Videoproiettore in casa

Scegliere tra TV e proiettore: la guida

Un televisore 4K è la scelta ottimale se si vogliono vedere film al massimo della qualità. Ma con un proiettore casalingo si possono ottenere risultati migliori
Scegliere tra TV e proiettore: la guida FASTWEB S.p.A.

I moderni schermi 4K sono uno dei prodotti preferiti dagli amanti del cinema. Cinema inteso come arte cinematrografica, più che come sala di proiezione, perché chi ama anche le seconde oltra alla prima sa che anche i migliori TV 4K non possono competere con il cinema soprattutto per un motivo: le dimensioni. Oggi esistono sul mercato TV 4K anche da 80 pollici e oltre, ma il prezzo è ancora inarrivabile ai più: per i modelli più recenti, quelli che hanno una qualità veramente alta in risoluzione 4K, i prezzi superano tranquillamente i 5-6 mila euro.

L'alternativa? C'è ed è il videoproiettore. Potrà sembrare strano ma è così, un buon videoproiettore moderno offre una qualità decisamente buona ed è una alternativa credibile al TV per vedere film in dimensioni "extra". Anche 150-200 pollici, ad un prezzo che è una frazione di quello di un televisore. L'importante, però, è scegliere il proiettore giusto, con la migliore tecnologia disponibile. Oggi la scelta è principalmente tra due tecnologie: 3LCD e DLP.

Videoproiettori 4K: quale tecnologia scegliere

La tecnologia 3LCD applicata ai videoproiettori è molto simile a quella LCD applicata agli schermi televisivi. La luce viene divisa nei suoi tre colori rosso, verde e blu e i colori passano poi attraverso tre schermi a cristalli liquidi che la lasciano passare, o la bloccano, in base al colore finale che si vuole proiettare.

Videoproiettore

La tecnologia DLP, invece, usa un chip formato da un semiconduttore ottico e alcuni specchi microscopici che riflettono la luce facendola passare attraverso un filtro colorato che ruota a circa 5-6.000 giri al minuto (modelli più cari hanno tre chip separati e non hanno bisogno della "ruota"). In questo caso, quando si vuole proiettare un pixel nero, la luce non viene bloccata ma riflessa verso una superficie che la assorbe.

I proiettori 3LCD di solito sono un po' più cari, hanno colori più vivi e una luminosità un po' superiore, un contrasto leggermente inferiore ai DLP che, invece, possono avere il cosiddetto "effetto arcobaleno" dovuto alla presenza del filtro rotante e una resa luminosa un po' più bassa. La resa luminosa inferiore, però, si avverte solo quando usiamo il videoproiettore in una stanza illuminata: se lo usiamo al buio non è un gran problema.

TV

Videoproiettori vs. TV

I proiettori hanno alcuni svantaggi e inconvenienti rispetto ai televisori. Prima di tutto, i proiettori riflettono la luce su uno schermo (di solito un telo o un muro), mentre i televisori la emettono direttamente dal proprio pannello. La luminosità totale di un TV, per questo, è di solito maggiore rispetto a quella di un proiettore e, in ogni caso, è fissa: è espressa in Nits e viene comunicata dal produttore. La luminosità reale di un videoproiettore, invece, dipende anche da quanto riflette bene il muro o il telo: se non è perfettamente bianco, ad esempio, la perdita di luminosità sarà visibile.

Per gli stessi motivi i videoproiettori sono molto poco indicati per un uso diurno, in una stanza ben illuminata. Inoltre, i proiettori impiegano un po' di tempo per riscaldarsi e spegnersi, quindi non puoi accenderli e usarli subito. Altra grande differenza è l'audio: ormai quasi tutti i TV 4K di buon livello hanno un sistema audio di qualità integrato, ma lo stesso non si può dire per i videoproiettori.

Proiettore all'aperto

C'è poi da considerare che la lampada del videoproiettore non è eterna: solitamente ha una durata compresa tra 4.000 e 6.000 ore e quando la devi cambiare puoi spendere anche 200 euro. Anche i teli su cui proiettare l'immagine costano, specialmente se sono motorizzati (da 100 a 200 euro).

Ma ci sono anche dei vantaggi dei proiettori rispetto ai televisori: innanzitutto il prezzo d'acquisto (a parità di dimensioni dell'area visibile). Poi le dimensioni: sono molto piccoli rispetto ad un TV e sono facili da trasportare perché anche i teli, una volta richiusi, sono leggeri e occupano poco spazio. Ma sono le dimensioni dell'immagine proiettata che si possono raggiungere a rendere veramente appetibili i videoproiettori: quasi il doppio della migliore Tv 4K. E, tra l'altro, per godersi veramente la risoluzione 4K e tecnologie come l'HDR le dimensioni contano molto.

 

15 febbraio 2020

copyright CULTUR-E
Condividi
Ebook
Sicurezza in Rete: ne sai abbastanza?
Strumenti utili, suggerimenti pratici e tutto quello che devi assolutamente sapere per proteggere davvero i tuoi dispositivi e i tuoi dati personali quando sei connesso
scarica l'ebook
ChiudiChiudi Questo sito usa cookies di profilazione, propri e di terzi, per adeguare la pubblicità alle tue preferenze.
Clicca qui per maggiori informazioni o per conoscere come negare il consenso. Se chiudi questo banner o accedi ad altri elementi della pagina acconsenti all'uso dei cookies.

Iscriviti alla
newsletter del
Digital Magazine di
Fastweb

Riceverai ogni settimana le notizie più interessanti sul mondo della tecnologia!
Iscriviti

Grazie per esserti iscritto!

Abbiamo inviato una mail all'indirizzo che hai indicato: per completare l'iscrizione alla newsletter del Digital Magazine di FASTWEB clicca sul link all'interno della mail