realtÓ aumentata pervasiva

RealtÓ aumentata ovunque, scenari e prospettive

Tutte le principali aziende dell'hi-tech sono scese in campo e stanno sviluppando nuovi dispositivi e applicazioni per la realtÓ aumentata. Ecco come cambierÓ la nostra vita
RealtÓ aumentata ovunque, scenari e prospettive FASTWEB S.p.A.

Quando si parla del futuro della tecnologia e di come i dispositivi potranno migliorare il nostro futuro si fa quasi sempre riferimento alla realtà virtuale e ai visori VR. Oramai sono diversi anni che si parla della realtà virtuale come della "next big thing" del mondo della tecnologia, pronta a cambiare per sempre la nostra vita. Ma è realmente così? La virtual reality mostra ancora molti problemi da dover risolvere, in primis quelli legati alla salute delle persone. Inoltre, senza l'utilizzo di un visore VR è impossibile entrare in un mondo parallelo. Una tecnologia che troppo spesso viene presa sottogamba ma che potrebbe davvero cambiare le nostre vite è la realtà aumentata. Vista solitamente come la sorella minore della realtà virtuale, l'AR sta mostrando tutte le sue potenzialità, grazie soprattutto agli investimenti delle grandi aziende dell'hi-tech. Tim Cook, CEO di Apple, non ha mai fatto mistero di preferire la realtà aumentata a quella virtuale, ritenendola più facile da applicare alla vita di tutti i giorni (con iOS 11 sono arrivate le prime applicazione e i primi strumenti sviluppati appositamente per l'AR). Stesso discorso anche per Google e Facebook, che hanno lanciato le loro piattaforme dedicate alla realtà aumentata.

 

pokemon go

 

Il grande successo dell'AR è legato soprattutto alla facilità d'uso e la possibilità di implementare la tecnologia all'interno degli smartphone. I telefoni intelligenti stanno diventando una presenza sempre più importante nelle nostre vite e la realtà aumentata potrebbe essere lo strumento per trasformare gli smartphone in dispositivi indispensabili. Se inizialmente l'augmented reality era legata soprattutto a dispositivi ad hoc come i primi Google Glass, il futuro della tecnologia è legato esclusivamente agli smartphone. Pokemon GO, l'applicazione più scaricata del 2016, ne è stato un esempio. Grazie all'utilizzo intelligente della realtà aumentata, l'app è diventata virale in pochissimo tempo, capace di appassionare milioni di utenti in tutto il mondo. E il futuro della realtà aumentata è molto più roseo di quello che si può pensare: l'AR diventerà una tecnologia presente ovunque, dalle pubblicità fino al lavoro.

Camera Effect Platform, la realtà aumentata secondo Facebook

 

 

L'ultima in ordine di tempo a puntare sulla realtà aumentata è Facebook. L'azienda di Mark Zuckerberg ha presentato ad aprile 2017, durante l'F8, l'evento organizzato per gli sviluppatori, la nuova piattaforma Camera Effect Platform, dedicata esclusivamente alla realtà aumentata. Il progetto portato avanti dall'azienda di Menlo Park è solamente all'inizio, ma Mark Zuckerberg ha promesso che in breve tempo la piattaforma metterà a disposizione nuove applicazioni e funzionalità. In futuro, la realtà aumentata verrà implementata direttamente all'interno degli occhiali: quando guarderemo un monumento o, ad esempio, il Colosseo, verranno mostrate agli occhi degli utenti tutte le informazioni necessarie per capire che cosa si sta guardando. Le nuove funzionalità sviluppate da Camera Effect Platform verranno inserite direttamente all'interno di Facebook e non sarà necessario utilizzare altre applicazioni.

Facebook ha già implementato all'interno delle proprie applicazioni social alcune funzionalità legate alla realtà aumentata. Si tratta dei filtri che si applicano ogni giorno alle foto che scattiamo e che pubblichiamo su Instagram e Facebook. I cappelli, le ciglia finte, le orecchie da cane, non si tratta altro che di filtri sviluppati grazie alla realtà aumentata.

ARKit, la realtà aumentata secondo Apple

 

 

Anche Apple è impegnata in prima linea nello sviluppare una piattaforma dedicata alla realtà aumentata. Il suo nome è ARKit e su iOS 11 sono presenti le prime applicazioni sviluppate grazie agli investimenti effettuati dall'azienda di Cupertino. Apple sembra una delle aziende più pronte a sovrapporre immagini virtuali nel mondo reale e potrebbe ben presto lanciare un visore ad hoc: una sorta di Google Glass ma con molte più funzionalità. La piattaforma ARKit può essere utilizzata da qualsiasi software house e molto presto vedremo le prime applicazioni sviluppate da terze parti con la realtà aumentata come protagonista.

Project Tango, cosa vuol fare Google con la realtà aumentata

 

 

Una delle prime aziende a scendere in campo con una propria piattaforma per la realtà aumentata è stata Google. L'azienda di Mountain View ha creato Project Tango, una piattaforma AR dedicata agli smartphone. Finora i device che integrano le funzionalità di Project Tango non sono molti, ma non è escluso che nei prossimi mesi o anni, Google realizzi uno smartphone che sfrutti al meglio la realtà aumentata.

Realtà aumentata pervasiva, è solo un sogno?

Capire come evolverà in futuro la realtà aumentata non è semplice, ma è sicuro che l'AR avrà un ruolo da protagonista nella vita delle persone. La realtà aumentata si integrerà con altre tecnologie per offrire agli utenti degli strumenti che fino a oggi potevano essere visti solamente nei film di fantascienza. Ad esempio, l'AR potrà interagire con i chatbot per realizzare degli assistenti che appariranno davanti agli occhi delle persone quando ne avranno bisogno. Ma non solo. L'AR può essere applicata veramente a qualsiasi oggetto tecnologico: basterà aspettare ancora qualche anno e la realtà aumentata diventerà pervasiva.

Copyright CULTUR-E
Condividi
Ebook
Sicurezza in Rete: cosa c'Ŕ da sapere
Scarica subito l'eBook gratuito e scopri cosa bisogna assolutamente sapere per proteggere i propri dispositivi e i propri dati quando si utilizza la Rete
scarica l'ebook
ChiudiChiudi Questo sito usa cookies di profilazione, propri e di terzi, per adeguare la pubblicità alle tue preferenze.
Clicca qui per maggiori informazioni o per conoscere come negare il consenso. Se chiudi questo banner o accedi ad altri elementi della pagina acconsenti all'uso dei cookies.

Iscriviti alla
newsletter del
Digital Magazine di
Fastweb

Riceverai ogni settimana le notizie più interessanti sul mondo della tecnologia!
Iscriviti

Grazie per esserti iscritto!

Abbiamo inviato una mail all'indirizzo che hai indicato: per completare l'iscrizione alla newsletter del Digital Magazine di FASTWEB clicca sul link all'interno della mail