vpn browser

Browser che includono una VPN per la tua privacy

Preservare la privacy quando si naviga in Internet è una priorità per tutti gli utenti: ecco quali sono i migliori browser con una VPN integrata
Browser che includono una VPN per la tua privacy FASTWEB S.p.A.

Chi vuole preservare la propria privacy online quando naviga in rete ha diverse soluzioni da considerare, ma la prima e più importante cosa da fare è la scelta di browser sicuri. Quasi tutti i browser offrono ormai la modalità di navigazione in incognito, grazie alla quale i dati personali dell’utente non vengono memorizzati in locale sul PC che si utilizza e vengono inviate meno informazioni possibili ai siti Web visitati. Con questa modalità, chi accede al PC non potrà scoprire le abitudini di navigazione in Internet dell’utente, ma i siti web e i provider di servizi Internet (ISP) potranno comunque vederne l’indirizzo IP e tracciarne liberamente il comportamento online.

Per poter utilizzare una navigazione sicura anche da questo punto di vista sarà necessario criptarla, cosa possibile, ad esempio, utilizzando una rete virtuale privata, o VPN, che mascheri l’indirizzo IP dell’utente e ne impedisca il tracciamento da parte di terzi. Per utilizzare una VPN gli utenti possono scegliere di scaricare un software dedicato che ne preservi la privacy, oppure di affidarsi a un browser sicuro che sia dotato di una VPN integrata. Ecco quali sono i browser con VPN integrata che possiamo utilizzare per navigare in rete senza essere tracciati.

Software VPN o browser con VPN integrata: quale usare

vpnPrima di parlare dei browser sicuri con VPN integrata, è necessario comprendere quali sono le differenze tra le due soluzioni. Un software VPN è un programma che può essere scaricato sul proprio PC, oppure un’app da scaricare sullo smartphone, che una volta installata protegge l’anonimato del dispositivo. Attivare la VPN su smartphone o PC protegge l’utente dal tracciamento di tutte le attività online che vengono eseguite sul device: la navigazione su diversi browser, i client di posta elettronica e anche la condivisione di file in rete.

Nel caso della VPN integrata nel browser, invece, il discorso cambia: si tratta di servizi proxy VPN che rendono anonimo solo ciò che accade all’interno del browser in uso in quel momento.

Se, mentre si utilizza il proprio browser con la modalità VPN integrata attiva, si apre un secondo browser o un client di posta elettronica, questi due programmi non saranno coperti dall’anonimato. Per chi non ha bisogno di una protezione completa dal tracciamento online, il browser con VPN integrata è la soluzione più adatta: meno sicuro di una VPN “standard”, ma più veloce da utilizzare e offre comunque maggiore anonimato rispetto alla semplice modalità di navigazione in incognito.

Brave

braveBrave è considerato al momento uno dei programmi più sicuri per la privacy. Il browser si basa sul progetto open source Chromium, quindi è molto simile ad altri programmi come Chrome, Opera e Microsoft Edge. A differenza di Chrome, Brave utilizza degli algoritmi che permettono di bloccare sia le pubblicità che i cookie traccianti senza bisogno di installare alcuna estensione: offre quindi un livello di privacy superiore di default.

Per chi vuole fare un passo in più per navigare in anonimo in rete, il browser che fa della privacy il suo vanto, offre forse la migliore VPN integrata che si possa trovare, ma solo per iPhone e iPad.

Brave Firewall + VPN è una funzione che gli utenti dei dispositivi iOS possono scaricare a pagamento e che va oltre il semplice servizio proxy: si tratta di una vera e propria navigazione criptata a doppia azione. Il Brave Firewall blocca tracker e siti dannosi in modo più completo rispetto ad altri software, mentre la VPN combinata garantisce l’anonimato per tutte le attività online dal dispositivo, non solo la navigazione nel browser.

Google Chrome

google chromeGoogle è ormai un big della tecnologia che punta sul tracciamento online per raccogliere dati su larga scala sui suoi utenti. I dati vengono utilizzati sia per migliorare i servizi che Big G offre, sia per offrire ai suoi utenti degli annunci pubblicitari mirati. Rispetto a Brave, quindi, la privacy non è il cavallo di battaglia di questo browser, che è comunque tra i più utilizzati al mondo e sicuramente rientra tra quelli sicuri, dato che Google rilascia con regolarità aggiornamenti di sicurezza.

Chrome, che è basato sull’open source Chromium, non è dotato di una VPN integrata nativa, ma permette di installare delle estensioni, sia gratuite che a pagamento, che possono attivare una VPN nel browser. Tra queste troviamo ExpressVPN per Chrome, che è una delle più veloci, non conserva i log della cronologia di navigazione e permette di decidere a quali siti web accedere con l’IP locale e a quali con l’IP della VPN. Altra soluzione a pagamento, ma economica, è Hotspot Shield, che garantisce velocità e facilità d’uso. Tra le estensioni VPN gratuite per Chrome ci sono invece SaferVPN, che offre 500 MB di larghezza di banda gratuita, da estendere con il pagamento dell’abbonamento. Infine, c’è ZenMate VPN: semplice da avviare e configurare, è un ottimo proxy VPN per navigare in anonimo online.

Firefox Mozilla

mozilla firefoxIl browser Firefox di Mozilla non è basato su Chromium e ha un funzionamento diverso rispetto a Chrome e gli altri, che però offre un ottimo livello di privacy. Mozilla Foundation nel 2019 lanciò negli Stati Uniti il beta testing di Firefox Private Network, un’estensione del browser per integrare nel browser un servizio proxy VPN gratuito in grado di garantire un accesso sicuro e una navigazione crittografata in rete.

Al momento, però, la versione stabile di Firefox non ha una VPN nativa.

Gli utenti italiani possono scegliere di integrarla utilizzando il prodotto sviluppato dalla società dello stesso browser: Mozilla VPN. Si tratta di una rete virtuale privata a pagamento disponibile per PC Windows, Mac e Linux, oltre che smartphone iOS e Android. Mozilla VPN è un vero e proprio software che crittografa le attività in rete dell’utente e protegge la privacy di tutte le attività online.

Opera Browser

operaTra i browser sicuri da utilizzare c’è anche Opera, sempre basato su Chromium. Questo browser è stato il primo a introdurre il blocco dei pop-up automatico e offre numerosi strumenti per preservare la privacy degli utenti. Da un lato c’è la funzionalità per il blocco degli annunci pubblicitari che è integrata, dall’altro un proxy VPN nativo che nasconde l’indirizzo IP dell’utente durante la navigazione online.

Epic

epicCome per Brave, anche per Epic la privacy è una priorità. Questo browser sviluppato in India è basato su Chromium che utilizza la modalità di navigazione in incognito come impostazione di default. Al termine di ogni sessione di navigazione, il browser elimina in automatico la cronologia di e tutti i cookie accumulati. Inoltre, Epic blocca annunci pubblicitari e tracciamento dai siti web, disattivando anche funzioni come il riempimento automatico, il controllo ortografico e la sincronizzazione automatica. Non manca neanche una proxy VPN nativa, che cripta di dati di navigazione e garantisce l’anonimato online.

Copyright CULTUR-E
Condividi
Ebook
Sicurezza in Rete: ne sai abbastanza?
Strumenti utili, suggerimenti pratici e tutto quello che devi assolutamente sapere per proteggere davvero i tuoi dispositivi e i tuoi dati personali quando sei connesso
scarica l'ebook

Iscriviti alla
newsletter del
Digital Magazine di
Fastweb

Riceverai ogni settimana le notizie più interessanti sul mondo della tecnologia!
Iscriviti

Grazie per esserti iscritto!

Abbiamo inviato una mail all'indirizzo che hai indicato: per completare l'iscrizione alla newsletter del Digital Magazine di FASTWEB clicca sul link all'interno della mail