ish linux shell ios

Come fare per eseguire una shell Linux su iPhone e iPad

I dispositivi iOS per scelta di Apple non vengono distribuiti con sistemi di shell Linux nativi, ma utilizzando ISH sarà possibile eseguire una shell Linux anche su iPhone e iPad
Come fare per eseguire una shell Linux su iPhone e iPad FASTWEB S.p.A.

I device Android consentono a programmatori e sistemisti di avere sempre a portata di mano una shell Linux funzionante, cioè l'interprete della riga di comando necessario ad eseguire comandi tramite interfaccia testuale simile a quella del Prompt o del Terminal di Windows 10, sia su smartphone che su tablet.

Per chi invece utilizza i dispositivi iOS, Apple non ha previsto l’integrazione di un sistema di shell Linux che sia “nativo”. L’unica soluzione per chi utilizza un iPhone o un iPad e ha bisogno di una shell Linux funzionante è quella di utilizzare il progetto iSH, che consente di installare in locale sul dispositivo un emulatore x86 in modalità utente.

L’iSH può essere scaricato dall’App Store e installato sul device, così da avere accesso a un ambiente virtuale basato su Alpine Linux che non presenta interfaccia grafica, ma permette di immettere righe di comandi ed eseguirle proprio come su un sistema Unix.

Progetto iSH: cos’è e come funziona

ish ios

L’app iSH si basa su Alpine Linux, una distribuzione minima che è priva di interfaccia grafica e quindi ha il vantaggio di essere molto leggera. D’altronde, l’app è stata progettata proprio per essere compatta, sicura e facile da utilizzare. L’app appare quindi come una distribuzione Linux virtualizzata e completa, che comprende solo un set minimo di strumenti ma consente l’aggiunta di altri grazie al gestore di pacchetti Alpine “apk”, che serve a semplificare l’installazione dei tool.

Dato che l’app utilizza un’architettura di cartelle completa, è possibile accedere ai file attraverso l’applicazione File del device iOS, con lo spazio utente che si trova per impostazione predefinita nella cartella /root, i file di configurazione in /etc, quelli eseguibili in /bin e così via. L’app iSH consente di avere una shell Linux, anche se si tratta di un emulatore x86 in modalità utente, che quindi viene eseguito solo localmente sul dispositivo e per cui non sono ancora disponibili tutti i programmi GNU/Linux.

Tra i programmi standard che si potranno utilizzare nell’ambiente Linux, anche se emulato, ci sono vi, wget, zip, unzip e tar, oltre ad altri di base. Un particolare importante di iSH è che rispetta tutte le funzionalità di un’applicazione sviluppata per iOS, dato che è conforme alle condizioni di pubblicazione nell’App Store.

Come fare per scaricare iSH sul device iOS

come funzione ish ios

Per iniziare a utilizzare iSH bisogna scaricare l’app dall’App Store di Apple e avviarla. L’utente si troverà direttamente in un ambiente Alpine Linux senza interfaccia, dotato solo di una propria tastiera con una barra contenente delle icone per semplificare l’uso del terminale attraverso il touchscreen.

I quattro pulsanti in alto a destra nella barra sono il Tab, il Control, l’Escape e le frecce per navigare la schermata con il cursore. I tre pulsanti a destra consentono invece di accedere a Impostazioni, la funzione Incolla e Nascondi tastiera.

Dopo aver preso confidenza con la tastiera, sarà possibile iniziare a immettere righe di comandi, scegliendo tra le utility Unix più comuni come:

  • BusyBox, che riunisce in sé diversi tool
  • cat, da concatenate, che consente di concatenare i file indicati come argomento e li visualizza
  • sort, per ordinare o unire il contenuto dei file o dei dati passati in input
  • grep, da get regular expression, per eseguire una ricerca all’interno dei file indicati
  • ls, list, per elencare informazioni su file e il contenuto delle directory
  • sed, da stream editor, che consente il filtraggio e la manipolazione dei testi
  • wget, un tool per scaricare file o software da installare.

 

Impostazioni iSH: come fare per personalizzarle

Accedendo alla sezione Impostazioni, gli utenti potranno accedere alla personalizzazione di alcune opzioni dell’app della shell Linux su iOS. Prima di tutto, si potrà cambiare l’aspetto: scegliere tra tema chiaro o scuro, così come lo stile dei caratteri.

Un’altra delle sezioni è Icona app, che consente di scegliere tra diverse icone per iSH, così di abbinare lo stile di visualizzazione a quello delle altre app presenti sul device mobile di Apple. L’utente potrà decidere di aggiungere una tastiera fisica esterna, da collegare tramite Bluetooth o adattatore USB al proprio iPhone o iPad.

In questo modo, sarà possibile rimappare le opzioni associate ai tasti. Quando si utilizza la tastiera esterna, si potrà decidere di nascondere alla vista la barra delle icone di iSH.

FileSystem iSH: come gestirli

ipad

L’app iSH supporta l’utilizzo di più FileSystem e si potranno modificare le opzioni accedendo al menu Impostazioni. Dapprima l’utente vedrà un singolo filesystem predefinito che contiene l’installazione di Alpine, ma facendo tap su Sfoglia file si aprirà il filesystem dell’app File di iOS.

In questo modo, si potranno copiare agilmente i file da una cartella a un’altra del device, oltre che esportare o importare interi filesystem.

Come aggiungere pacchetti alla shell Linux per iOS

client ssh

Uno dei punti di forza dell’app iSH è che consente di aggiungere tool grazie ai file APK per la gestione dei pacchetti. In particolare, l’app utilizza per impostazione predefinita i propri repository di pacchetti, così da essere sempre in linea con le condizioni poste da Apple per il suo App Store. Ad esempio, si potranno utilizzare comandi quali:

  • apk update, per aggiornare gli elenchi dei pacchetti
  • apk upgrade, per aggiornare pacchetti esistenti installati
  • apk add openssh, per installare un client SSH e connettersi a un computer remoto
  • apk del openssh, per disabilitare il client SSH.

 

Inoltre, sarà possibile utilizzare i repository ufficiali di Alpine Linux, con pacchetti e programmi Linux più recenti e aggiornati. Poter accedere ai pacchetti aggiornati è fondamentale e rende iSH un’app indispensabile per tutti gli sviluppatori e i sistemisti che hanno bisogno di una shell Linux sui propri device iOS da utilizzare ovunque e in qualsiasi momento.

Copyright Cultur-e
Condividi
Ebook
Sicurezza in Rete: ne sai abbastanza?
Strumenti utili, suggerimenti pratici e tutto quello che devi assolutamente sapere per proteggere davvero i tuoi dispositivi e i tuoi dati personali quando sei connesso
scarica l'ebook

Iscriviti alla
newsletter del
Digital Magazine di
Fastweb

Riceverai ogni settimana le notizie più interessanti sul mondo della tecnologia!
Iscriviti

Grazie per esserti iscritto!

Abbiamo inviato una mail all'indirizzo che hai indicato: per completare l'iscrizione alla newsletter del Digital Magazine di FASTWEB clicca sul link all'interno della mail