In principio il limite dei caratteri che si potevano utilizzare su Twitter era fissato a soli 140. Veramente troppo pochi per permettere alle persone di esprimere un pensiero completo, rendendo difficoltosa la creazione dei contenuti anche per le menti più abili nei riassunti e nelle sintesi. Successivamente sono stati ampliati a 270, permettendo agli utenti di scrivere Tweet più articolati ed esprimere concetti più complessi.

Elon Musk, proprietario della piattaforma, acquistata nei mesi scorsi per ben 44 miliardi di dollari, ha apportato un’ulteriore modifica. Il limite di caratteri è stato esteso in maniera forte per poter combattere la disinformazione, introducendo una nuova funzionalità: le Community Notes.

Ad accedere alle battute aggiuntive non sono tutti gli iscritti alla piattaforma, ma solo gli utenti ritenuti idonei e che possono realizzare e modificare delle Note di Comunità, non sempre visibili all’intera platea di Twitter. Scopriamone tutte le caratteristiche di questa particolare funzione che mira a migliorare le informazioni presenti sul social network.

Community Notes di Twitter, l’obiettivo di Elon Musk

Ad annunciare l’introduzione delle Community Notes di Twitter e il loro obiettivo è proprio Elon Musk attraverso un Tweet pubblicato dal suo account ufficiale. L’imprenditore ha affermato che Twitter è una piattaforma in cui è facile trovare le informazioni più veritiere del web. Ciò, però, non è ancora sufficiente ed occorre fare quanto necessario per incrementare la fiducia degli iscritti.

Per questo motivo vuole dare agli utenti tutti gli strumenti necessari per combattere la disinformazione. Le Community Notes, stando a quanto riportato da Musk, permettono di operare su larga scala, fornendo tutto ciò che serve agli iscritti per comprendere il funzionamento di Twitter con la massima trasparenza.

Community Notes di Twitter, cosa sono

Le Community Notes di Twitter, o Note della comunità, è una funzionalità che permette ad alcuni utenti iscritti alla piattaforma ritenuti idonei di diventare dei moderatori delle discussioni e di valutare la veridicità delle informazioni trasmesse dagli account.

Gli utenti, grazie alle Community Notes possono diventare dei veri fact checkers e per farlo potranno accedere ad un ampliamento dei caratteri da utilizzare, con un limite fissato a 4000 battute. La funzione è disponibile in varie parti del mondo, compresa l’Italia. 

Gli utenti abilitati possono scrivere le note di comunità che, a loro volta, possono essere lette e modificate solo da altri iscritti autorizzati. Questa tipologia di contenuti, almeno inizialmente, non è disponibile per il grande pubblico ma è visibile solo ad una cerchia ristretta. Vengono mostrate a tutti solo quelle ritenute di pubblico interesse dagli stessi contributor.

A cura di Cultur-e Costruisci il tuo futuro con la connessione Fastweb