Ori and the Will of the Wisps

Come si gioca a Ori and the Will of the Wisps

Ori and the Will of the Wisps rispetta le attese e si candida a essere uno dei migliori videogame del 2020. Ecco la nostra recensione
Come si gioca a Ori and the Will of the Wisps FASTWEB S.p.A.

Ci sono videogame che fin dal loro annuncio portano con sé una carica d'attesa spasmodica. E Ori and the Will of the Wisps è uno di questi titoli. L'uscita era prevista lo scorso anno, ma è stata ritardata due volte da Moon Studios, la software house che ha realizzato il gioco, per renderlo perfetto nei minimi dettagli. Vi possiamo anticipare fin da ora che il lavoro della software house è stato ottimo, anche se con qualche errorino tecnico di troppo che non ha fatto altro che abbassare il giudizio finale.

Lo scontro tra Xbox One e PlayStation si è oramai spostato sul piano delle esclusive e Microsoft sembra averlo capito puntando su titoli di un certo spessore, proprio come Ori and the Will of the Wisps. Il gioco è il sequel di Ori and the Blind Forest, gioco uscito nel 2015 per PC, Xbox One e in via esclusiva anche per Nintendo Switch. Un titolo uscito quasi per caso che ottenne un successo incredibile. E a quasi cinque anni di distanza arriviamo a Ori and the Will of the Wisps, esponente del genere Metroidvania che negli ultimi anni ha riscoperto una seconda giovinezza. Quale è la particolarità di questo genere? Si tratta di giochi d'avventura con un avanzamento non lineare e correlato allo sblocco di particolari abilità.

Il lavoro di sviluppo e progettazione di Ori and the Will of the Wisps è stato intenso e ha obbligato gli sviluppatori a pensare a cosa mantenere e a cosa cambiare rispetto al titolo precedente. E possiamo dire che la struttura è la stessa, ma il gameplay è stato affinato, grazie anche ai feedback degli utenti. Ecco la nostra recensione di Ori and the Will of the Wisps.

Ori and the Will of the Wisps: la storia

Senza svelare troppo, vi parliamo un po' della storia che andrete ad affrontare nel videogioco. L'inizio è ambientato nella foresta di Nibel che gli appassionati conoscono molto bene, essendo l'ambientazione del capitolo precedente. Ben presto, però, il gioco si trasferisce in una mappa di gioco completamente nuova e molto più grande rispetto alla precedente. I protagonisti della storia sono Ori, Naru e Gomo e la piccola Ku, un gufo che sarà il faro di tutta la trama. E con gli spoiler ci fermiamo qua, senza andare oltre per lasciarvi il piacere della scoperta

Gameplay Ori and the Will of the Wisps

Per il gameplay gli sviluppatori sono partiti dalle ottime basi del capitolo precedente e sono intervenuti su piccoli o grandi aspetti per fare il decisivo salto di qualità. A cambiare completamente faccia è il sistema di combattimento e anche quello per effettuare i salvataggi.

Come tutti i giochi del genere Metroidvania, l'ambientazione e la progressione del personaggio vanno in parallelo: più abilità si sbloccano, più si va avanti e si prosegue nel videogame. Le abilità, però, non seguono il classico albero presente in quasi tutti i videogame di avventura, ma si basano su un sistema innovativo che obbliga i giocatori ad andare fino in fondo alle storie.

Altra novità molto interessante è il sistema di salvataggio. Gli sviluppatori di Moon Studios hanno detto addio al vecchio metodo che permetteva il salvataggio in ogni occasione, ma hanno optato per i classici check point, ma con una piccola variazione: quando si è molto avanti nel videogame è possibile utilizzare il teletrasporto per arrivare subito ai punti di salvataggio in modo da non perdere i progressi.

Il cambiamento più grande, però, riguarda il sistema di combattimento, completamente rivisto fin dalle fondamenta. Sono state aggiunte le armi che permettono di aggiungere un altro livello al gameplay, rendendolo ancora più ricco e immersivo.

Infine, chiosa finale sul livello di difficoltà. Come altri videogame dello stesso genere, Ori and the Will of the Wisps sa essere molto difficile in alcuni livelli, complicando enormemente la vita dei giocatori. Difficoltà che, però, verrà molto apprezzata dagli amanti del genere

Comparto grafico e audio

Ci sono videogame che non hanno bisogno di una grafica in stile Death Stranding per stupire gli utenti, ma molto spesso basta essere semplici per stupire. Ori and the Will of the Wisps è un videogame "d'altri tempi" con una grafica molto curata, colori accesissimi e con ogni dettaglio al proprio posto. Per gli esteti dei videogame può sembrare un po' "bambinesco", ma il comparto grafico di Ori and the Will of the Wisps è uno dei migliori degli ultimi anni. Impostando la risoluzione 4K si riesce ad apprezzare ancora di più lo sforzo fatto dai ragazzi di Moon Studio, con i colori che prendono vita e regalano emozioni pure.

Emozioni che vengono trasmesse anche dalla colonna sonora: ogni canzone scelta dagli sviluppatori è perfetta per il momento che si sta vivendo, creando un connubio unico tra suono, grafica e gameplay.

Purtroppo, però, non mancano alcuni piccoli difetti che fanno diminuire il giudizio finale. Come detto all'inizio, il codice ha qualche piccolo difetto che fa abbassare il frame rate nei momenti più concitati, alcuni crash improvvisi del gioco e impossibilità di salvare da un certo punto in avanti. Problemi che possono creare fastidio, soprattutto ai giocatori più appassionati. Microsoft ha assicurato che a breve arriverà una patch che risolverà tutti questi problemi fastidio per la felicità degli appassionati.

Giudizio finale Ori and the Will of the Wisps

Se avete una Xbox One o un PC Windows Ori and the Will of the Wisps è sicuramente un gioco consigliato. Si tratta di un'esperienza diversa dai normali videogame, un titolo che fa dell'esperienza a 360 gradi il suo punto forte. Non solo gameplay, non solo storytelling, ma una storia da vivere dall'inizio alla fine con i suoi suoni, i suoi effetti grafici e il suo livello di difficoltà che in alcuni casi risulta davvero elevato. Se volete vivere un'esperienza differente dalle altre, Ori and the Will of the Wisps è sicuramente il gioco che fa per voi.

 

15 marzo 2020

copyright CULTUR-E
Condividi
Ebook
Sicurezza in Rete: ne sai abbastanza?
Strumenti utili, suggerimenti pratici e tutto quello che devi assolutamente sapere per proteggere davvero i tuoi dispositivi e i tuoi dati personali quando sei connesso
scarica l'ebook
ChiudiChiudi Questo sito usa cookies di profilazione, propri e di terzi, per adeguare la pubblicità alle tue preferenze.
Clicca qui per maggiori informazioni o per conoscere come negare il consenso. Se chiudi questo banner o accedi ad altri elementi della pagina acconsenti all'uso dei cookies.

Iscriviti alla
newsletter del
Digital Magazine di
Fastweb

Riceverai ogni settimana le notizie più interessanti sul mondo della tecnologia!
Iscriviti

Grazie per esserti iscritto!

Abbiamo inviato una mail all'indirizzo che hai indicato: per completare l'iscrizione alla newsletter del Digital Magazine di FASTWEB clicca sul link all'interno della mail