login LOGIN
CHIUDI chiudi
Il mio profilo
ACCEDI CON MYFASTWEB

mostra
Non sei registrato? Crea un account
Hai dimenticato la password?
Inserisci l'indirizzo email di registrazione per reimpostare la password.
Segui le istruzioni che ti abbiamo inviato per posta elettronica.
Torna alla form di Login
Non sei registrato? Crea un account

Tecniche per raccontare una storia vera

Ascolta l'articolo

Raccontare una storia vera richiede grande precisione, rispetto per i protagonisti degli eventi narrati e capacità espositiva: ecco alcuni suggerimenti

persona che scrive al pc Shutterstock

Sono tanti i contenuti testuali che si possono trovare sul web. Alcune sono storie inventate o verosimili, raccontate per trasmettere dei valori, incentivare dei comportamenti o portare l’utente a compiere delle azioni. Altre sono storie vere, che raccontano l’esperienza di una persona o di un gruppo di individui, con l’obiettivo di informare, tramandare dei ricordi o dare una lezione.

Raccontare una storia vera richiede impegno e rispetto per ciò che ha vissuto il protagonista. Ci vuole non solo organizzazione, ma anche un controllo approfondito delle fonti per evitare di inserire nella narrazione episodi mai accaduti e non compatibili con quanto riportato.

Non basta elencare i fatti accaduti. Questi devono essere offerti al lettore in maniera coerente, con dettagli che possano permettergli di immedesimarsi, percepire sensazioni e provare emozioni. Il linguaggio deve essere semplice, chiaro, ma non banale. Per riuscire a raggiungere un buon risultato e a centrare i propri obiettivi si può ricorrere a delle tecniche utili che supportano la scrittura.

  • 1. Elencare le attività da portare a termine ed elaborare una tabella di produttività
    Persona che si organizza per scrivere

    Shutterstock

    Anche la scrittura è organizzazione. Per la pubblicazione dei prodotti editoriali, soprattutto sul web, sono richiesti tempi stretti. I lettori sono sempre più esigenti e consumano i contenuti rapidamente, chiedendone sempre di nuovi e di elevata qualità.

    Riuscire ad individuare tutte le attività da fare nel periodo che precede la scrittura digitale vera e propria e quello che lo segue, è utile per riuscire a portare a termine per tempo tutte le task entro le date stabilite. Sono da inserire i momenti che riguardano la raccolta delle fonti, l’elaborazione di uno schema, la consegna di eventuali capitoli o parti del racconto, la revisione da parte di terze persone e i giorni di pubblicazione.

    Mentre si organizzano le proprie attività, individuare tutto il materiale di supporto di cui si avrà bisogno. 

  • 2. Scegliere i temi da trattare
    Scrivere a macchina

    Shutterstock

    Non si può produrre un buon racconto se in precedenza non sono stati individuati i temi che si vogliono affrontare e i messaggi che si vogliono inviare. Tutta la storia, generalmente, progredisce verso la morale, che può essere evidente fin da subito o può essere esplicitata durante il racconto o rivelata alla sua conclusione.

    Sapere con chiarezza qual è l’obiettivo che si vuole raggiungere, il tema che si vuole affrontare e il messaggio che si vuole trasmettere permette di costruire una storia avvincente e coinvolgente, diminuendo drasticamente le possibilità di abbandono da parte del lettore.

  • 3. Fissare una struttura
    Scrittrice

    Shutterstock

    Tante sono le storie che sono state scritte e pubblicate negli anni e sono tutte una diversa dall’altra. Tutte, però, sono caratterizzate da un inizio, da una parte centrale e dalla conclusione. Individuare questi tre elementi nel racconto che si vuole scrivere è un buon punto di partenza e rappresenterà un’ottima guida durante tutta la stesura.

    È bene non dimenticarsi di inserire nella narrazione dei momenti di tensione. Nel caso di una storia vera, occorre mettere in risalto le difficoltà vissute dal protagonista o dai protagonisti della storia prima di raggiungere, se presente, il lieto fine.

  • 4. Individuare le fonti da cui attingere
    Individuare le fonti

    Shutterstock

    Le storie vere richiedono un’accuratezza estrema e, qualora venissero inseriti elementi di fantasia non documentabili, la loro presenza deve essere dichiarata fin dall’inizio.

    Alla scrittura di una storia vera precede un intenso lavoro di ricerca, in cui si individuano e si recuperano fonti attendibili. Devono essere fatti dei controlli incrociati e deve essere utilizzata una ricca bibliografia di riferimento.

  • 5. Fare le interviste e utilizzare le citazioni
    Fare le interviste

    Shutterstock

    Se i protagonisti della storia narrata sono ancora in vita o se sono presenti dei testimoni dei fatti accaduti, è importante valutare l’ipotesi di fare delle interviste per ottenere maggiori informazioni e arricchire il proprio racconto di dettagli preziosi.

    Prima di avviare un’intervista è necessario definire le domande che si vogliono fare, per essere certi di ottenere tutto ciò di cui si ha bisogno. Frasi significative e particolarmente evocative possono essere utilizzate come citazioni all’interno del testo.

  • 6. Tecniche di editing
    Tecniche di editing

    Shutterstock

    Scrivere è un’attività che richiede attenzioni ed energie. Nella fase di editing è importante e consigliabile concedersi delle pause quando se ne sente il bisogno. In questo modo sarà possibile evitare errori di battitura e di distrazione.

    Rileggere più volte il testo, per carpire tutte quelle parole e quelle frasi che si è portati a ripetere più volte. Eliminare tutto ciò che è eccessivo e non utile, come gli aggettivi ridondanti. La maggior parte dei lettori preferiscono una scrittura chiara e concisa.

  • 7. Affidarsi ad un esperto
    Affidarsi ad un esperto

    Shutterstock

    Quando si tratta di web writing sono tanti gli strumenti a supporto dello scrittore. Con i suggerimenti di correzione degli errori grammaticali e quelli che riguardano le scelte di stile è difficile cadere in gravi sbagli. 

    Tuttavia, gli strumenti digitali, per quanto siano sempre più efficienti, non sono ancora in grado di fornire un parere completo sui contenuti testuali ed editoriali. Nel caso di lavori importanti, è bene farsi supportare da professionisti, come i correttori di bozze, che possano apportare dei miglioramenti al racconto.

  • 8. Condividere il lavoro e ottenere dei feedback
    Condividere il lavoro e ottenere dei feedback

    Shutterstock

    Il racconto è terminato, gli errori di battitura e grammaticali sono stati eliminati, il testo è stato ripulito da tutti gli eccessi e le ridondanze. Prima di pubblicarlo e diffonderlo ad un pubblico vasto, è consigliabile farlo leggere a qualcuno esterno, come un amico imparziale nel giudizio o una persona sconosciuta.

    È un test che permette di avere uno o più feedback e di perfezionare il racconto, renderlo più piacevole, scorrevole, accattivante e interessante, prima della pubblicazione definitiva.

    Per saperne di più: Digital writing, come scrivere sul web

A cura di Cultur-e
Prompt engineering
Immagine principale del blocco
Prompt engineering
Fda gratis svg
Come interrogare le intelligenze artificiali
Iscriviti al corso gratuito

Iscriviti
all'area personale

Per ricevere Newsletter, scaricare eBook, creare playlist vocali e accedere ai corsi della Fastweb Digital Academy a te dedicati. Leggi l'informativa