ubuntu hirsute hippo

Tutte le novità di Hirsute Hippo: la distribuzione Ubuntu 21.04

Nel mese di aprile 2021 Canonical ha rilasciato l’ultima build provvisoria della distribuzione Linux Ubuntu: tutte le novità di Hirsute Hippo
Tutte le novità di Hirsute Hippo: la distribuzione Ubuntu 21.04 FASTWEB S.p.A.

L’ultima versione di Ubuntu è arrivata e la sua mascotte è un simpatico ippopotamo irsuto, da cui prende anche il nome. Canonical ha rilasciato la distribuzione Ubuntu 21.04, ribattezzata Hirsute Hippo, una build provvisoria che guiderà gli utenti verso l’arrivo della prossima versione definitiva del sistema operativo open source.

Anche in questo caso le novità sono molte, ma chi si aspettava l’ambiente desktop GNOME 40 e il toolkit di sviluppo GTK 4 rimarrà deluso: non sono stati inclusi in questa distribuzione.

Questo significa che Hirsute Hippo sarà compatibile con GNOME 3.38 e il toolkit GTK 3, ma potrà contare sull’attesa Linux Kernel 5.11che è stata rilasciata lo scorso febbraio e ha permesso l’inserimento di nuove e interessanti funzionalità. Questa build appare però solo come un upgrade della precedente e non introduce alcuno stravolgimento. Scopriamo insieme tutte le novità di Ubuntu 21.04 Hirsute Hippo.

Canonical e il rilascio delle build provvisorie e LTS

ubuntu hirsute hippoProprio come la precedente Groovy Gorilla, anche Hirsute Hippo è una build provvisoria che riceverà supporto solo per i prossimi 9 mesi. Questo perché solitamente Canonical rilascia le distribuzioni Long Term Support (LTS) ogni 2 anni, con un supporto tecnico di 5 anni. Nei due anni di attesa, ogni sei mesi - ad aprile e ottobre - rilascia delle build provvisorie che avranno un supporto di soli 9 mesi.

Queste build serviranno come base per poter lavorare alla nuova distribuzione LTS che arriverà quindi non prima del 2023 e sarà la nuova versione stabile dopo Focal Fossa.

Se la distribuzione LTS è considerata stabile e può essere utilizzata da tutti, le build provvisorie sono destinate a coloro che preferiscono avere sempre l’ultima versione disponibile di Ubuntu e la selezione di applicazioni più recenti, a patti di poter avere problemi di instabilità del sistema operativo. Negli ultimi anni, però, il lavoro di Canonical ha permesso il rilascio di build provvisorie piuttosto stabili e quindi adatte anche a un uso quotidiano da parte di tutti gli utenti, anche quelli meno esperti.

Ubuntu Hirsute Hippo: le novità di Linux Kernel 5.11

ubuntu hirsute hippoSe dal punto di vista desktop le novità introdotte sono irrilevanti, Hirsute Hippo può contare sulla nuova Linux Kernel 5.11 che introduce diverse novità, tra cui un supporto hardware migliorato, nuovi driver, così come prestazioni per alcuni filesystem e, soprattutto, performance decisamente superiori per le schede grafiche della serie Radeon RX 6800.

La nuova kernel supporta la funzione IntelSoftware Guard Extensions (SGX) che consente di creare delle zone di memoria sicure e crittografate, dette enclavi: delle porzioni di codice a cui è possibile fare richiesta, ma i cui contenuti sono riservati. In questo modo, Intel consente di proteggere le informazioni private e sensibili dai kernel compromessi. Per quanto riguarda i processori, invece arrivano miglioramenti per gli AMD con il supporto alla gestione dell’alimentazione per le CPU Zen. Non mancano poi aggiornamenti e correzioni di bug per l’uso di hardware specifici: dalla gestione di USB4 e Thunderbolt, il miglioramento del rilevamento hardware dei laptop Lenovo ThinkPad, per le tastiere per gaming laptop Asus e i sensori negli alimentatori Corsair.

Ubuntu Hirsute Hippo: il ritorno di Wayland e le novità grafiche

ubuntu hirsute hippoLa nuova distribuzione Linux Ubuntu 21.04 segna il ritorno al display server di defaultWayland, dopo il flop con Ubuntu 17.10, che era una versione LTS. Canonical fa sapere di aver risolto i problemi che emersero nella precedente versione e per questo di aver deciso di reinserire Wayland nella build provvisoria, così da avere abbastanza tempo per poter sistemare ogni eventuale problema o bug che potrebbe sorgere. Dal punto di vista della grafica, Hirsute Hippo potrà contare su una nuova selezione di sfondi, anche se il desktop rimane viola e con il tema predefinito Yaru.

Altra novità è l’uso del tema scuro per impostazione di default, che viene applicato ad alcuni elementi del desktop come ad esempio il menu di sistema e il calendario.

Variazioni anche per il menu di sistema, dove sono stati ridimensionati i separatori e modificato il colore della barra laterale che da arancione diventa un tenue grigio. Selezionando un’icona, però, questa continuerà a diventare arancione. Un altro aggiornamento riguarda le icone, che nel nuovo design offrono un’esperienza visiva più ordinata. Ritorna poi la possibilità di rilasciare i file sul desktop, che era stata rimossa con GNOME 3.28. Infine, ecco le app aggiornate:

  • LibreOffice 7.1.2
  • Firefox 87
  • Thunderbird 78.8
  • Archive Manager 3.38.2
  • Calculator 3.38.2
  • Calendar 3.38.2
  • Disk Usage Analyzer 40.0
  • Disk Utility 40.0
  • Document Scanner 3.38.2
  • Files 3.38.2
  • gEdit 3.38.1

 

Hirsute Hippo: scaricare l’aggiornamento o no?

ubuntu hirsute hippoAnche se Hirsute Hippo si è rivelata una build provvisoria senza novità davvero esaltanti, si presenta comunque come una distribuzione Ubuntu stabile e affidabile per un uso quotidiano.

Anche senza il GNOME 40, la correzione dei bug, l’aggiornamento delle applicazioni e il Kernel 5.11 rappresentano dei miglioramenti vantaggiosi per gli utenti.

Per chi usa Focal Fossa, forse passare a Hirsute Hippo potrebbe avere poco senso, ma le migliorie rispetto a Groovy Gorilla sono diverse e pertanto l’upgrade a Ubuntu 21.04 è decisamente consigliato.

Copyright CULTUR-E
Condividi
Ebook
Sicurezza in Rete: ne sai abbastanza?
Strumenti utili, suggerimenti pratici e tutto quello che devi assolutamente sapere per proteggere davvero i tuoi dispositivi e i tuoi dati personali quando sei connesso
scarica l'ebook

Iscriviti alla
newsletter del
Digital Magazine di
Fastweb

Riceverai ogni settimana le notizie più interessanti sul mondo della tecnologia!
Iscriviti

Grazie per esserti iscritto!

Abbiamo inviato una mail all'indirizzo che hai indicato: per completare l'iscrizione alla newsletter del Digital Magazine di FASTWEB clicca sul link all'interno della mail