Tra i social network più utilizzati del momento c’è TikTok. La piattaforma è particolarmente amata dai giovani, che vi hanno trovato un ottimo strumento per creare una piazza virtuale dove condividere con i coetanei di tutto il mondo coreografie, canzoni, sfide e divertirsi mettendo in luce il proprio talento.

Non mancano i professionisti, che lo utilizzano per impostare strategie di personal branding, e aziende che hanno deciso di cogliere i vantaggi del TikTok Marketing.

TikTok è un social network cinese che è stato lanciato sul mercato nel 2016, inizialmente con il nome di Musical.ly. Dopo alcune difficoltà, il suo utilizzo si è diffuso velocemente e ha superato i confini nazionali. La base di account attivi si è allargata, fino ad attirare l’attenzione dei primi inserzionisti. Nel 2020 ha conquistato il primo importante traguardo, raggiungendo il miliardo di utenti.

Una tendenza positiva che si è mantenuta costante nel tempo. Nel 2021, stando ai dati riportati dal Digital 2022 Global Overview Report, stilato da We Are Social in collaborazione con Hootsuite, quella di TikTok è stata l’applicazione mobile più scaricata, superando anche Instagram, Facebook e Whatsapp.

Si incrementano ulteriormente anche le possibilità delle aziende che, attraverso i prodotti adv messi a disposizione dalla piattaforma, possono raggiungere circa 885 milioni di persone. Restano esclusi da questo conteggio gli utenti che hanno meno di 18 anni di età.

  • 0. TikTok: cos'è e come funziona per le aziende

    persona guarda un video su TikTok

    TikTok è una piattaforma semplice e intuitiva che permette la condivisione di brevi video su qualsiasi tipo di tema e argomento: sport, coreografie, cucina, viaggi, musica, e così via. Offre un ampio set di strumenti che permettono l’editing del contenuto con l’aggiunta di elementi multimediali che lo rendono accattivante ed originale.

    È l’erede di Musical.ly, l’applicazione che aveva come obiettivo la realizzazione di video in lip-sync, e ne ha ereditato molte delle funzionalità, ampliandole nel corso degli anni. Oggi è diventato un luogo di intrattenimento per tantissimi utenti e consumatori e uno spazio dove realizzare campagne pubblicitarie efficaci per aziende e organizzazioni.

    Gli utenti possono realizzare video dalla durata di pochi secondi e, successivamente, aggiungere canzoni, suoni o doppiarli con la propria voce.

    Si può accelerare, rallentare o modificare il contenuto attraverso l’applicazione di filtri. È consentita la collaborazione con altri utenti con dei duetti o delle video reazioni. I contenuti più amati sono quelli che riguardano le challenge, che spesso diventano virali coinvolgendo persone provenienti da ogni parte del mondo.

    I video possono essere creati in un breve lasso di tempo e, se ben pensati e realizzati tenendo conto dell’algoritmo, ottengono un gran numero di visualizzazioni e diventano virali.

    Essendo un vero e proprio social network, le interazioni tra gli utenti sono fondamentali. La piattaforma permette di poter seguire gli account ritenuti più interessanti, commentare i video altrui, dimostrare apprezzamento attraverso i like o condividerli attraverso un repost o su applicazioni esterne.

    Come su Instagram, su TikTok è possibile inserire degli hashtag nelle descrizioni dei video. Rendono il contenuto più visibili e facilmente rintracciabili in base al tema o all’argomento trattato. Devono essere usati con parsimonia e in modo coerente con la propria strategia per non essere considerati spam.

    I video su TikTok possono essere visualizzati facendo l’accesso con le proprie credenziali sul sito ufficiale della piattaforma. Per godere di tutti gli strumenti messi a disposizione, realizzare nuovi contenuti e mostrarli ad amici e parenti e agli altri utenti è necessario utilizzare l’applicazione mobile. È possibile scaricarla gratuitamente, sia sui dispositivi Android che su iOS. 

    I creator che realizzano e condividono contenuti per professione, conosciuti anche come tiktoker, sono diventati sempre di più e, collaborando con realtà aziendali, riescono ad ottenere buoni profitti. Le aziende, inoltre, hanno iniziato a produrre autonomamente contenuti per mostrare al pubblico i prodotti e i servizi offerti.

    È il social network ideale da presidiare se si vogliono veicolare messaggi ad un pubblico giovane. Aziende, imprese e organizzazioni hanno tre possibilità per fare TikTok marketing: pubblicare contenuti interessanti e interattivi in maniera organica, coinvolgere gli influencer o realizzare delle campagne pubblicitarie a pagamento.

    Per approfondimento: TikTok, come guadagnare

  • 1. Come creare una strategia di TikTok marketing

    persona che usa TikTok

    Le aziende possono cogliere grandi opportunità inserendo TikTok tra i canali da utilizzare per comunicare con i propri clienti, a potenziali tali o a nuove nicchie di consumatori a livello internazionale. Possono incrementare le vendite, la notorietà del brand, le conversioni o dirottare il traffico verso un sito web o una landing page.

    Prima di iniziare a pubblicare contenuti, è necessario strutturare una precisa strategia di marketing, che tenga in considerazione le caratteristiche della piattaforma, del pubblico di riferimento, delle risorse a disposizioni e degli obiettivi che si vogliono raggiungere.

  • 2. Analizzare il target

    TikTok su smartphone

    Il pubblico di TikTok è un pubblico tendenzialmente molto giovane. È il social network preferito della generazione Z (coloro nati tra la fine degli anni '90 e i primi anni 2000), ma molti adulti, incuriositi dalle sue funzionalità e rimasti piacevolmente sorpresi dalla forza intrattenitrice della piattaforma, hanno deciso di utilizzarla.

    Uno dei primi passi da compiere è comprendere se il proprio pubblico di riferimento è presente su TikTok. Occorre studiare accuratamente il target, capirne i bisogni e gli interessi. L’età è un fattore rilevante, ma non l’unico da tenere in considerazione. Paese di provenienza, lingua parlata e abitudini di utilizzo dei social sono elementi importanti da studiare.

  • 3. Analizzare i competitor

    utente che naviga su TikTok

    È interessante, prima di avviare qualsiasi strategia di marketing, analizzare i modi d’agire dei competitor, i loro punti di forza e di debolezza. Può essere utile per approfittare di spazi comunicativi lasciati liberi, per cogliere opportunità e per comprendere a quale nicchia di pubblico rivolgersi.

    Uno dei grandi vantaggi di TikTok è la possibilità di comunicare ad un bacino di utenti altamente profilato, di cui si conoscono dati demografici, attitudini e gusti.

    L’analisi dei competitor permette di comprendere quali sono i contenuti più apprezzati dagli utenti in relazione a un determinato argomento. Può essere una fonte di ispirazione per realizzare video interessanti, per diversificarli da quelli già presenti sulla piattaforma e renderli più originali e accattivanti.

  • 4. Stabilire gli obiettivi da raggiungere

    persona al computer

    Quando un’azienda decide di essere presente sui social network è importante stabilire i risultati che si vogliono raggiungere per evitare uno spreco di tempo e denaro. Devono essere stabiliti degli obiettivi che siano SMART: specifici, misurabili, raggiungibili, rilevanti e basati sul tempo.

    Gli obiettivi devono essere considerevoli, determinare un miglioramento del business dell’azienda e realizzabili, basati su uno studio dei dati e delle informazioni. È importante stabilire una timeline e indicare con precisione la data in cui si devono raggiungere i risultati desiderati.

  • 5. Stabilire il budget

    budget tiktok

    Il download dell’applicazione e la creazione degli account su TikTok sono gratuiti. Per poter creare dei video professionali, sponsorizzare contenuti, creare delle campagne e degli annunci o coinvolgere altri utenti è necessario essere in possesso delle risorse necessarie

    Stabilire il budget a disposizione è necessario per poter determinare con accuratezza quanto è possibile destinare all’advertising e quanto al coinvolgimento di figure specializzate come video-maker e tiktoker professionisti. 

  • 6. Prendere in considerazione le campagne a pagamento

    smartphone con logo TikTok

    TikTok è relativamente un social network giovane. Il numero di utenti cresce esponenzialmente anno dopo anno ma la reach organica è ancora alta. La pubblicazione di contenuti originali, che incontrano i gusti del pubblico o seguono i trend della piattaforma possono portare a un buon numero di visualizzazioni a livello organico.

    Tuttavia, con la crescita costante degli utenti iscritti a TikTok e la quantità dei contenuti quotidianamente pubblicati, diminuisce la possibilità di farsi notare. È opportuno, se le risorse a disposizione lo permettono, valutare la realizzazione di campagne pubblicitarie a pagamento per poter accelerare il raggiungimento dei risultati.

  • 7. Realizzare un piano editoriale e un calendario editoriale

    creazione del calendario editoriale su TikTok

    Per crescere su TikTok e conquistare il pubblico di riferimento occorre essere presenti con costanza e con contenuti che siano quanto più possibile coerenti con l’immagine dell’azienda. Bisogna stabilire il tone of voice, il tipo di video da pubblicare e inserire tutto in un piano editoriale che guiderà la produzione. 

    I tipici video aziendali, in cui si presentano i prodotti e i servizi con toni formali, hanno poco spazio su TikTok. È consigliabile creare contenuti creativi e coinvolgenti, come challenge e rapidi tutorial.

    La pianificazione è estremamente importante, perché permette di realizzare i video in anticipo e programmarne la pubblicazione sul social network. Il calendario editoriale indice l’esatto momento in cui il contenuto deve essere diffuso sul social network.

  • 8. Utilizzare gli hashtag in maniera strategica

    hashtag su TikTok

    Gli hashtag permettono di scoprire o di creare una community intorno ad un determinato argomento o tema. Utilizzarli permette di far trovare i contenuti creati alle persone potenzialmente interessate. Bisogna studiare e capire quali sono quelli più ricercati e il loro grado di popolarità.

    Se l’azienda è già nota, è consigliabile creare un hashtag aziendale. Tutti gli utenti che realizzeranno video sui prodotti o i servizi del brand lo utilizzeranno per mostrare agli altri utenti i propri contenuti. È l’ideale per far aumentare la visibilità e l’autorevolezza del marchio.

  • 9. Monitorare i risultati

    persona che monitora i risultati di TikTok

    L’attività strategica non si conclude con la pubblicazione dei contenuti sulla piattaforma o con l’avvio delle campagne pubblicitarie. Deve seguire una fase di monitoraggio dei risultati ottenuti per essere certi di aver investito le risorse nella maniera corretta e per poter apportare eventuali correzioni. 

  • 10. Cosa funziona su TikTok

    persona che guarda un video su TikTok

    TikTok non pone limiti alla fantasia degli utenti, ma gli offre set di strumenti sofisticati per produrre contenuti con la massima creatività. Guardare ciò che è già stato pubblicato e ha ottenuto successo può essere un buon modo per prendere ispirazione, ma occorre sempre tenere a mente che ciò che più attrae l’attenzione degli utenti sono i contenuti autentici.

    Il pubblico dei social network è quotidianamente bersagliato da un gran numero di informazioni e contenuti. Catturarne l’attenzione è sempre più difficile. Per superare la diffidenza iniziale bisogna realizzare video mai visti primi, divertenti e coinvolgenti.

    Le aziende che vogliono promuovere i propri prodotti possono farlo creando brevi tutorial in cui mostrano le modalità di utilizzo, di manutenzione o usi alternativi. In alternativa, possono organizzare delle challenge e dei duetti e coinvolgere il pubblico o altri creator ed influencer.

    Un buon modo per diventare virali è seguire i trend e utilizzare gli audio più amati del momento. L’algoritmo tenderà a proporli ad un gran numero di utenti che hanno già interagito con quel tipo di contenuto.

    Se inizialmente i video pubblicati erano estremamente amatoriali, oggi coloro che vogliono raggiungere degli obiettivi di marketing e migliorare il proprio business attraverso TikTok devono produrre contenuti di qualità. È opportuno utilizzare attrezzatura giusta, come uno smartphone con una fotocamera che garantisce elevate prestazioni e luci adatte. 

  • 11. Creare il tuo canale e caricare video pertinenti

    Profilo su TikTok

    Per iniziare a condividere contenuti su TikTok bisogna essere iscritti alla piattaforma. Dopo essersi recati sul sito ufficiale di TikTok o aver scaricato l’applicazione per dispositivi mobili occorre avviare il processo di registrazione e seguire la procedura guidata.

    Le aziende possono utilizzare il Business account di TikTok, ossia un profilo pubblico realizzato per comunicare con clienti, realizzare una strategia di marketing sulla piattaforma e accedere a risorse specifiche ideate per aiutare tutti i tipi di realtà a crescere e a raggiungere obiettivi di business.

    Con un account business si possono visualizzare dati sulle performance e sul pubblico, accedere ad un database di oltre 500 mila tracce audio autorizzate e libere da royalty, scaricare report, visualizzare guide e suggerimenti per la propria attività.

    Per impostare l’account business di TikTok occorre scaricare l’applicazione e iscriversi alla piattaforma utilizzando l’indirizzo e-mail, il numero di telefono o un altro account social media. Una volta terminata la registrazione entrare nelle impostazioni del profilo, fare click su ‘Gestisci account’ e premere su ‘Passa al Business Account’.

    Prima di iniziare a pubblicare video pertinenti, è necessario selezionare la categoria più adatta all’azienda o all’organizzazione. Ciò permetterà di ricevere contenuti, eventi e soluzioni di tipo personalizzato.

  • 12. Lavorare con gli influencer, per diffondere i contenuti

    Influencer su TikTok

    Per diffondere i contenuti realizzati, le aziende possono avviare proficue collaborazioni con gli influencer, che avvengono tramite placement pagati o vere e proprie partnership tra brand e tiktoker. La scelta non deve essere casuale.

    Tra tutti gli influencer, occorre individuare quelli che realizzano contenuti interessanti, di qualità, coerenti con il brand e che sono seguiti dal target di riferimento. Si può scegliere tra micro-influencer, che hanno dai 10.000 ai 100.000 follower, e i macro-influencer, che arrivano anche ad un milione di follower.

    Non sempre affidarsi ai macro-influencer significa ottenere un maggior successo. I micro-influencer tendono ad occuparsi di nicchie di mercato interessanti, ad avere la fiducia dei loro follower, ad interagire con un pubblico più coinvolto, attivo e propenso a coglierne i consigli e i suggerimenti. Hanno un costo inferiore.

  • 13. Come fare pubblicità su TikTok

    utente che usa TikTok

    Per realizzare campagne pubblicitarie si può utilizzare TikTok Ads Manager, che mette a disposizione degli inserzionisti tutti gli strumenti necessari per creare degli annunci e delle campagne efficaci con estrema semplicità e seguendo delle procedure guidate.

    Dopo aver fatto l’accesso al TikTok Ads Manager, si può iniziare a realizzare l’inserzione indicando alla piattaforma qual è l’obiettivo che si vuole raggiungere. In questo modo la campagna verrà ottimizzata per facilitare il raggiungimento dei risultati sperati.

    TikTok, attraverso le inserzioni, consente di aumentare la riconoscibilità dal brand, impostando come obiettivo da raggiungere la copertura, la considerazione, con obiettivo traffico e l’installazione di app o di stimolare le conversioni.

    Con TikTok Ads Manager si può incrementare il traffico verso un sito web o una landing page, aumentare le installazioni di un’applicazione o aumentare le vendite online.

    La piattaforma permette di personalizzare il pubblico, colpendo in maniera mirata solo il target potenzialmente interessato ai prodotti e ai servizi offerti dal brand. Si possono selezionare opzioni di targeting che riguardano l’età, il genere, la posizione, la lingua, interessi, comportamenti e i dispositivi utilizzati.

    Si può creare un pubblico personalizzato includendo o escludendo alcune caratteristiche e alcune nicchie o veicolare i messaggi verso un pubblico simile a quello che interagisce con i contenuti generalmente prodotti dall’azienda.

    Inserendo un budget giornaliero e complessivo, si stabilisce il tetto massimo che si è disposti a spendere per la campagna e i gruppi di annunci. Il primo è l’importo massimo che si decide di spendere ogni giorno, il secondo è la cifra massima che si decide di investire in un lasso di tempo determinato.

    Per poter garantire una pubblicazione continua degli annunci, è bene stanziare un budget minimo che non sia inferiore ai 50 dollari per quanto riguarda le campagne pubblicitarie. Per i singoli gruppi di annunci è necessario prevedere un budget giornaliero che non scenda sotto i 20 dollari. L’addebito viene automaticamente convertito nella valuta scelta. 

    TikTok posizionerà l’annuncio partecipando ad un sistema di aste. Cercherà di ottimizzare le campagne, mostrando gli annunci solo al pubblico selezionato nel momento in cui è più propenso ad interagire con le inserzioni.

    Con strumenti basati sull'intelligenza artificiale, le funzionalità di editing native e una suite di strumenti intuitivi si può realizzare un’inserzione originale e coinvolgente.

    Esistono diversi formati di annunci: in Feed Video, in cui i contenuti sponsorizzati vengono mostrati all’interno dello streaming video dell’utente; Hashtag Challenge per creare una sfida sponsorizzata; Brand Takeover, che consiste in un annuncio a schermo intero che appare appena si avvia l’app; Branded Lens, con cui si pubblicizzano modelli e filtri e Top View, che posiziona i video all’interno della bacheca dei ‘Per Te’.

    Dopo aver pubblicato l’annuncio è bene monitorare l’andamento della campagna pubblicitaria. La piattaforma mette a disposizione dell’inserzionista strumenti di reporting intelligenti e la possibilità di controllare, in qualsiasi momento, i KPI ritenuti più utili.

    Per approfondimento: Come funziona la pubblicità su TikTok

A cura di Cultur-e Costruisci il tuo futuro con la connessione Fastweb