Reset android

Smartphone Android, come ripulirlo completamente dai propri dati

Prima di vendere un telefono Android oppure per risolvere alcuni problemi sul dispositivo è importante eseguire un reset alle impostazioni di fabbrica, ecco come riuscirci su smartphone Android
Smartphone Android, come ripulirlo completamente dai propri dati FASTWEB S.p.A.

E così dopo anni di utilizzo sei arrivato al punto in cui hai la necessità di resettare lo smartphone Android. Si tratta di una semplice operazione molto più utile di quanto si possa pensare. Per esempio, se stiamo per vendere il nostro vecchio smartphone è importare riportare il device alle impostazioni di fabbrica per evitare che chi acquisti il telefonino si ritrovi tra le mani tutte le nostre informazioni più riservate come foto, contatti o documenti. Resettare alle impostazioni di fabbrica, inoltre, può essere d'aiuto nel caso in cui lo smartphone Android sia lento o presenti qualche bug di troppo: cancellando tutte le app e i file al suo interno permetterà di riavere tra le mani un dispositivo scattante come fosse nuovo (o quasi).

Come detto, fare il reset Android è abbastanza semplice, anche se richiede una buona dose di pazienza e un bel po' di tempo libero. Prima di riportare il dispositivo alle impostazioni di fabbrica, infatti, dovremmo "prepararlo", andando a fare backup dei file più importanti (foto, documenti di lavoro e così via) così da poterli recuperare nel momento in cui abbiamo completato il reset del dispositivo.

 

Smartphone Android

 

È importante capire, infatti, che fare un reset alle impostazioni di fabbrica vuole dire riportare il device allo stato nel quale si trovava quando lo abbiamo estratto per la prima volta dalla sua confezione. Per questo motivo è più che consigliabile mettere al sicuro tutte le informazioni di rilievo presenti al suo interno. Solo dopo aver compiuto questo passaggio potremo vedere come resettare lo smartphone Android in pochi passaggi.

Preparare il telefono al reset

Come già detto, prima di riportare smartphone Android alle impostazioni di fabbrica è necessario eseguire un backup dei dati, indipendentemente dal fatto che sia effettuato su PC, supporto di memoria esterno o nel cloud. Quest'ultimo metodo è, molto probabilmente, il più comodo e quello che porta via meno tempo. Basterà impostare tutto per tempo e il backup delle foto e dei dati più importanti avverrà automaticamente giorno dopo giorno, senza che sia richiesta alcuna operazione da parte nostra. Se, ad esempio, si sceglie di sincronizzare tutte le cartelle della Gallerie fotografica con Google Foto, si avrà la certezza di poter avere sempre con sé (e su qualsiasi dispositivo) tutte le immagini e foto che si vorranno.

 

 

Per fare backup di documenti e file vari, invece, si possono sfruttare i 15 gigabyte di spazio d'archiviazione gratis messi a disposizione da Google Drive: basterà salvare i file all'interno dell'app e attendere la sincronizzazione per esser certi di non avere problemi.

 

Google Drive

 

Andando a smanettare tra le impostazioni, infine, si potrà attivare la sincronizzazione di Calendario, Contatti e Dati app e il gioco è fatto. Per recuperare i dati una volta completato il reset ci basterà accedere al nostro account Google e attendere che i dati vengano nuovamente caricati sul nostro dispositivo.

 

Backup dati google

 

Non vogliamo salvare i nostri dati in cloud prima di riportare il telefono alle impostazioni di fabbrica? Non c'è nessun problema, usiamo un computer per salvare in locale ogni informazione presente sul dispositivo mobile. Come? Molto semplice, ogni produttore di smartphone Android ha un proprio software di gestione del backup dati che permette di trasferire file e documenti da un telefono a un computer. Per esempio, Samsung ha SmartSwitch, LG ha LG PC Suite, Huawei e Honor hanno HiSuite e così via. In pratica ci basta collegare con il cavo USB il telefono al PC per far partire in automatico questo programma e dalle impostazioni del software realizzato dal nostro produttore non dovremo far altro che selezionare l'opzione backup per salvare in locale sul computer i dati presenti sul nostro smartphone Android.

Eseguire un reset su smartphone Android

 

Reimpostare smartphone Android

 

Messi al sicuro i nostri dati ci sono ancora due cose da fare prima di far partire il reset alle impostazioni di fabbrica: connettere il device a Internet per la configurazione al riavvio e attaccare il dispositivo a una presa di corrente, eventuali spegnimenti improvvisi durante un reset possono infatti creare bug e problemi anche gravi al nostro dispositivo Android. Fatte queste due semplici cose siamo pronti per eseguire il nostro reset su Android. Apriamo le Impostazioni del telefono, poi tocchiamo la voce Sistema (o Impostazioni avanzate o Backup e ripristino, a seconda dello smartphone che si utilizza) e poi su Backup e Ripristino. Ora non resta che scorrere verso il basso, cercare la voce di menu delle Opzioni di reimpostazione e seguire la procedura che compare a schermo. Nel caso venga chiesto, inserite il PIN di sblocco che utilizzate sullo smartphone o la password del vostro account Google e attendete che l'operazione venga completata.

 

8 ottobre 2018

copyright CULTUR-E
Condividi
Ebook
Sicurezza in Rete: ne sai abbastanza?
Strumenti utili, suggerimenti pratici e tutto quello che devi assolutamente sapere per proteggere davvero i tuoi dispositivi e i tuoi dati personali quando sei connesso
scarica l'ebook

Iscriviti alla
newsletter del
Digital Magazine di
Fastweb

Riceverai ogni settimana le notizie più interessanti sul mondo della tecnologia!
Iscriviti

Grazie per esserti iscritto!

Abbiamo inviato una mail all'indirizzo che hai indicato: per completare l'iscrizione alla newsletter del Digital Magazine di FASTWEB clicca sul link all'interno della mail