà virtuale, realtà aumentata e realtà mista. Il VR Designer dovrebbe anche conoscere la modellazione e l’animazione 3D, utilizzati per realizzare modelli animati.

Per rendere interattive le esperienze di realtà virtuale sono necessarie competenze in materia di User Interface, User Experience, User Design, progettazione dell’interazione, accessibilità e storytelling.

Per saperne di più: Quali sono i lavori del futuro che richiedono competenze tecnologiche e di sicurezza

A cura di Cultur-e Costruisci il tuo futuro con la connessione Fastweb