Fastweb

Come vedere programmi TV su Internet: cosa serve

Fire TV Stick Smartphone & Gadget #fire tv stick #amazon 5 trucchi per usare al meglio l'Amazon Fire TV Stick Hai il dongle HDMI di Amazon? Ecco alcuni trucchi che puoi usare per sfruttare al meglio le sue funzionalità e potenzialità
ISCRIVITI alla Newsletter
Inserendo l'indirizzo email autorizzi Fastweb all'invio di newsletter editoriali. Se non desideri più ricevere la newsletter, è sufficiente cliccare sul link presente in calce alle mail per richiederne la cancellazione. Condizioni di utilizzo.
Come vedere programmi TV su Internet: cosa serve FASTWEB S.p.A.
Smart TV
Smartphone & Gadget
La TV via Internet è davvero una valida alternativa al digitale terrestre e al satellitare? Ecco alcune cose da sapere prima di fare la scelta

I servizi di streaming on demand sono solo una faccia della medaglia dello streaming video. Dall'altro lato troviamo i servizi di TV on demand, che consentono agli utenti di accedere via Internet agli stessi canali e agli stessi programmi visibili dal digitale terrestre o dalla TV satellitare. E, complice la sempre maggiore diffusione della connettività alla banda larga e ultralarga, sono sempre più gli italiani che pensano di tagliare il cavo dell'antenna per passare all'IPTV.

Allo stesso tempo, ovviamente, cresce anche l'offerta dei servizi di TV on demand. Tra servizi gratuiti, servizi in abbonamenti e servizi "freemium", la scelta di abbandonare il digitale terrestre e la TV satellitare per passare alla TV via Internet assume sempre più senso. Non solo a livello logistico, ma anche a livello economico: l'IPTV, infatti, garantisce un maggior livello di flessibilità nella composizione dei pacchetti e nella scelta di cosa vedere e cosa non vedere.

Ma cosa serve per passare dalla TV via cavo – digitale terrestre o TV via satellite che sia – alla TV via internet? Nei paragrafi che seguono spiegheremo cosa è necessario per vedere la TV su Internet e quali sono i requisiti per la linea Internet di casa.

Hardware

Smart TV

Così come accade per la TV satellitare o per il digitale terrestre, anche la TV via Internet richiede l'utilizzo di dispositivi ad hoc paragonabili, in qualche modo, ai decoder. Il modo più semplice per vedere l'IPTV è tramite degli smart TV dotati di un sistema operativo e di ecosistema app adeguato ad accedere ai vari servizi di streaming oggi disponibili in Italia. Le possibilità, in questo caso, sono molteplici: ci sono i televisori con Android TV, l'ecosistema legato a doppio filo al mondo del robottino verde di Google; i televisori con webOS, sistema operativo basato su kernel Linux e montato soprattutto da televisori LG; i televisori con Tizen OS, sistema operativo open source sviluppato da Samsung.

Fire TV

Nel caso non abbiate uno smart TV in casa, non disperate: acquistando un set-top box o un dongle TV potrete trasformare qualunque televisore in smart Tv con una spesa di qualche decina di euro. Le opzioni, anche in questo caso, sono molteplici: c'è l'Amazon Fire TV stick, un vero e proprio sistema Android con migliaia di applicazioni da installare; il Google Chromecast, che consente di fare il cast o mirroring di app e servizi che si vedono su smartphone o PC sullo schermo del TV del salotto; l'Apple TV, che mette a disposizione degli utenti non solo le app per vedere programmi in streaming, ma anche videogame, portali informativi e molto altro; i dongle TV realizzati dai vari fornitori di servizi (come, ad esempio, NowTV Smart Stick) per accedere in esclusiva ai loro contenuti.

Apple TV

Se, invece, hai già una PlayStation 4 o una Xbox One non dovrai preoccuparti di nulla: ti sarà sufficiente scaricare un'app sulla console e potrai accedere ai contenuti in streaming in maniera semplice e immediata.

Connessione Internet

Sul fronte della connettività a Internet, molto vari in base al tipo di contenuto e al servizio che si sta utilizzando. Ormai, la gran parte dei servizi di streaming video sono in grado di adattare la qualità delle immagini alla velocità della connessione, così da non creare problemi di buffering e interruzioni mentre si sta guardando un programma. Se, però, l'utente volesse impostare e bloccare la qualità delle immagini, sarà necessario prima verificare quale sia la velocità minima per poter godere del servizio senza interruzioni.

Per vedere un film con risoluzione HD (1280x720 pixel) la velocità della propria connessione dovrà essere di almeno 5 megabit al secondo; se, invece, la risoluzione del film è FullHD (1920x1080 pixel), la velocità di connessione sale oltre gli 8 megabit. Per vedere contenuti con questa risoluzione e senza che ci sia il rischio del buffering, dunque, avrete bisogno di un'ADSL 2+ con velocità di 20 megabit. Se avete un TV 4K UltraHD e volete sfruttarne a pieno la risoluzione, invece, avrete bisogno di almeno 25 megabit al secondo: in questo caso una connessione VDSL o fibra FTTH è d'obbligo.

 

10 febbraio 2019

copyright CULTUR-E

Ti piace
questo
articolo?
Iscriviti alla nostra Newsletter

Riceverai settimanalmente le notizie più
interessanti sul mondo della tecnologia!

Inserendo l'indirizzo email autorizzi Fastweb all'invio di newsletter editoriali. Se non desideri più ricevere la newsletter, è sufficiente cliccare sul link presente in calce alle mail per richiederne la cancellazione. Condizioni di utilizzo.
TAGS: #smart tv #digitale terrestre #iptv

© Fastweb SpA 2019 - P.IVA 12878470157
ChiudiChiudi Questo sito usa cookies di profilazione, propri e di terzi, per adeguare la pubblicità alle tue preferenze.
Clicca qui per maggiori informazioni o per conoscere come negare il consenso. Se chiudi questo banner o accedi ad altri elementi della pagina acconsenti all'uso dei cookies.