login LOGIN
CHIUDI chiudi
Il mio profilo

mostra
Hai dimenticato la password?
Inserisci l'indirizzo email di registrazione per reimpostare la password.
Segui le istruzioni che ti abbiamo inviato per posta elettronica.

Cosa succede al proprio laptop se utilizzato a basse temperature

Ascolta l'articolo

Cosa succede a un PC se viene utilizzato alle basse temperature. I suggerimenti per non rompere il proprio device e preservarlo da condizioni climatiche estreme

Computer temperature basse HomeArt/Shutterstock

Nell’immaginario comune si sente parlare sempre di surriscaldamento del proprio computer e delle disastrose conseguenze che ne derivano, ma in pochi sanno cosa succede al proprio laptop se utilizzato alle basse temperature.

Naturalmente gli opposti, troppo caldo o troppo freddo, non fanno bene ai dispositivi elettronici, perciò è facile intuire che anche in caso di temperature sotto lo zero, il computer possa in qualche modo rompersi e diventare inutilizzabile. Scopriamo di più al riguardo.

Rottura dei componenti interni

Partiamo dal presupposto che il troppo freddo può essere letale per un computer. 

E se il calore generato dal dispositivo stesso si raffreddasse di colpo, per colpa di un brusco abbassamento delle temperature, le conseguenze potrebbero essere disastrose.

Passare dal caldo al freddo in maniera repentina (e viceversa) potrebbe causare la formazione di condensa all’interno del device e, come ben noto, i dispositivi elettronici non vanno d’accordo con l’acqua.

Perciò se si formasse del liquido all’interno del nostro dispositivo, questa potrebbe mandare in corto circuito la scheda madre, bruciando completamente il componente e, ovviamente, rompendo definitivamente la macchina.

Perciò, se portato alle basse temperature, dopo che è stato in funzione per diverso tempo (generando calore) il computer potrebbe rompersi e difficilmente, soprattutto per i notebook, si potrà aggiustare.

Danni alla batteria

Le batterie sono molto sensibili agli sbalzi di temperatura e, soprattutto nel caso di un sistema agli ioni di litio, il freddo potrebbe rompere il componente.

Di solito, la temperatura operativa è compresa tra -10°C e +50°C, anche se è sempre consigliabile non toccare questi picchi estremi e mantenersi ampiamente all’interno di questo range di temperature, possibilmente sopra lo 0.

Oltre alla rottura del componente, una batteria sarà anche più difficile da caricare alle basse temperature e questo sforzo, a lungo andare, potrebbe esserle fatale fino al punto da perdere la sua capacità.

Dall’altra parte, se il componente diventa estremamente freddo e l’utente cercherà di riscaldarla rapidamente si potrebbe verificare un’espansione delle sostanze al suo interno, con conseguente rottura che, nel peggiore dei casi, potrebbe portare anche a un’esplosione.

Problemi al display

Un’altra delle maggiori preoccupazioni dell’utilizzare un PC alle basse temperature è legata alla rottura del display.

Buona parte dei moderni laptop utilizza un display a cristalli liquidi (LCD) che ha una temperatura operativa tra i 0°C e i +50°C; tuttavia quando lo schermo si raffredda, diventa meno reattivo e mostrerà l’immagine in maniera meno precisa e con maggiori disturbi, fino a che non si riporterà la macchina in una zona più calda.

Ma se il display LCD si trova a lavorare in condizioni estreme, sotto lo 0 ad esempio, i cristalli liquidi al suo interno possono letteralmente congelare fino al punto da causare danni permanenti al componente, con un effetto scolorimento o una retroilluminazione meno efficiente.

Nel peggiore dei casi lo schermo può addirittura mostrare delle crepe più o meno profonde e addirittura spaccarsi completamente.

Le cose cambiano leggermente nel caso di uno schermo OLED, leggermente più resistente al freddo, ma comunque non in grado di funzionare al meglio alle basse temperature, con le conseguenze di cui sopra.

Consigli utili

Il suggerimento, quindi, è quello di evitare di esporre il laptop a temperature estreme se possibile.

Quindi è meglio non lavorare in ambienti troppo freddi ed è sconsigliabile anche lasciare il PC in macchina soprattutto di notte quando le temperature potrebbero diventare davvero basse.

Se ciò accadesse, anzitutto bisogna intervenire tempestivamente ma senza portare il computer in una stanza troppo calda perché anche il brusco aumento di temperatura potrebbe essere fatale. 

Infine, se per lavoro si dovrà operare a temperature molto basse, il consiglio è quello di non acquistare un computer commerciale ma di ripiegare su apparecchiature specifiche che tramite gusci protettivi sviluppati appositamente garantiscono il perfetto funzionamento del device a qualsiasi temperatura e con qualsiasi condizione atmosferica.

Per saperne di più: Il computer: come è fatto, come funziona, come migliorarlo

A cura di Cultur-e
Sai che Fastweb Plus è anche su Instagram?
Instagram
Sai che Fastweb Plus è anche su Instagram?
Fda gratis svg
Seguici gratuito

Iscriviti
all'area personale

Per ricevere Newsletter, scaricare eBook, creare playlist vocali e accedere ai corsi della Fastweb Digital Academy a te dedicati.