Realizzare un fotomontaggio vuol dire accostare o sovrapporre due o più foto diverse (o singole parti di immagini) per andare a comporre una nuova foto.

Questa tecnica, grazie soprattutto all’avvento dei social network, è diventata molto popolare in rete; al punto che quasi quotidianamente è possibile vedere fotomontaggi inediti creati per divertimento a mo’ di fumetti e disegni.

Esistono molti modi per realizzarne uno in maniera semplice e veloce: alcuni sono completamente on-line, mentre altri hanno bisogno di programmi specifici che permettono di creare immagini di alta qualità, perfette per essere condivise in rete.

Tra i software più utilizzati c’è sicuramente GIMP, programma di grafica molto simile a Photoshop, installabile gratuitamente su tutti i pc con Windows, MacOS e Linux.

GIMP è la soluzione perfetta per chi vuole muovere i primi passi nel mondo della graphic design, partendo da un’applicazione potente e relativamente semplice da usare.

Andiamo a vedere come realizzare un fotomontaggio perfetto in pochi semplici click.

  • 1. Come installare GIMP sul PC
    Scaricare Gimp

    Screenshot Fastweb Plus

    Per prima cosa è necessario scaricare GIMP, che è gratuito e compatibile con tutti i principali software per la grafica digitale. Infatti, consente l'apertura di tutti i formati di immagine più comuni. Per ottenere l’ultima versione di questo software è sufficiente andare sul sito ufficiale e, nella sezione “Download”, prelevare l’ultimo aggiornamento disponibile.  GIMP è disponibile gratuitamente sul sito ufficiale ed è compatibile con qualsiasi tipo di sistema operativo Windows, Linux e MacOS.

    A questo punto si può procedere con l’installazione del software e con la scelta delle immagini da utilizzare per il fotomontaggio.  Un suggerimento prima di procedere con il lavoro è quello di controllare le proprietà delle immagini per scoprirne le dimensioni. Nel caso di dimensioni troppo diverse c’è il rischio che il risultato finale venga sgranato o a bassissima qualità; per questo è sempre consigliabile scegliere file in alta qualità o di dimensioni più o meno simili. 

  • 2. Come aprire un file con GIMP e modificarlo
    Gimp aggiungere canale alfa

    Screenshot Fastweb Plus

    Per prima cosa bisogna cliccare in alto a sinistra su “File” e poi su “Apri”; dalla finestra di selezione è necessario aprire una per volta le immagini da utilizzare per il fotomontaggio. Una sarà quella di sfondo, le altre quelle che contengono gli oggetti da tagliare.

    A questo punto, sull’immagine da cui prelevare gli oggetti da tagliare, occorre cliccare “Livello”, “Trasparenza” e infine “Aggiungi Canale Alfa”. Questo passaggio servirà più avanti per eliminare con la funzione “Strumento cancellino” delle porzioni di sfondo e scontornare l’immagine in maniera più precisa.

    Adesso cliccando su “Strumenti”, “Selezione” e “A mano libera”, si possono selezionare gli elementi da scontornare e creare una prima bozza del loro contorno. A ogni click corrisponde una porzione di oggetto che andrà tagliato; maggiori saranno i punti selezionati e tanto più preciso sarà il ritaglio. Per chiudere la selezione è sufficiente fare click sul primo punto posizionato.

    Se necessario si può scontornare l’immagine in maniera più precisa utilizzando il cancellino.  Adesso si può cliccare copiare la porzione selezionata cliccando su “Modifica” e poi su “Copia” oppure con la combinazione Ctrl+C.

    Passando sull’immagine da utilizzare come sfondo è si può incollare l’elemento scontornato che creerà un nuovo livello chiamato “Selezione fluttuante”; questo può essere spostato in qualsiasi punto dell’immagine, trascinandolo utilizzando il mouse.

    A questo punto la maggior parte del lavoro è fatta ma per ottenere un risultato ottimale è necessario cercare di rendere omogeneo il fotomontaggio. 

  • 3. GIMP: altri strumenti utili
    Gimp strumenti per fotomontaggio

    Screenshot Fastweb Plus

    Per questo GIMP mette a disposizione tutta una serie di utilissimi strumenti pensati proprio per modificare le immagini e farle aderire perfettamente allo sfondo.

    Tra quelli più utili c’è sicuramente l’opzione “Scala immagine” che permette di ingrandire o rimpicciolire la porzione di immagine incollata e renderla in linea con le dimensioni dello sfondo. Per modificare solo l’immagine appena incollata si può andare in alto a destra nella colonna con i vari livelli, cliccare col destro sul livello fluttuante e poi su “Scala”. 

    Oppure l’opzione “Ruota” che consente di ruotare l’immagine tagliata e farla aderire perfettamente a quella di sfondo.

    Altre opzioni molto interessanti sono quelle dei filtri che permettono di migliorare l’immagine rimuovendo imperfezioni o glitch visivi.

    Un suggerimento utile è quello di andare a lavorare sulla luminosità, la nitidezza, il contrasto o il colore del fotomontaggio. Dalla sezione “Colori” è possibile utilizzare molti preziosissimi tool e regolare tutte queste impostazioni per rendere le immagini quanto più simili possibile.

    Rendere omogenea un’immagine è un’operazione fondamentale nella costruzione di un fotomontaggio perché permette la creazione di una foto coerente ed eliminare quella fastidiosa sensazione di avere solo due oggetti incollati l’uno sull’altro.   

  • 4. Perché scegliere GIMP per l’editing delle immagini
    Gimp

    Shutterstock

    GIMP è un programma semplice, intuitivo e molto affidabile. Queste sono indubbiamente le prime tre ragioni per preferirlo ad altri software “concorrenti”.

    Poi è completamente gratuito, cosa molto apprezzata soprattutto da chi sta muovendo i primi passi nel mondo del graphic design e non vuole spendere centinaia di Euro in tool costosi.

    Un altro motivo è rappresentato dalla grande compatibilità di GIMP con tutti i principali software per la grafica o il disegno digitale; questo piccolo ma potente software, inoltre, è in grado di aprire tutti i formati di immagini più comuni consentendo agli utenti di lavorare ai propri progetti in totale tranquillità. 

    Ad onor del vero esistono anche moltissimi siti e moltissime App pensate per realizzare fotomontaggi online in maniera semplice e veloce e senza il bisogno di installazione.

    Tuttavia, nonostante l’estrema facilità di utilizzo, molto spesso non consentono troppe finezze, limitandosi a creare fotomontaggi semplici e con personalizzazioni limitate.

    Scegliendo GIMP, invece, anche l’utente alle prime armi potrà avere a disposizione un software performante per curare i propri progetti, di lavoro e di svago, in maniera semplice ed efficace.

    Per saperne di più: I tool più usati dai Designer

A cura di Cultur-e Costruisci il tuo futuro con la connessione Fastweb