login LOGIN
CHIUDI chiudi
Il mio profilo

mostra
Hai dimenticato la password?
Inserisci l'indirizzo email di registrazione per reimpostare la password.
Segui le istruzioni che ti abbiamo inviato per posta elettronica.

L’intelligenza artificiale generativa sbarca su YouTube

Ascolta l'articolo

La piattaforma per la visualizzazione e la condivisione di contenuti multimediali utilizzerà l’AI per realizzare descrizioni e riepiloghi di video in maniera autonoma

Youtube Starikov Pavel / Shutterstock.com

È ufficiale, YouTube sta iniziando a sperimentare l’utilizzo dell’intelligenza artificiale generativa per la realizzazione automatica di contenuti. 

La notizia è stata data dalla stessa piattaforma: più precisamente attraverso un avviso pubblicato sulle pagine di supporto in data 31 luglio 2023. 

L’AI verrà utilizzata innanzitutto per realizzare delle descrizioni di video esistenti: descrizioni che non andranno in alcun modo a sostituire quelle preesistenti (nel caso in cui siano state pubblicate). 

In una prima fase i tool di intelligenza artificiale generativa di YouTube lavoreranno su una selezione mirata di contenuti in lingua inglese. Allo stesso modo soltanto un numero ristretto di utenti potrà visualizzare le descrizioni generate automaticamente. 

L’obiettivo dichiarato dal team Google dedicato è aiutare gli utenti a decidere in maniera più facile e veloce che tipo di contenuto desiderano guardare su YouTube. Per questo motivo i risultati del lavoro dell’AI dovrebbero apparire innanzitutto sulle pagine generiche di visualizzazione e ricerca

Come funziona l’AI applicata a YouTube

Le prime dichiarazioni ufficiali di YouTube fanno riferimento a un utilizzo generico dell’intelligenza artificiale, con l’obiettivo di generare brevi riepiloghi su video. 

La pagina di supporto della piattaforma aggiunge le indicazioni da seguire per partecipare alla sperimentazione in veste di utenti. Anche se alcuni test potrebbero essere a disposizione soltanto dei titolari di un abbonamento YouTube Premium

La portavoce di Google Jen Jamie, intervistata dal portale americano The Verge, ha fornito altri dettagli interessanti. Innanzitutto ha confermato che questa prima fase di test sarà necessaria per capire se e come estendere l’utilizzo dell’AI per migliorare l’esperienza di utilizzo di YouTube. 

Inoltre ha spiegato che le descrizioni e i riepiloghi generati dall’intelligenza artificiale verranno visualizzati non solo nelle pagine di ricerca, ma anche durante la fruizione di contenuti singoli

Google continua a lavorare con l’AI

L’utilizzo di strumenti di intelligenza artificiale generativa su YouTube è perfettamente in linea con le ultime strategie di Google. Il colosso di Mountain View sta investendo pesantemente sull’AI e sta provando a integrarla a sistemi preesistenti in modo da potenziarne le funzionalità. 

È il caso ad esempio dell’assistente virtuale Google Assistant, ma anche dello store online Play Store. Google Assistant sta venendo integrato con un tool di intelligenza artificiale generativa per capire meglio le richieste degli utenti. Ma anche per fornire risposte più pertinenti e complete

In Play Store l’AI sta venendo utilizzata in maniera non troppo diversa da YouTube. Anche il negozio di app targato Google infatti sta iniziando a mostrare descrizioni e riassunti di recensioni generati autonomamente.

In tutti i casi di cui sopra questi sono soltanto i primi esperimenti di utilizzo e integrazione. In altre parole le reali possibilità dell’intelligenza artificiale generativa sono ancora tutte da scoprire. 

Per saperne di piùCos'è Youtube, come funziona e cosa puoi fare

A cura di Cultur-e
Prompt engineering
Immagine principale del blocco
Prompt engineering
Fda gratis svg
Come interrogare le intelligenze artificiali
Iscriviti al corso gratuito

Iscriviti
all'area personale

Per ricevere Newsletter, scaricare eBook, creare playlist vocali e accedere ai corsi della Fastweb Digital Academy a te dedicati.