login LOGIN
CHIUDI chiudi
Il mio profilo

mostra
Hai dimenticato la password?
Inserisci l'indirizzo email di registrazione per reimpostare la password.
Segui le istruzioni che ti abbiamo inviato per posta elettronica.

Apple pungola Google con Pegasus, il motore di ricerca con AI

Ascolta l'articolo

Apple è pronta a lanciare Pegasus, il motore di ricerca con AI, nell'App Store e sulle sue applicazioni, così da poter gareggiare con Google ad armi pari

Apple Sukrita Rungroj / Shutterstock.com

Mentre i fan di Apple si lamentano del surriscaldamento dell'iPhone 15 Pro e Pro Max e delle custodie FineWoven, il colosso di Cupertino lancia il suo guanto di sfida a Google nel campo dei motori di ricerca.

Secondo quanto riportato dall'esperto tech di Bloomberg, Mark Gurman, l'azienda ha tutte le carte in regola per rilasciare un motore di ricerca proprietario di nuova generazione, noto internamente come "Pegasus", destinato a competere con il gigante di Mountain View.

L'ascesa di Pegasus è guidata dall'instancabile team di ricerca di Apple, capitanato da John Giannandrea, ex dirigente di Google ora a capo della divisione dedicata ad AI e machine learning della società di Tim Cook.

L’AI generativa di Pegasus che promette personalizzazione e precisione

Ma cosa rende Pegasus così speciale? La risposta sta nell'utilizzo dell'intelligenza artificiale generativa. L'AI è il cuore pulsante di questo nuovo motore di ricerca, che promette di offrire risultati sempre più pertinenti e personalizzati. Una mossa strategica che consente ad Apple di competere con Google "ad armi pari, o quasi" come sottolineato da Gurman nella sua newsletter settimanale Power On.

Pegasus non è una vera e propria novità. Tant’è che è già stato introdotto in alcune applicazioni Apple, ma presto sarà disponibile in altre, incluso lo stesso App Store. L'attesa è dovuta alla volontà di perfezionare ulteriormente il motore, sfruttando le capacità dell'AI generativa. Ciò suggerisce che, una volta rilasciato, Pegasus sarà in grado di apprendere e migliorare costantemente, rispondendo alle esigenze e alle preferenze degli utenti in modo sempre più accurato.

Gli sforzi di Apple per competere realmente con Google

E nemmeno l’impegno di Apple è nuovo nel tentare di affrontare il colosso tecnologico di Mountain View con un motore di ricerca di proprietà. Un paio di anni fa, con gli aggiornamenti iOS 14 e iPadOS 14, Apple ha potenziato la funzionalità di ricerca Spotlight, includendo "risultati di ricerca web" per indirizzare gli utenti verso quei siti in cui potrebbero trovare risposta alle loro domande. Inoltre, ha introdotto il web crawler Applebot che scandaglia Internet alla ricerca di contenuti da indicizzare per migliorare le risposte di Siri e Spotlight.

Neanche l'aspetto della pubblicità è stato trascurato da Apple. Gli inserzionisti e gli annunci pubblicitari sono un elemento cruciale nel mondo dei motori di ricerca, e Cupertino sembra essere consapevole di ciò. Tuttavia, è innegabile che Spotlight non abbia ancora tutte le carte in regola per sostituire Google, che detiene una posizione dominante nel settore delle ricerche online.

I Tech-Quiz di Mister Plus

0/ 0
Risposte corrette
0' 0"
Tempo impiegato
Vai alla classifica

La lotta per la supremazia nel mondo delle ricerche

L'obiettivo di Apple è chiaro: creare un concorrente degno di Google, offrendo una soluzione per la navigazione online precisa ed intuitiva, alimentata dall'AI. Con Pegasus, sembra che Cupertino sia sulla buona strada per raggiungere questo ambizioso traguardo.

Con l'entrata di Apple nell'arena dei motori di ricerca, i consumatori possono aspettarsi di avere più opzioni tra cui scegliere. Sarà interessante vedere come questa sfida si svilupperà e come Google risponderà alla nuova concorrenza. Una cosa è certa: l'innovazione e la competizione saranno i veri vincitori in questa lotta per la supremazia nel mondo delle ricerche online.

Per saperne di piùIntelligenza Artificiale: cos'è e cosa può fare per noi

A cura di Cultur-e
Addestramento IA non consentito: É assolutamente vietato l’utilizzo del contenuto di questa pubblicazione, in qualsiasi forma o modalità, per addestrare sistemi e piattaforme di intelligenza artificiale generativa. I contenuti sono coperti da copyright.
Whatsapp
Segui le ultime notizie sul nostro canale Whatsapp
Immagine principale del blocco
Segui le ultime notizie sul nostro canale Whatsapp
Fda gratis svg
Iscriviti al canale gratuito

Iscriviti
all'area personale

Per ricevere Newsletter, scaricare eBook, creare playlist vocali e accedere ai corsi della Fastweb Digital Academy a te dedicati.