gmail

Cosa fare quando non ricevi le mail su Gmail

Gmail è uno dei servizi di posta elettronica più utilizzati, ma cosa bisogna fare quando non arrivano più le email? Ecco come risolvere il problema
Cosa fare quando non ricevi le mail su Gmail FASTWEB S.p.A.

Il servizio di posta elettronica di Google è tra i più utilizzati ed efficienti, ma può accadere che a volte le email non arrivino su Gmail. La causa della mancata ricezione di email può dipendere da molti fattori, come ad esempio dal browser utilizzato oppure dalla mancanza di spazio di archiviazione libero nel proprio account Gmail. Altre volte, il problema può sorgere dalle impostazioni dei filtri oppure se si è attivato per errore l’inoltro automatico a un'altra casella di posta elettronica. O ancora, anche se raramente accade, il problema potrebbe riguardare il server di Google ed essere diffuso a tutti gli account. Ecco alcuni dei problemi più comuni per cui non ricevi le mail su Gmail e come risolverli.

Gmail: invia una e-mail di prova

gmailPrima ancora di decidere che la mail non è stata ricevuta per un problema della propria casella di posta Gmail, sarà bene fare una prova. Bisogna utilizzare un altro servizio di posta elettronica e inviare una email al proprio indirizzo: se la mail arriva regolarmente e può essere aperta nel nostro account Gmail, il mittente potrebbe aver digitato male il nostro indirizzo. Il consiglio è di chiedere al mittente di inviare nuovamente l’email, assicurandosi che l’indirizzo digitato sia corretto.

Gmail: controlla le cartelle Spam e Cestino

Se un contatto ci invia una email e l’indirizzo è corretto, ma non riusciamo a trovarla tra quelle ricevute nella cartella Principale, questa potrebbe essere arrivata nella cartella Spam. Il primo passo sarà quindi aprire la cartella Spam e verificare che il sistema di sicurezza di Gmail non abbia filtrato il messaggio del mittente come “pericoloso”, spostandolo automaticamente nella posta indesiderata.

Analogamente, l’email potrebbe essere stata spostata per sbaglio nella cartella Cestino.

Per controllare la presenza della email in una delle due cartelle, bisogna cliccare su Posta e scorrere le varie cartelle fino ad arrivare a Spam e Cestino. Selezionare quella pertinente e verificare che non vi sia l’email che si stava aspettando.

Gmail: aggiornare l’app per iPhone e Android

gmailQuando si utilizza Gmail su uno smartphone Android o su iPhone, potrebbe accadere di non ricevere tutte le email che si attendono. In alcuni casi il problema potrebbe essere causato dal mancato aggiornamento delle app Gmail per Android o iOS.

Per aggiornare l’app è necessario aprire l’App Store su iPhone oppure il Google Play Store nei dispositivi Android, cercare l’app di Gmail e verificare che non ci siano aggiornamenti da installare. Nel caso siano presenti, fare tap su Installa e procedere con l’aggiornamento dell’app. Al termine, riavviare l’app e scaricare la posta: se il messaggio non è ancora arrivato, non resta che indagare ancora per trovare il problema.

Gmail: utilizza un altro browser

Per chi utilizza Gmail accedendo dalla versione web al servizio di posta elettronica, va ricordato che in alcuni casi il problema può risiedere proprio nel browser in uso.

Per verificare che non sia questo il problema, bisogna provare ad accedere al proprio account Gmail da un browser diverso da quello utilizzato solitamente.

Ad esempio, chi utilizza Chrome potrà provare ad accedere da Microsoft Edge o da Mozilla Firefox, verificando che la mancata ricezione di email sia un problema comune a tutti e tre i browser. Se così fosse, il problema è da cercare altrove.

Gmail: controlla lo spazio di archiviazione

gmailGli account Google mettono a disposizione dei propri utenti uno spazio di archiviazione da 15 GB, che possono essere utilizzati sia per archiviare le email su Gmail che per Google Drive. Quando lo spazio è esaurito, la posta elettronica di Google non potrà più ricevere email. Il consiglio è di verificare che ci sia ancora spazio disponibile per ricevere nuove email nella propria casella di posta.

Per farlo, bisogna accedere al proprio account Google Drive e nel box a sinistra scorrere fino alla voce Archiviazione, sotto al quale è solitamente indicato lo spazio utilizzato e quello ancora disponibile. Se lo spazio di archiviazione è esaurito, le soluzioni sono due: procedere all’acquisto di ulteriore spazio per il proprio account Google, oppure liberare memoria dal cloud eliminando sia i messaggi di posta elettronica più vecchi che non utilizziamo e i file non necessari da Drive.

Gmail: controlla le impostazioni del Filtro

Una delle funzionalità di Gmail più apprezzate è proprio il sistema di filtri che permettono di archiviare automaticamente i messaggi in entrata tra la cartella Principale, quella Forum, Aggiornamenti, e ancora spostare le email ritenute pericolose in Spam. Può accadere che l’email che si sta attendendo sia stata filtrata in un modo che non ci aspettiamo, quindi andrà cercata in una cartella diversa da dove si pensa di trovarla.

Per controllare le impostazioni del filtro, bisogna accedere a Gmail da computer e fare clic sull’icona a forma di ingranaggio in alto a destra e seguire il percorso Impostazioni > Vedi tutte le impostazioni > Filtri e indirizzi bloccati: si potrà verificare se il mittente sia tra quelli bloccati e, se la risposta fosse sì, sarà sufficiente selezionare Sblocca per riabilitare la ricezione delle email.

Gmail: disabilita l’inoltro della posta

gmailQuando si passa da un indirizzo email a un altro, Gmail offre una utilissima funzionalità per l’inoltre automatico a un'altra casella di posta elettronica. Le email vengono così direttamente deviate sull’alta casella, ma se la funzione è stata attivata per sbaglio, può essere la causa della mancata ricezione di email.

Per verificare che l’inoltro della posta sia disabilitato, bisogna accedere a Gmail e fare clic sull’ingranaggio e seguire il percorso Vedi tutte le impostazioni > Inoltro e POP/IMAP e, se è attiva, disattivare l’opzione di inoltro automatico.

Gmail: controlla i server di Google e contatta l’Assistenza

Può accadere, anche se raramente, che le email non vengano ricevute per problemi “superiori”, cioè quando i server di Google si bloccano per manutenzione o per down che non sono pianificati. In questo caso, c’è poco da fare se non attendere che Google ripristini il servizio, dato che solitamente si tratta di blocchi temporanei. Durante lo stato di inattivazione dei server, però, l’email potrebbe essere andata persa e si potrà chiedere al mittente di re-inviarla.

Se tutte queste procedure dovessero fallire, c’è sempre la possibilità di rivolgersi all’Assistenza tecnica di Google o alla ricca community di utenti, descrivendo il problema e cercando una risposta che possa risolverlo con l’aiuto di altri utenti più esperti o di tecnici specializzati.

Copyright CULTUR-E
Condividi
Ebook
Sicurezza in Rete: ne sai abbastanza?
Strumenti utili, suggerimenti pratici e tutto quello che devi assolutamente sapere per proteggere davvero i tuoi dispositivi e i tuoi dati personali quando sei connesso
scarica l'ebook

Iscriviti alla
newsletter del
Digital Magazine di
Fastweb

Riceverai ogni settimana le notizie più interessanti sul mondo della tecnologia!
Iscriviti

Grazie per esserti iscritto!

Abbiamo inviato una mail all'indirizzo che hai indicato: per completare l'iscrizione alla newsletter del Digital Magazine di FASTWEB clicca sul link all'interno della mail