Fastweb

RAM smartphone, quanto incide sulle prestazioni

Un regalo di natale hi-tech tutto per lui Smartphone & Gadget #guide acquisto #natale 2018 Natale 2018, idee regalo hi-tech per lui A corto di idee regalo per Natale da acquistare per l'uomo della vostra vita? Allora la tecnologia può essere la vostra migliore amica
ISCRIVITI alla Newsletter
Inserendo l'indirizzo email autorizzi Fastweb all'invio di newsletter editoriali. Se non desideri più ricevere la newsletter, è sufficiente cliccare sul link presente in calce alle mail per richiederne la cancellazione. Condizioni di utilizzo.
RAM smartphone, quanto incide sulle prestazioni FASTWEB S.p.A.
ram smartphone come funziona
Smartphone & Gadget
La RAM è davvero così importante per le prestazioni di uno smartphone? Quanta RAM deve avere uno smartphone top di gamma?

Apriamo Facebook, rispondiamo a un messaggio su Facebook Messenger, inviamo un video su WhatsApp e nel frattempo lanciamo anche Real Racing 3. E di colpo lo smartphone si blocca e per farlo "ripartire" siamo costretti a chiudere tutte le applicazioni. Cosa è successo? Molto probabilmente abbiamo occupato tutta la RAM a disposizione sullo smartphone e il device non riusciva più a gestire i processi in esecuzione. Se abbiamo un po' di esperienza con il computer è lo stesso tipo di problema che sorge quando apriamo troppi programmi: il pc non ha abbastanza RAM per tenere aperti contemporaneamente quattro o cinque software e si blocca di colpo.

Negli ultimi mesi molte aziende stanno lanciando degli smartphone con un quantitativo di RAM molto superiore rispetto al passato. Tutto dipende da quello che stiamo cercando: se vogliamo un top di gamma, 3GB di RAM non sono più sufficienti. Da Huawei a Samsung passando per LG, tutte le aziende leader nel settore hanno lanciato smartphone con almeno 4GB di RAM. OnePlus ha addirittura prodotto un device con 6GB di RAM (anche se non sempre sfrutta a pieno la propria potenza per non consumare troppa batteria). Se vogliamo che le prestazioni smartphone siano sempre al top, dobbiamo trovare un telefonino che abbia delle caratteristiche tecniche superiori alla media, soprattutto se acquistiamo un device Android.

 

oneplus 3

 

Il sistema operativo del robottino verde necessita di un maggior quantitativo di RAM rispetto all'iPhone per funzionare al meglio. Il tutto dipende dall'ottimizzazione tra il software e hardware. Mentre Apple è riuscita a creare il mix perfetto tra prestazioni dello smartphone e componenti hardware, le aziende Android ancora non trovano la quadra. Solo i Google Pixel hanno mostrato un'ottimizzazione tra software e hardware comparabile con quella degli iPhone. Anche se sotto il profilo delle caratteristiche tecniche i device Apple hanno meno RAM (l'iPhone 7 ha "solo" 3GB), le prestazioni non sono inferiori ai top di gamma Android.

Cosa è la RAM

 

cosa è la ram

 

Prima di capire quanto incide la RAM sulle prestazioni di uno smartphone, vediamo quale è il compito che svolge. RAM è l'acronimo di random access memory (memoria ad accesso casuale) e gestisce le applicazioni e i dati che utilizziamo in un dato momento sullo smartphone. La RAM memorizza alcune informazioni per velocizzare il funzionamento delle applicazioni ed è il fattore principale che determina se l'utente può fare multitasking aprendo quattro o cinque applicazioni. Non esiste lo smartphone perfetto con il giusto quantitativo di RAM, ma solo il device che meglio si adatta alle nostre necessità. Se usiamo il telefonino solo per chiamare e ricevere qualche messaggio su WhatsApp è praticamente inutile avere uno smartphone con 6GB di RAM.

Quanto incide la RAM sulle prestazioni dello smartphone

 

utilizzare la RAM dello smartphone

 

La RAM è importante, ma non fondamentale, per le prestazioni dello smartphone. Gli iPhone sono un buon esempio: anche se hanno un quantitativo di RAM inferiore ai top di gamma Android, le performance non ne risentano. Anzi. Oltre alla RAM, è necessario prendere in considerazione anche l'ottimizzazione tra il software e l'hardware: se il "cervello" dello smartphone non dialoga con il "motore" difficilmente potrà funzionare al meglio.

Utilizzare tutta la RAM

Chi lavora quotidianamente con un computer, dovrebbe avere abbastanza dimestichezza con le RAM. Il pc permette di monitorare costantemente quanta RAM stiamo utilizzando attraverso il Task Manager e quando superiamo l'80%-90% di uso della memoria mostra dei messaggi che avvisano che i programmi potrebbero non funzionare correttamente. Sullo smartphone il funzionamento della RAM è leggermente differente. Le applicazioni sfruttano tutta la RAM a disposizione per funzionare al meglio, l'importante è non ingolfare i processi, altrimenti il telefono andrà in blocco.

Quanta RAM hanno bisogno gli smartphone Android e iPhone

 

componenti hardware smartphone

 

Come già detto in precedenza, gli smartphone Android hanno bisogno di più RAM per funzionare rispetto all'iPhone. E la colpa è il diverso approccio dei due sistemi operativi nella gestione della memoria. La differenza è tutta nella gestione delle applicazioni in background. Mentre sui device Android le app che non utilizziamo continuano a consumare RAM e batteria, su iOS le applicazioni in background sospendono la maggior parte delle funzioni per non "drenare" RAM e per aumentare l'autonomia dello smartphone. Una gestione intelligente delle forze che permette a Apple di risparmiare sulla RAM. Se cerchiamo uno smartphone Android che abbia le stesse prestazioni dell'iPhone, dovremo acquistarne uno con almeno 4GB di RAM.

3GB, 4GB o 6GB di RAM?

Si dà troppa importanza alla RAM. La memoria ad accesso causale è sicuramente uno dei fattori che determinano le prestazioni di uno smartphone, ma non l'unico nè il più importante. È necessario considerare anche le altre componenti dello smartphone, a partire dal chipset fino ad arrivare alla GPU. Uno Snapdragon di ultima generazione è sicuramente più performante di un MediaTek, ma necessariamente necessita anche di più RAM per funzionare correttamente. Inoltre, anche l'interfaccia utente è un fattore da non sottovalutare. Una user interface con molte transazioni, soffoca i processi della RAM e non permette di tenere aperte molte applicazioni. Lo stesso discorso vale se vogliamo usare lo smartphone all'interno di un visore VR: i contenuti per la realtà virtuale necessitano di molta RAM per funzionare al meglio e solo un'ottima gestione della memoria ad accesso casuale permette al telefonino di non bloccarsi. Quindi uno smartphone con tantissima RAM a disposizione non vuol dire che sia migliore si uno con meno memoria, tutto dipende dall'utilizzo che se ne vuole fare e dalle altre componenti hardware a disposizione.

Copyright CULTUR-E

Ti piace
questo
articolo?
Iscriviti alla nostra Newsletter

Riceverai settimanalmente le notizie più
interessanti sul mondo della tecnologia!

Inserendo l'indirizzo email autorizzi Fastweb all'invio di newsletter editoriali. Se non desideri più ricevere la newsletter, è sufficiente cliccare sul link presente in calce alle mail per richiederne la cancellazione. Condizioni di utilizzo.
TAGS: #smartphone #ram #android #iphone

© Fastweb SpA 2018 - P.IVA 12878470157
ChiudiChiudi Questo sito usa cookies di profilazione, propri e di terzi, per adeguare la pubblicità alle tue preferenze.
Clicca qui per maggiori informazioni o per conoscere come negare il consenso. Se chiudi questo banner o accedi ad altri elementi della pagina acconsenti all'uso dei cookies.