Essere presenti online con delle pagine social o un sito web non è sufficiente. Per raggiungere dei risultati è opportuno cercare di far apparire il proprio sito web nelle posizioni più alte delle pagine dei risultati dei motori di ricerca e renderlo facilmente rintracciabile dagli utenti. Per questo è necessario applicare tecniche di SEM, SEO, SEA e SMO.

Si tratta di acronimi che hanno specifici significati e che si riferiscono ad una serie di azioni che mirano a migliorare il posizionamento dei siti web all’interno della SERP (Search Engine Result Page) sfruttando diversi metodi. Conoscerle permette di integrare correttamente e coerentemente queste tecniche all'interno della strategia di digital marketing di aziende, organizzazioni e professionisti.

Cos’è il SEM e cosa racchiude

SEM

Il SEM, Search Engine Marketing, è tra le attività alla base del web marketing. Consiste in un insieme processi e attività che vengono messi in atto con l’obiettivo di incrementare le visite al sito web e di generare un traffico qualificato. Per farlo si intercettano gli utenti che cercano informazioni sui motori di ricerca.

Si basa su due pilastri principali: la SEA e la SEO. La prima mira a migliorare il posizionamento del sito attraverso l’acquisto di spazi pubblicitari, il secondo ad ottimizzazione delle caratteristiche interne del sito e delle attività esterne per soddisfare i requisiti imposti dagli algoritmi e raggiungere le vette della pagina dei risultati di ricerca in base a determinate parole chiave.

Cos’è la SEO e come può migliorare la visibilità del sito

utente fa una ricerca online

La SEO, Search Engine Optimization, comprende tutte quelle attività mirate a ottimizzare la posizione del sito web sui motori di ricerca. L’obiettivo è quello di apparire tra i primi risultati della SERP in organico, senza l’investimento di denaro in campagne di advertising.

È un lavoro complesso, che deve tener conto di numerosi elementi e dei requisiti dettati dagli algoritmi per ottenere un buon page rank.

Le attività di SEO possono essere svolte on page, migliorando le pagine interne del sito web. Riguardano la struttura, il codice html e i contenuti. Si dovranno generare delle categorie, dei tag e inserire, elementi come i titoli H1, gli H2, meta description, che influiscono positivamente sul posizionamento.

La SEO off site riguarda tutte le attività svolte per rendere il sito più affidabile agli occhi del motore di ricerca. Si lavora sulla corretta gestione dei link interni ed esterni e sulla creazione di una proficua rete di collegamenti, cercando di generarne di qualità che puntino all’interno delle proprie pagine web.

Per garantire il miglior posizionamento possibile di un sito web occorre ottimizzarne sia gli elementi interni che curare le relazioni con l’esterno.

Prima di procedere alla creazione di un sito e dei suoi contenuti, per far sì che si posizioni bene sui motori di ricerca e sia idoneo al raggiungimento degli obiettivi che ci si è posti, è importante fare un’attenta analisi delle parole chiave e studiare gli intenti di ricerca del proprio pubblico di riferimento.

Cos’è la SEA e quali attività riguarda

Persona che lavora al pc

La Search Engine Advertising (SEA) indica tutte le azioni a pagamento volte a promuovere un sito web. Consiste in campagne pubblicitarie fatte direttamente sui motori di ricerca. Gli annunci vengono mostrati sulla parte superiore della SERP.

Anche nella SEA, come nella SEO, c’è una scelta accurata delle parole chiave da utilizzare. È indispensabile per poter intercettare solo un pubblico qualificato e realmente interessato ai contenuti, ai prodotti e ai servizi offerti dalle aziende che investono in advertising.

Cos’è la SMO e come aiuta a indirizzare il traffico del sito

social media

SMO è l'acronimo di Social Media Optimization. Consiste nella generazione di contenuti che vengono pubblicati sui social network con l’obiettivo di indirizzare il traffico verso uno specifico sito web. Per essere efficaci devono essere accattivanti, in grado di sollecitare l’interesse degli utenti e di generare interazioni.

Sono contenuti che vengono realizzati in diverso formato e che possono prevedere l’utilizzo di elementi multimediali, come video e animazioni, o consistere in dei testi più o meno lunghi, a seconda della piattaforma di destinazione.

La Social Media Optimizazion è utile a veicolare i messaggi di aziende e organizzazioni e a fortificare la loro presenza online

L’utilizzo dei social network è cresciuto nel tempo e oggi sono ampiamenti integrati nelle strategie di digital marketing delle aziende. La loro ottimizzazione è un fattore sempre più importante per il posizionamento sui motori di ricerca poiché sono propensi a dare un peso sempre maggiore alle opinioni, ai consigli e alle azioni degli utenti iscritti alle piattaforme social.

SEO e SEM marketing, perchè integrarli nelle strategie di digital marketing

persona che lavora al web marketing

La SEO e il SEM marketing devono essere utilizzati all’interno delle proprie strategie di comunicazione e di promozione online. Solo in questo modo si otterrà la visibilità necessaria per riuscire a raggiungere gli obiettivi prestabiliti in fase di pianificazione.

SEM e SEO richiedono l’elaborazione di strategie separate, ma fortemente integrate tra di loro. È bene fare un accurato studio delle parole chiave, decidendo quale sponsorizzare attraverso l’advertising e quali posizionare a livello organico.

Integrare le attività di SEM e SEO significa ottenere benefici di posizionamento immediati, grazie alle campagne pubblicitarie, e a lungo termine, con lo sviluppo di contenuti interessanti che attirano la curiosità degli utenti. L’attenzione deve essere rivolta sia ai motori di ricerca e ai loro algoritmi, che al pubblico di riferimento e alle loro esigenze.

Per saperne di più: Cos'è il digital marketing

A cura di Cultur-e Costruisci il tuo futuro con la connessione Fastweb