Fastweb

Come la tecnologia sta rivoluzionando lo sport     

giacca Smartphone & Gadget #wearable #moda La nuova giacca "smart" firmata Levi's e Google Arriva la nuova Trucker Jacket di Google. Una giacca "intelligente", ma neanche troppo
ISCRIVITI alla Newsletter
Inserendo l'indirizzo email autorizzi Fastweb all'invio di newsletter editoriali. Se non desideri più ricevere la newsletter, è sufficiente cliccare sul link presente in calce alle mail per richiederne la cancellazione. Condizioni di utilizzo.
Come la tecnologia sta rivoluzionando lo sport      FASTWEB S.p.A.
tecnologia e sport
Web & Digital
La Var è solamente una delle ultime tecnologie implementante nel mondo dello sport: da diversi anni si utilizzano sensori per monitorare gli allenamenti e i risultati in gara

Il rapporto tra tecnologia e sport non è mai stato così intenso. Per molto tempo l'utilizzo di strumenti tecnologici all'interno del mondo dello sport è stata osteggiata: solo negli ultimi anni le federazioni mondiali hanno permesso l'uso di sensori e wearable durante le gare e gli allenamenti per monitorare l'attività degli atleti. Alcuni sport sono andati addirittura oltre, accettando di buon grado l'aiuto della tecnologia durante le scelte arbitrali. L'ultimo sport in ordine cronologico a sperimentare "la moviola in campo" è stato il calcio: in Italia e in Germania ha debuttato la Var (Video Assistant Referee) che interviene nel caso in cui l'arbitro ha commesso un errore grave (fuorigioco non segnalato in caso di gol, assegnazione dei rigori). Precedentemente il supporto video era stato già implementato nel football americano, nel basket (ma solo negli ultimi due minuti della partita) e nel tennis (l'occhio di falco permette di stabilire se la pallina è dentro o fuori il campo).

Ma la Var (o moviola in campo) non è l'unica tecnologia utilizzata nel mondo dello sport. E soprattutto non è la più avanzata. Ce ne sono molte altre che le singole squadre utilizzano durante gli allenamenti o le gare. È stato oramai sdoganato l'utilizzo dei sensori per raccogliere quanti più dati possibili sugli atleti, in modo da capire il loro stato di forma e il loro rendimento all'interno della partita. Per il mondo del calcio sono stati realizzati dei wearable da inserire all'interno delle calze che monitorano ogni singolo parametro del giocatore. 94Fifty Smart Sensor Basketball, invece, è un sistema composto da sensori inseriti all'interno della palla da basket che raccolgono tutte le statistiche inerenti un giocatore.

Data analytics

 

data anlytics calcio

 

I Big Data stanno iniziando a "invadere" anche il mondo dello sport. Sono sempre di più le squadre professionistiche che sono alla ricerca di una figura specializzata nell'analisi dei dati raccolti tramite wearable e sensori. La data analytics permette di realizzare dei piani di allenamento personalizzati per ogni atleta e di capire come affrontare al meglio i propri avversari. I primi sport a studiare i dati sono stati quelli statunitensi (in particolar modo il basket) e solo negli ultimi anni stanno conquistando anche il mondo del calcio. Saper analizzare numeri, statistiche, dati sulle performance diventerà sempre più importante nel curriculum di un preparatore atletico o di un allenatore.

Sensori all'interno del pallone

 

wilson x connected

 

Il football americano è stato uno dei primi sport a integrare dei sensori all'interno del pallone da gioco. Il sistema Wilson X Connected Football integra dei sensori che raccolgono dati sulla traiettoria, sulla velocità, sulla potenza e sull'energia sprigionata durante il lancio. Tutti i dati raccolti possono essere analizzati dai quarterback e dalle difese avversarie per capire le abitudini degli atleti e adattare di conseguenza il proprio gioco. Le statistiche possono essere studiate anche dai singoli atleti direttamente sul proprio smartphone o tablet. Anche il mondo del basket utilizza una tecnologia simile: 94Fifty Smart Sensor Basketball è uno speciale pallone da basket con all'interno sensori che raccolgono informazioni sul rilascio della palla e sulla percentuale di realizzazione a seconda della zona di campo da dove si è tirato. Informazioni che sembrano essere inutili, ma che per i giocatori si rivelano fondamentali: in questo modo possono capire dove migliorare il proprio gioco e dove andare a intervenire per aumentare l'efficienza in campo.

 

zepp calcio

 

E il mondo del calcio? Anche lo sport più amato dagli italiani si sta pian piano adattando alle nuove tecnologie. Una startup statunitense (Zepp) già operativa in altri sport (baseball, basket e football americano) ha realizzato dei wearable che possono essere inseriti all'interno delle calze o sopra il pallone e che raccolgono tutti i dati sull'attività in campo del calciatore: chilometri percorsi, velocità raggiunta, contrasti, falli, tiri in porta. Le statistiche ottenute tramite il pallone, invece, possono essere utilizzate per migliorare la tecnica del singolo calcatore e capire anche da quale zona del campo è più efficace.

Allenarsi con lo smartwatch

L'ultima frontiera per ottenere il massimo dai propri allenamenti è lo smartwatch. Tutti i principali orologi smart presenti sul mercato integrano oramai delle applicazioni ad hoc per il fitness e per gli allenamenti. Apple ad esempio ha realizzato una partnership con Nike per realizzare degli Apple Watch dedicati all'allenamento fisico. Anche Fitbit si è lanciata nel settore degli smartwatch per il fitness producendo il Fitbit Ionic che integra dei sensori speciali che monitorano alcuni parametri vitali. I wearable potrebbero essere utilizzati anche durante le gare di resistenza (ad esempio la maratona) per calibrare al meglio lo sforzo, ma per il momento i regolamenti non lo permettono.

Smart shoes

 

smart shoes

 

Anche le scarpe sono diventate intelligenti grazie allo zampino dei sensori. Alcune aziende che producono scarpe in collaborazione con le grandi società dell'hi-tech stanno realizzando i primi modelli di smart shoes, calzature che integrano dei sensori che raccolgono dati sulla distanza effettuata, sul numero di passi e anche sulla postura della persona. Le smart shoes cambieranno per sempre il modo di allenarsi dei maratoneti e permetteranno di raccogliere una quantità di dati mai avuti in precedenza.

 

6 ottobre 2017

Copyright © CULTUR-E

Ti piace
questo
articolo?
Iscriviti alla nostra Newsletter

Riceverai settimanalmente le notizie più
interessanti sul mondo della tecnologia!

Inserendo l'indirizzo email autorizzi Fastweb all'invio di newsletter editoriali. Se non desideri più ricevere la newsletter, è sufficiente cliccare sul link presente in calce alle mail per richiederne la cancellazione. Condizioni di utilizzo.
TAGS: #sport #tecnologia #wearable #sensori #var

© Fastweb SpA 2019 - P.IVA 12878470157
ChiudiChiudi Questo sito usa cookies di profilazione, propri e di terzi, per adeguare la pubblicità alle tue preferenze.
Clicca qui per maggiori informazioni o per conoscere come negare il consenso. Se chiudi questo banner o accedi ad altri elementi della pagina acconsenti all'uso dei cookies.