login LOGIN
CHIUDI chiudi
Il mio profilo

mostra
Hai dimenticato la password?
Inserisci l'indirizzo email di registrazione per reimpostare la password.
Segui le istruzioni che ti abbiamo inviato per posta elettronica.

TikTok, cos’è l’heating e come promuove i contenuti virali

Ascolta l'articolo

Come vengono scelti i video che appaiono nel feed degli utenti TikTok? Non sono solo frutto dell’algoritmo, ma è anche merito dell’heating: cos’è e come funziona

tiktok Shutterstock

Diventare virali su TikTok è il sogno di ogni iscritto alle piattaforme e di coloro che vogliono provare a guadagnare attraverso la realizzazione e la pubblicazione di contenuti. Non tutti ci riescono: solo chi ha creatività, simpatia, originalità può ambire ad ottenere questo risultato. Ma non è sufficiente. È bene anche conoscere le funzionalità del social network, come operano i suoi algoritmi e come vengono scelti i video che vengono messi in evidenza e mostrati ad un gran numero di spettatori.

Stando ad un report di Forbes, a favorire la viralità dei contenuti è l’heating. Una pratica che lascerebbe spazio anche a scorrettezze e ad attività poco etiche dal punto di vista professionale: scopriamo di cosa si tratta.

L’heating: che cos’è e come rende virali i contenuti

Stando a quanto riportato da Forbes, a rendere virali i contenuti non sarebbero solo elementi oggettivi, ma anche un intervento umano. L’heating sarebbe un pulsante segreto, a disposizione dei dipendenti della piattaforma, che permette di pompare determinati contenuti rendendoli visibili ad un numero maggiore di utenti.

Si tratta di un modo per promuovere dei creator, delle aziende o delle società e i loro contenuti facendoli apparire nel feed degli iscritti. Secondo quanto dichiarato da Forbes, i contenuti resi virali dall’heating ammonterebbero a circa l'1-2% delle visualizzazioni giornaliere totali dei video. L’azienda, al contrario, afferma che si tratta solo dello 0,002% dei video nel feed Per Te di TikTok.

Pro e contro dell’heating: perché è considerata una pratica scorretta

Questa pratica può avere un risvolto positivo e uno negativo. Se da una parte favorisce un certo ricambio dei contenuti, la presenza di più tendenze diverse nel feed degli utenti e la possibilità di conoscere nuovi creator e nuovi influencer, l’heating può essere utilizzato in maniera scorretta.

I dipendenti della piattaforma potrebbero utilizzare l’heating per promuovere contenuti personali o di amici e parenti, per poter guadagnare con l’attività sulla piattaforma, avendo un importante vantaggio competitivo rispetto agli altri iscritti.

Inoltre, i contenuti pompati attraverso l’heating non presentano nessun avviso o nessuna segnalazione. Appaiono, proprio come tutti gli altri, come video presenti nel feed grazie alla selezione dell’algoritmo, in maniera genuina. Non sono riconoscibili e ciò potrebbe portare nuovi creator a rinunciare ad iscriversi alla piattaforma e a condividere contenuti creativi attraverso questo canale.

Nonostante l’heating, il miglior modo per far sì che i propri contenuti diventino virali su TikTok, è realizzarli in maniera creativa e originale, tenendo conto delle tendenze del momento e dei gusti del proprio pubblico di riferimento.

A cura di Cultur-e
Prompt engineering
Immagine principale del blocco
Prompt engineering
Fda gratis svg
Come interrogare le intelligenze artificiali
Iscriviti al corso gratuito

Iscriviti
all'area personale

Per ricevere Newsletter, scaricare eBook, creare playlist vocali e accedere ai corsi della Fastweb Digital Academy a te dedicati.