Fastweb

Le tecnologie del futuro secondo Gartner

intelligenza artificiale Web & Digital #intelligenza artificiale #riconoscimento facciale Perché Google pensa che vada regolamentata l'intelligenza artificiale Secondo Sundar Pichai, CEO di Alphabet, è necessaria una regolamentazione su intelligenza artificiale e riconoscimento facciale: il rischio è un utilizzo erroneo delle tecnologie
ISCRIVITI alla Newsletter
Inserendo l'indirizzo email autorizzi Fastweb all'invio di newsletter editoriali. Se non desideri più ricevere la newsletter, è sufficiente cliccare sul link presente in calce alle mail per richiederne la cancellazione. Condizioni di utilizzo.
Le tecnologie del futuro secondo Gartner FASTWEB S.p.A.
Futuro
Web & Digital
La società di consulenza tecnologica ha rilasciato il suo Emerging Technology Trends 2019, nel quale evidenzia le tecnologie che raggiungeranno la piena maturazione in 5-10 anni

Ogni anno ci sono nuove tecnologie che arrivano sul mercato, pronte per l'uso di massa, e altre che continuano a svilupparsi sottotraccia. Per alcune di loro si tratta di un lungo percorso di maturazione che le porterà, un giorno, ad essere disponibili per tutti. E ogni anno c'è il report "Emerging Technology Trends" realizzato da Gartner, società di consulenza strategica nel settore della tecnologia che fa il punto su entrambi i tipi di tecnologie.

Il rapporto "Emerging Technology Trends 2019", da poco pubblicato, focalizza 5 trend tecnologici che svilupperanno tutto il loro potenziale nei prossimi 5/10 anni. Si tratta dei trend relativi a sensoristica e mobilità, "augmented human", computazione e comunicazione post-classica, ecosistemi digitali, analisi e intelligenza artificiale avanzate. Insomma, tecnologie ancora in fase di sviluppo in chissà quale laboratorio di ricerca e che, nell'arco di uno o due lustri, saranno accessibili a tutti (o quasi).

I sensori e la mobilità nel prossimo decennio

Già oggi le auto in vendita sono piene di sensori, necessari a far funzionare i cosiddetti ADAS: (acronimo di Advanced Driving Assistence Systems, "Sistemi di guida assistita avanzata" in italiano). Un giorno, ma non è ancora chiaro quando, dall'attuale "guida assistita" passeremo alla "guida autonoma".

Guida autonoma

In mezzo, c'è lo sviluppo dei sensori: telecamere, radar, lidar, sensori a ultrasuoni e molto altro. A questi vanno aggiunte le tecnologie di IoT (Internet of Things, gli oggetti intelligenti che comunicano in rete tra loro) che verranno integrate nei semafori, nella segnaletica stradale e tutta l'infrastruttura per gestire l'enorme mole di dati prodotta (e farla transitare attraverso la futura rete 5G). Insomma, per quanto riguarda la mobilità di carne al fuoco ce n'è veramente molta.

Secondo Gartner nei prossimi 5/10 anni assisteremo allo sviluppo massiccio delle telecamere 3D, dei sistemi cloud per la realtà aumentata, delle consegne con i droni, dei veicoli volanti autonomi e delle auto a guida autonoma completa (Livelli SAE 4 e 5).

Augmented Human: diventeremo cyborg tra 5/10 anni?

Vi ricordate di Neuralink, la start up di Elon Musk che vuole impiantare degli elettrodi nel cervello umano? Bene, è uno degli esempi di tecnologia "Augmented Human". Che tradurre con "Umano aumentato" è decisamente riduttivo. Secondo Gartner nei prossimi 5/10 anni verranno sviluppate soprattutto le tecnologie relative ai "Biochip" e quelle per creare protesi articolari dalle prestazioni persino superiori a quelle degli arti naturali.

Biochip

Si svilupperà così la "Personification", cioè la tendenza ad attribuire caratteristiche umane a dispositivi non umani. Ne gioverà anche l'"Intelligenza aumentata", cioè quella intelligenza che mixa le capacità mentali dell'uomo con quelle di sensori e dispositivi elettronici.

AR Cloud: il gemello digitale del mondo

Altro settore in forte fase di sviluppo è quello dell'AR Cloud (cloud a realtà aumentata) che fornirà una "copia digitale" del mondo reale, che potrà essere utilizzata per "annotare" informazioni aumentate rispetto a fatti e avvenimenti che accadono nel mondo reale. Una tecnologia molto più complessa di quello che può trasparire da una semplice descrizione scritta, e che richiederà il pieno sviluppo di altre tecnologie come edge networking, comunicazioni a larghezza di banda elevata e bassa latenza, creazione di strumenti e tipi di contenuto standardizzati e così via.

Le telecomunicazioni e le capacità di calcolo nei prossimi 5/10 anni

Per quanto riguarda le novità tecnologiche relative alle telecomunicazioni, Gartner mette come prima della lista il 5G. E' noto, infatti, che sarà il 5G ad "abilitare" molte altre tecnologie come la IoT, la guida autonoma e tante altre. Secondo Gartner le telecomunicazioni saranno sempre più veicolate attraverso satelliti a bassa orbita (come quelli del progetto Kuiper di Amazon, per capirci).

5G

Dal punto di vista della capacità di calcolo dei computer, invece, Gartner punta tutto sulle memorie di nuova generazione, che permetteranno prestazioni maggiori per gli elaboratori elettronici. Da seguire, infine, gli sviluppi della stampa in 3D su scala "nano".

Gli ecosistemi digitali dei prossimi 5/10 anni

Gli ecosistemi digitali sono connessioni simili al web tra imprese, persone e cose che condividono una piattaforma digitale. Questi ecosistemi si sono sviluppati quando la digitalizzazione ha permesso connessioni più fluide e dinamiche tra diversi soggetti ed entità di varie aree geografiche e industriali. In futuro questi gli ecosistemi digitali includeranno anche le "Organizzazioni autonome decentralizzate" (DAO), che operano indipendentemente dagli umani e si affidano a contratti intelligenti.

Affinché tutto ciò sia possibile, secondo Gartner dovranno svilupparsi le tecnologie relative al Web decentralizzato, ai dati sintetici (cioè quelli prodotti dalle macchine) e ai grafici della conoscenza, cioè quei sistemi che aggregano informazioni di vario tipo su specifiche entità.

Analisi e Intelligenze artificiali avanzate nei prossimi 5/10 anni

Intelligenza artificiale

Secondo Gartner nel giro di pochi anni verranno sviluppati nuovi algoritmi che porteranno a nuove forme, più avanzate, di intelligenza artificiale. Ad esempio, gli algoritmi di "Transfer Learning", che usano modelli di machine learning già "istruiti" come punto di partenza per nuove tecnologie. L'analisi avanzata dei dati permetterà inoltre un maggiore approfondimento e previsioni e raccomandazioni più accurate. Altre tecnologie in questo trend includono: il machine learning adattivo, la edge AI, l'edge analytics, l'AI spiegabile, l'AI "As a Service".

 

11 novembre 2019

copyright CULTUR-E

Ti piace
questo
articolo?
Iscriviti alla nostra Newsletter

Riceverai settimanalmente le notizie più
interessanti sul mondo della tecnologia!

Inserendo l'indirizzo email autorizzi Fastweb all'invio di newsletter editoriali. Se non desideri più ricevere la newsletter, è sufficiente cliccare sul link presente in calce alle mail per richiederne la cancellazione. Condizioni di utilizzo.
TAGS: #guida autonoma #5g #intelligenza artificiale

© Fastweb SpA 2020 - P.IVA 12878470157
ChiudiChiudi Questo sito usa cookies di profilazione, propri e di terzi, per adeguare la pubblicità alle tue preferenze.
Clicca qui per maggiori informazioni o per conoscere come negare il consenso. Se chiudi questo banner o accedi ad altri elementi della pagina acconsenti all'uso dei cookies.