Milan Games Week 2015, spazio ai giochi indie

Milan Games Week 2015, spazio ai giochi indie

L'evento si conferma vetrina dei migliori giochi indipendenti del panorama italiano
Milan Games Week 2015, spazio ai giochi indie FASTWEB S.p.A.

La Games Week di Milano 2015 ha fatto registrare un'enorme affluenza di pubblico. Sono stati infatti oltre 120 mila i visitatori arrivati a FieraMilanoCity attirati dalle grandi anteprime, come Call of Duty Black Ops III, Fallout 4, Mirror's Edge Catalyst, Star Wars Battlefront, Need For Speed e molti altri ancora. I grandi nomi dell'industria del videogaming, da Nintendo ad Activision, da Koch Media ad Electronic Arts, erano tutti presenti; ma Games week è molto altro. Infatti l'evento milanese ha permesso a molti sviluppatori di videogiochi italiani di farsi conoscere e, di riflesso, molti visitatori hanno avuto la possibilità di provare vere e proprie "perle" del videogaming italiano..   Ai videogiochi indie è stata dedicata un'area con 22 postazioni. Molti i prodotti interessanti, dedicati a tutte le fasce di età, con esperienze di gioco originali, arricchite dalla possibilità di parlare in tempo reale con gli sviluppatori.

 

  Tra queste l'app cross media Mash & Co. dedicata ai bambini in età prescolare, che vede come protagonisteun fungo, Mash appunto, e una chiocciola, Periwinkle. Creata da Crabtoon, startup siciliana che può contare nel suo team anche la presenza di una psicologa, è già presente sullo store di Windows Phone ed è già stata scaricata da migliaia di persone in tutto il mondo.  
 

E ancora The Song of Pan, un'avventura 2D tra platform e puzzle game, di Adventure Productions. Grafica interessante e musica originale, registrata dal vivo, rendono questa app un piccolo gioiello.

Spicca Die Young di indieGala (foto principale): una giovane ragazza si risveglia in un'isola piena di pericoli. Dovrà cercare di sopravvivere , tra sete, fame, cani assassini e molto altro. La storia è top secret, quello che si sa è che la protagonista di Die Young dovrà scoprire come fuggire da quella strana isola. Un gioco al cardiopalma, che sfruttando l'Unreal Engine 4, trasmette davvero la sensazione di essere sempre braccati. Unica salvezza: fuggire.

30 ottobre 2015

Susanna Compostella
Condividi
Ebook
Sicurezza in Rete: ne sai abbastanza?
Strumenti utili, suggerimenti pratici e tutto quello che devi assolutamente sapere per proteggere davvero i tuoi dispositivi e i tuoi dati personali quando sei connesso
scarica l'ebook
ChiudiChiudi Questo sito usa cookies di profilazione, propri e di terzi, per adeguare la pubblicità alle tue preferenze.
Clicca qui per maggiori informazioni o per conoscere come negare il consenso. Se chiudi questo banner o accedi ad altri elementi della pagina acconsenti all'uso dei cookies.

Iscriviti alla
newsletter del
Digital Magazine di
Fastweb

Riceverai ogni settimana le notizie più interessanti sul mondo della tecnologia!
Iscriviti

Grazie per esserti iscritto!

Abbiamo inviato una mail all'indirizzo che hai indicato: per completare l'iscrizione alla newsletter del Digital Magazine di FASTWEB clicca sul link all'interno della mail