Gallerie fotografiche

Le migliori app per tenere al sicuro le vostre foto sexy

A chiunque può capitare di avere qualche segreto fotografico da tenere lontano da occhi indiscreti. Grazie a queste app sarà un gioco da ragazzi
Le migliori app per tenere al sicuro le vostre foto sexy FASTWEB S.p.A.

I dati che arrivano dal Moige (acronimo di "Movimento italiano genitori") sono piuttosto preoccupanti e restituiscono solamente un fermo-immagine di una situazione in continua evoluzione. Il numero di adolescenti italiani che si dedicano al sexting (neologismo che nasce dalla crasi delle parole sex e texting e descrive l'attività di scambiarsi foto sexy e filmati hot via web) è in continua crescita e, fatto ancora più allarmante, sono molti quelli che lo praticano con sconosciuti. I dati che emergono dalla ricerca "Per un web sicuro", promossa dallo stesso Moige e condotta in collaborazione con Cisco, Google Italia e la Polizia Postale, parlano abbastanza chiaro: il 60% degli adolescenti intervistati si diverte a inviare e ricevere scatti hot, nella gran parte dei casi i mittenti sono amici (38,6%) e fidanzatini (27%), ma sono molti quelli che scambiano foto con perfetti sconosciuti (circa il 23%). A questo fenomeno è strettamente legato quello del cyberbullismo: il 60% degli intervistati ha dichiarato di utilizzare gli scatti hot per prendere poi in giro il protagonista della foto stessa. Se le foto dovessero finire nelle mani sbagliate, insomma, si corre il rischio di finire sotto ricatto o di essere derisi dal gruppo sociale cui si appartiene.

Bisogna, però, chiarire un concetto: il sexting non è praticato esclusivamente da giovanissimi e adolescenti. Molti adulti sono soliti scambiare foto sexy grazie al loro smartphone, ma non sempre il destinatario è il coniuge o il compagno di vita. Non a caso Facebook e WhatsApp sono indicati dall'Associazione italiana degli avvocati matrimonialisti come una delle cause principali delle richieste di separazione nel nostro Paese. Si viene scoperti a chattare o inviarsi scatti hot con la collega d'ufficio o con la vecchia fiamma del liceo e si finisce diritti di fronte al giudice.

C'è un modo, però, per mettersi al riparo da questa "invadenza". Diverse applicazioni, infatti, permettono di proteggere le proprie foto e "mettere in cassaforte" gli scatti più sexy e privati. Sarà sufficiente installarle sul proprio dispositivo ed evitare che una foto hot finisca nelle mani sbagliate.

Private photo vault

 

Private photo vault

 

Disponibile sull'App Store e in arrivo anche per i dispositivi Android, Private photo vault è tra le migliori app in circolazione per proteggere le gallerie fotografiche contenenti immagini di ogni tipo (inclusi gli scatti hot). Permette di impostare un codice numerico d'accesso alle cartelle con le fotografie, ma non solo: nel caso in cui qualcuno tenti di accedere all'applicazione ed inserisca un codice errato, il melafonino scatterà una foto con la fotocamera frontale e registrerà la posizione con il GPS. In questo modo si potrà sempre sapere chi ha tentato di forzare il sistema. Inoltre, è possibile impostare una password falsa che dà accesso a immagini totalmente innocue.

Gallery lock lite

 

 

Come molte altre app di questo genere, Gallery lock lite (disponibile solo per dispositivi Android) permette di proteggere le gallerie fotografiche presenti all'interno del nostro smartphone impostando un PIN numerico di quattro o più cifre. In questo modo le immagini saranno accessibili esclusivamente a chi conosce il codice impostato al primo avvio dell'applicazione. Nel caso in cui qualcuno inserisse per tre volte di seguito il codice errato, l'applicazione scatterà una foto sfruttando la fotocamera frontale: sarà quindi possibile riconoscere immediatamente chi ha tentato di accedere senza chiedere il permesso. A differenza della altre app, però, Gallery lock lite è dotata della funzione "Stealth": attivandola, l'icona dell'app stessa scomparirà e per accedere alle gallerie fotografiche sarà necessario seguire un percorso "alternativo". Dalla schermata per effettuare una chiamata, sarà necessario digitare "*" (asterisco) seguito dal codice numerico scelto al primo avvio di Gallery lock e premere il pulsante per effettuare la chiamata. Se non si sono commessi errori (si è sbagliato a digitare il codice, ad esempio) si avrà libero accesso ai propri scatti più intimi.

Best secret folder

 

Best secret folder

 

Nel caso in cui non si voglia far sapere in giro che si utilizza un'applicazione per tenere "sotto chiave" foto hot e altre informazioni riservate, si può scaricare Best secret folder, applicazione per sistemi iOS che crea una falsa cartella, chiamata My utilities, all'interno della quale saranno posizionate le varie gallerie fotografiche che si vorranno nascondere. Naturalmente, non tutti potranno accedere al contenuto delle gallerie: anche in questo caso sarà necessario introdurre un codice segreto numerico da scegliere al primo avvio dell'applicazione. Nel caso di tentativi di accesso errati, l'applicazione scatterà una foto con la fotocamera frontale del melafonino.

KeepSafe

 

KeepSafe

 

Disponibile sia per dispositivi Android sia per dispositivi iOS, KeepSafe permette di proteggere gli scatti realizzati con lo smartphone e il tablet grazie a un codice di sicurezza che verrà richiesto ogni volta che si tenterà di accedere all'applicazione. Non solo: creando un account sulla piattaforma web dell'applicazione, si potranno sincronizzare (in maniera crittografata) le foto sul cloud e renderle disponibili su più dispositivi appartenenti allo stesso utente. Nel caso in cui qualcuno provi a inserire ripetutamente dei codici errati, l'applicazione scatterà una foto dell'intruso, mentre per sviare i più curiosi, è possibile impostare un codice "civetta" che dà accesso a scatti assolutamente innocui.

KYMS

 

 

Acronimo di Keep your media safe ("tieni al sicuro i tuoi file multimediali"), KYMS è un'applicazione per iPhone e iPad che consente di proteggere le proprie foto sexy dietro l'interfaccia di una calcolatrice. Avviando l'applicazione, infatti, sarà mostrata una calcolatrice digitale perfettamente funzionante che, all'occorrenza, permetterà di "sbloccare" la "cassaforte elettronica" contenente le proprie immagini. Sarà sufficiente inserire il PIN di quattro cifre scelto al primo avvio e premere sul pulsante "=" (uguale) e attendere il caricamento delle gallerie fotografiche. KYMS permette di importare le immagini non solo dall'app fotografica del dispositivo, ma anche dal computer, dal web e molto altro ancora.

PhotoVault

 

PhotoVault

 

Progettato specificatamente per nascondere foto, PhotoVault (disponibile sul Google Play Store per i dispositivi Android) permette di organizzare la propria raccolta fotografica tra album pubblici e album privati. I primi saranno accessibili da chiunque, per i secondi, invece, sarà necessario inserire un codice scelto al primo avvio dell'applicazione.

Vaulty

 

Vaulty per Android

 

Non solo protezione della privacy. Vaulty, app gratis per Android, non solo nasconde cartelle contenenti foto e video hot (o poco "ortodosse"), ma mette a disposizione degli utenti anche una serie di strumenti per il fotoritocco e l'editing di immagini e video. A questo sono unite alcune funzionalità per la sicurezza e la protezione dei dati personali davvero degne di nota. Vaulty dà la possibilità di impostare un codice di sicurezza (sia numerico sia alfanumerico) e sfrutta la fotocamera anteriore del dispositivo per "immortalare" chiunque tenterà di accedere alle immagini senza conoscere il codice appena creato. Non solo: questa app consente anche di copiare i contenuti protetti nel cloud, così da poterli ripristinare immediatamente nel caso in cui si cambi smartphone.

Gallery Vault

 

Gallery Vault per Android

 

Altra app gratis per Android, Gallery Vault prova a ritagliarsi un suo spazio nell'affollato mondo delle applicazioni per nascondere foto e video sexy grazie a funzionalità e strumenti avanzati. Oltre a proteggere i file multimediali grazie alla crittografia, l'utente può decidere di nascondere l'icona dell'app così da renderla invisibile e irrintracciabile. L'accesso è ovviamente protetto da un codice di sicurezza (per gli smartphone Samsung funziona anche l'autenticazione con scansione dell'impronta digitale) e, soprattutto, non ci sono limiti di spazio per l'archiviazione. L'utente, insomma, può decidere di archiviare all'interno di Gallery Vault tutti i dati presenti nello smartphone senza colpo ferire.

Vault per iOS

 

Vault per iPhone

 

Tra le più utilizzate dagli utenti iPhone, Vault consente di nascondere foto e video piccanti, proteggendoli con un codice di accesso numerico e con la crittografia. Tra le varie funzionalità messe a disposizione degli utenti, Vault per iOS permette di creare anche un falso codice che fa accedere a una falsa cartella segreta: l'ideale per trarre in inganno curiosi e affini. Pagando un abbonamento (esiste sia l'opzione mensile, sia l'opzione annuale), sarà possibile archiviare i propri file multimediali anche nel cloud, potendo così ripristinarli nel caso in cui si dovesse cambiare telefono per una qualunque ragione.

Vault per Android

 

Vault per Android

 

L'interfaccia "ufficiale" è quella di una calcolatrice elettronica, ma basta premere i giusti tasti – quelli del codice PIN, per intendersi – per accedere alla cartella segreta contenente foto hot e filmati sexy. Vault per Android (che non ha niente a che fare con l'omologa app per sistemi iOS) consente di archiviare, in maniera protetta e sicura, le proprie foto intime sul cloud, di scattare selfie ai curiosi che provano a inserire un codice errato e recuperare scatti eliminati per errore grazie al cestino. Non manca, poi, un media player per la riproduzione dei video e alcuni strumenti di fotoritocco.

Google Foto

Pur non trattandosi di una vera e propria cartella segreta, anche Google Foto consente agli utenti di nascondere le foto piccanti grazie alla funzione Archivia. Una volta all'interno dell'app, infatti, sarà sufficiente selezionare le immagini che si vogliono eliminare dalla schermata principale, premere sull'icona delle Preferenze (i tre puntini in verticale in alto a destra) e scegliere la voce Archivia. Gli scatti sexy saranno immediatamente spostati in una sezione ad hoc (un archivio, per l'appunto) lontano da occhi indiscreti.

 

(aggiornato il 26 maggio 2017)

Copyright © CULTUR-E
Condividi
ChiudiChiudi Questo sito usa cookies di profilazione, propri e di terzi, per adeguare la pubblicità alle tue preferenze.
Clicca qui per maggiori informazioni o per conoscere come negare il consenso. Se chiudi questo banner o accedi ad altri elementi della pagina acconsenti all'uso dei cookies.

Iscriviti alla
newsletter del
Digital Magazine di
Fastweb

Riceverai ogni settimana le notizie più interessanti sul mondo della tecnologia!
Iscriviti

Grazie per esserti iscritto!

Abbiamo inviato una mail all'indirizzo che hai indicato: per completare l'iscrizione alla newsletter del Digital Magazine di FASTWEB clicca sul link all'interno della mail