login LOGIN
CHIUDI chiudi
Il mio profilo
ACCEDI CON MYFASTWEB

mostra
Non sei registrato? Crea un account
Hai dimenticato la password?
Inserisci l'indirizzo email di registrazione per reimpostare la password.
Segui le istruzioni che ti abbiamo inviato per posta elettronica.
Torna alla form di Login
Non sei registrato? Crea un account

App per Mac da usare tutti i giorni

Ascolta l'articolo

Una lista di app per Mac perfette per velocizzare e migliorare i processi: da Automator ad Amphetamine, da Parallel Desktops a Hyperkey, da Rectangle a Vanilla

ragazza alla scrivania con iMac Kaspars Grinvalds / Shutterstock.com

Esistono tantissime app utili per Mac che gli utenti ignorano. Software realizzati da terze parti, o installati di default nel computer, che permettono migliorie di vario tipo: dalla velocizzazione e automatizzazione di un’operazione, fino ad arrivare alla possibilità di personalizzare finestre o processi a proprio piacimento.

Di seguito un breve elenco di software perfetti per aumentare le prestazioni del proprio computer. In certi casi si tratta di programmi a pagamento, in altri di app per Mac gratis al 100%.

  • 1. Rectangle, Vanilla e Shortcuts
    IMac con tastiera e mouse su scrivania

    Krisda / Shutterstock.com

    Rectangle è un’app per Mac gratis che permette di manipolare a proprio piacimento le varie finestre aperte sul desktop del Mac: utilizzando gli shortcut, ma anche interagendo direttamente con la barra dei menu. 

    Grazie a Rectangle l’utente ha la possibilità di muoversi tra una finestra e l’altra senza dover mai spostare le mani dalla tastiera. Un bel vantaggio, soprattutto quando ci si trova in pieno flusso di scrittura. La versione base di Rectangle è gratuita, ma è anche disponibile una versione Pro a pagamento, che aumenta il numero di funzioni e regole personalizzabili. 

    Anche l’app Vanilla permette di organizzare il desktop, ma si sofferma sulla sopracitata barra dei menu. Più precisamente permette di trascinare una selezione di icone nell’angolo in alto a destra dello schermo e di ridurle a proprio piacimento. 

    Con Vanilla l’utente ha a disposizione la quasi totalità del desktop, eccezion fatta per una piccola icona a forma di freccia. Cliccandoci sopra è possibile aprire un menu a tendina e visualizzare tutte le app che generalmente sono disposte nella barra dei menu. 

    A ciò si aggiungono diverse funzioni aggiuntive: dalla creazione di una barra a discesa all’impostazione di uno spazio ad hoc tra icone, fino ad arrivare alla possibilità di effettuare ricerche rapide, trigger o shortcut. 

    Restando in tema app utili per Mac che si occupano di shortcut è impossibile non citare Comandi Rapidi (Shortcuts): il software che permette per l’appunto di creare vari shortcut personalizzati. Ma non solo. Con Comandi Rapidi le scorciatoie possono essere aggiunte alla barra dei menu. Così come possono essere avviate con Spotlight o utilizzate come Azioni rapide. 

    Comandi Rapidi è un’app predefinita del sistema operativo macOS. Per individuarla è sufficiente entrare nella cartella di nome Applicazioni e successivamente nella cartella di nome Utilità

  • 2. Shottr, Hyperkey e Maccy
    Ragazzo con Macbook Pro 15

    guteksk7 / Shutterstock.com

    Shottr è un’app per Mac gratis che aumenta notevolmente le possibilità di effettuare uno screenshot disponibili su macOS. Il sistema operativo di default propone i suoi strumenti, ma ad esempio non permette di acquisire finestre scorrevoli. 

    Con Shottr l’utente può effettuare rapidamente lo screenshot di una pagina web o di qualsiasi altra finestra scorrevole: ad esempio una foto verticale, una locandina o un documento. L’app permette anche di aggiungere note di markup, sovrapporre immagini o copiare porzioni di testo utilizzando l’OCR. 

    Anche Hyperkey fa parte delle app utili per Mac che migliorano le funzioni base, ma si concentra sull’utilizzo della tastiera. Il software infatti è pensato per sfruttare al 100% tutti i tasti che generalmente rimangono più o meno inutilizzati. 

    Hyperkey permette di attivare determinati shortcut salvati in altre app. Ma anche di aggiungere un ulteriore tasto modificatore e, più in generale, di eseguire una mappatura avanzata della tastiera

    Si integra alla perfezione con la sopracitata Rectangle, ma anche con Maccy: un’app per Mac che si occupa di gestione appunti. E che però permette di muoversi tra file e richiamare elementi passati proprio tramite shortcut

    A questo, Maccy aggiunge molteplici impostazioni personalizzate: dalla selezione di un limite per le dimensioni di un file all’eliminazione automatica di clip una volta lasciata l’app. 

  • 3. Automator, IINA e Parallel Desktops
    Serie di icone collegate al concetto di automazione

    Shutterstock

    Automator è uno strumento che può essere considerato come una specie di via di mezzo tra i semplici shortcut e la programmazione. Permette infatti di impostare tutta una serie di azioni rapide, che poi verranno eseguite in maniera totalmente autonoma dal Mac. 

    Le azioni che possono venire programmate con Automator sono molte e raggiungono livelli di complessità davvero notevoli. Ad esempio l’utente può utilizzarlo per ridimensionare automaticamente un’immagine, o magari per convertire automaticamente un file. Ma anche per creare vere e proprie applicazioni personalizzate

    Anche IINA è un programma che deve molto ai linguaggi di programmazione, sebbene tecnicamente sia un lettore multimediale. Con IINA l’utente può riprodurre contenuti di ogni genere, utilizzando al tempo stesso determinate funzionalità di macOS: ad esempio la modalità oscura, la funzionalità Force Touch o la funzionalità Picture-in-Picture. 

    Parallel Desktops è invece un’app di virtualizzazione: un emulatore di sistemi operativi che permette di far girare Windows, Linux o altre installazioni separate di macOS sul proprio computer Apple. 

    Parallel Desktops ha un costo decisamente superiore rispetto agli altri software descritti in questa sede, ma permette di usufruire di un periodo di prova della durata di 14 giorni. In alternativa, è anche possibile optare per app per Mac gratis di virtualizzazione come VMware e VirtualBox. 

  • 4. Altre app utili per Mac
    App AirDrop su iPhone con iMac sullo sfondo

    Aleksey H / Shutterstock.com

    Hyperduck rientra di diritto nella lista di app utili per Mac, ma anche per iPhone o iPad. Il software infatti permette di inviare collegamenti tra diversi dispositivi Apple

    Hyperduck è concettualmente simile all’app nativa AirDrop, ma non è legata ad alcuni suoi limiti. Uno su tutti la necessità che i dispositivi Apple siano tutti accesi e tutti posizionati in un determinato raggio di azione. Nel caso in cui il Mac sia offline, Hyperduck invia comunque il link, che verrà aperto automaticamente non appena l’utente si connetterà alla rete. 

    Amphetamine è un’app per Mac gratis che permette di lasciarsi alle spalle i cosiddetti mouse jiggler: quei software che simulano il movimento costante del mouse, con l’obiettivo di mantenere un computer sempre operativo. 

    Amphetamine permette all’utente di impostare il periodo di tempo durante il quale il Mac deve rimanere pienamente attivo. Permette addirittura di mantenere il dispositivo acceso anche nel caso in cui sia “chiuso”.

    Per saperne di più: MacOS, caratteristiche, specifiche, nomi, versioni

A cura di Cultur-e
Prompt engineering
Immagine principale del blocco
Prompt engineering
Fda gratis svg
Come interrogare le intelligenze artificiali
Iscriviti al corso gratuito

Iscriviti
all'area personale

Per ricevere Newsletter, scaricare eBook, creare playlist vocali e accedere ai corsi della Fastweb Digital Academy a te dedicati. Leggi l'informativa