Lavori di posa della fibra ottica

Come verificare la diffusione della banda ultralarga in Italia

Grazie al portale bandaultralarga.governo.it i cittadini potranno consultare notizie e informazioni sul progetto e verificare la copertura della rete in fibra
Come verificare la diffusione della banda ultralarga in Italia FASTWEB S.p.A.

Continua il processo di sviluppo e diffusione della banda ultralarga in Italia. Grazie anche all'apporto del Governo, i lavori per la creazione di una rete in fibra ottica che raggiunga tutti i comuni del nostro Paese continuano a grande velocità. L'obiettivo governativo, entro il 2020, è di dare la possibilità a tutti i cittadini italiani di avere accesso a Internet con una velocità di almeno 30 megabit al secondo, mentre di estendere la connettività a 100 megabit (o velocità connessione superiore) all'80% delle abitazioni presenti sul territorio nazionale. Un progetto ambizioso, vista la situazione di partenza del nostro Paese, ma che al momento sta procedendo secondo la tabella di marcia prefissata da Governo e Agenzia per l'Italia Digitale.

 

Posa della fibra ottica

 

Il Piano Strategico Banda Ultra Larga (detto anche Italia Digitale 2020) si pone, dunque, l'obiettivo di portare l'Italia al pari degli altri Paesi Europei in quanto a velocità connessione e diffusione della banda ultralarga tra la popolazione. Un progetto che, dal giugno 2016, può essere seguito passo dopo passo da cittadini e operatori economici grazie al portale bandaultralarga.governo.it: navigando tra le varie sezioni i cittadini potranno avere informazioni su progetti in corso, bandi attivati e sulla copertura degli oltre 8 mila comuni italiani.

Banda Ultra Larga e Aree bianche

Anche se il sito si compone di varie sezioni, sono due quelle più importanti: la prima è dedicata al piano banda ultralarga, la seconda, invece, alle cosiddette Aree bianche della nostra Penisola.

 

 

Accedendo alla sezione dedicata alla banda ultralarga, gli internauti potranno consultare le informazioni relative al piano governativo per incentivare l'estensione della rete in fibra in quelle aree del Paese dove è possibile la competizione tra diversi operatori a "condizioni di mercato" (ovvero, non è necessario l'intervento dello Stato per la creazione dell'infrastruttura stessa). Qui si potranno leggere le strategie e gli obiettivi del piano governativo, oltre a monitorare l'avanzamento dei lavori sia a livello nazionale sia a livello regionale. Il monitoraggio, in particolare, interessa tutti quei cittadini in attesa di conoscere se nella loro Regione lo sviluppo della fibra ottica prosegue secondo i piani prefissati dal Governo.

 

Cavi di fibra ottica

 

Le Aree bianche, invece, sono quelle definite a "fallimento di mercato": in queste zone la realizzazione dell'infrastruttura di fibra ottica è a opera dello Stato e messa successivamente a disposizione degli operatori che vorranno offrire un servizio a cittadini e imprese. Nella sezione si potranno trovare i dettagli del piano, con tutti gli accordi sottoscritti tra Governo e Regioni interessate.

 

Fibra ottica

 

Notizie e gallerie

Grazie al portale sulla banda ultralarga, i cittadini potranno anche essere aggiornati sulle ultime novità in arrivo dal mondo della fibra ottica. Nella sezione Gallerie si troveranno interviste a tecnici e protagonisti del mondo delle telco italiane e ai protagonisti politici del progetto Italia Digitale 2020. Nelle Notizie, invece, gli internauti troveranno aggiornamenti sui piani regionali, sui lavori in corso, quelli in via di definizione e quelli, invece, che devono ancora iniziare. Tra le varie pubblicazioni, anche i bandi pubblicati dal Governo per i lavori di estensione della rete in fibra nelle Aree bianche.

 

Copertura banda ultralarga Regione Lazio

 

Come monitorare la diffusione della banda ultralarga in Italia

L'aspetto più interessante per gli utenti finali, però, è un altro. Scorrendo la home page si può accedere al tool per l'esplorazione dei dati, rilasciati in formato open data, relativi alla realizzazione della rete in fibra. Sarà sufficiente scegliere la propria regione di residenza per poi scendere nel dettaglio e visualizzare, su una mappa interattiva, le informazioni relative alla propria città, al proprio quartiere e alla propria strada.

 

Verifica copertura rete fibra Fastweb

 

Per monitorare la copertura della rete fibra ottica di Fastweb, si può far riferimento all'apposita sezione del portale della società. Inserendo l'indirizzo della propria abitazione si potrà conoscere, in modo trasparente, quali i servizi Fastweb disponibili per il proprio domicilio con la velocità promessa ed, eventualmente, sottoscrivere un contratto di abbonamento.

 

Lavori per estensione rete in fibra

 

Catasto delle infrastrutture

Con la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale nel giugno 2016, diventa operativo anche il Catasto delle infrastrutture, albo gestito dal Ministero dello Sviluppo Economico che dovrebbe fornire un'ulteriore spinta allo sviluppo del sistema. Nel Catasto, infatti, gli operatori potranno reperire le informazioni relative alla presenza nel territorio di reti in fibra ottica: scorrendo i dati si conoscerà lo stato dell'arte e valutare quali interventi mettere in atto. Nel caso in cui sia già presente una dorsale non utilizzata, infatti, l'operatore ne verrà a conoscenza immediatamente ed eviterà di cablare nuovamente il quartiere o la città.

copyright © CULTUR-E
Condividi
Ebook
Sicurezza in Rete: ne sai abbastanza?
Strumenti utili, suggerimenti pratici e tutto quello che devi assolutamente sapere per proteggere davvero i tuoi dispositivi e i tuoi dati personali quando sei connesso
scarica l'ebook

Iscriviti alla
newsletter del
Digital Magazine di
Fastweb

Riceverai ogni settimana le notizie più interessanti sul mondo della tecnologia!
Iscriviti

Grazie per esserti iscritto!

Abbiamo inviato una mail all'indirizzo che hai indicato: per completare l'iscrizione alla newsletter del Digital Magazine di FASTWEB clicca sul link all'interno della mail